mercoledì 24 febbraio 2010

E PERCHE' ME LEVATE ER PANE DA LA BOCCA?

Due episodi mi hanno costretto a pormi questa domanda.
Sono episodi che, lo ammetto, mi hanno un po' sconfortato.
*******
- PRIMO EPISODIO:
quasi tutti i giorni, a piedi, compio lo stesso percorso tanto che se camminassi a occhi chiusi non potrei mai smarrire la strada di casa.
Anche se qualche volta mi viene la fantasia di farlo.
I portici di Piazza Vittorio qui a Roma sono da me preferiti in quanto oltre a proteggermi dalle intemperie mi consentono di dare un occhiata – e solo quella – a numerosi negozi che possono soddisfare qualsiasi esigenza.
Lo "struscio" pedonale è continuo anche perché il porticato – pare risalente ai tempi della breccia di Porta Pia, epoca umbertina, anni 1870, io non c'ero lo giuro – è anche diventato una specie di salotto. Al riparo ma all'aperto. Quando tira vento però è meglio girare alla larga.
Qualche giorno fa stavo percorrendo il tratto di strada sotto l'ultimo portico di detta piazza quando vengo avvicinato da due ragazze forse non ancora ventenni, una delle quali, a voce alta, mi fa
= nonno, scusa, hai da fare?
Un po' colto di sorpresa, rispondo
= veramente no, perché?
Sempre la stessa, forse la più grande
= perché se vuoi passare un'oretta con noi non te ne pentirai...ci dai cinquanta euro a testa, co' cento euro te la cavi... Ti sembra tanto?
Con gli occhi spalancati, credo di essermi anche un po' impappinato, le dico
= ma scusatemi, voi due messe insieme arrivate appena alla metà dei miei anni. Come cavolo
faccio a passare un'ora con voi? E a che fare poi, le belle statuine? Mi pare che...
Mi devo interrompere perché un tizio, non molto più giovane di me, s'intromette tra noi e...
= involontariamente ho sentito quello che vi stavate dicendo e allora visto che l'amico qui mi sembra abbastanza indeciso non vi preoccupate ragazze ci penso io. Dove dobbiamo andare?...
Le prende sottobraccio e, insieme, si avviano sghignazzando verso la direzione opposta.
Stupito, mi riprendo, sto quasi per esplodere ripensando alle parole di quel tale: "involontariamente" e "amico", ma riesco a frenarmi.
Con un bel po' di fatica però in quanto qualche parolina dolce avrei voluta dirgliela.
E che diavolo: fammi capire almeno di che si tratta, no che arrivi tu e mi togli ogni eventualissima possibilità di...di...insomma di...Vabbe', non mi ricordo.
*******
- SECONDO EPISODIO:
fresco, fresco, quasi di giornata.
Mi trovo vicino casa, al rientro da un giro di acquisti di generi alimentari piuttosto urgenti quando vengo interpellato da una signora, in compagnia di altre due, tutte molto eleganti, dall'apparente età tra i cinquanta e i sessanta, dall'aspetto gradevolissimo compresi i loro capelli non tinti ma con alcune meches molto appropriate, insomma donne con le quali fa molto piacere intrattenere una conversazione e...non solo...
= ci scusi tanto signore, sappiamo che qui in zona c'è un negozio dove poter acquistare delle pietre di qualità e di vario tipo da usare per la bigiotteria..
Io rispondo subito poiché ricordo anch'io di aver visto tale negozio da queste parti
= sì, sì avete ragione, si trova proprio qui vicino...Dunque voi tornate leggermente indietro su questa stessa via poi...
La voce possente di un giovane dietro di me copre la mia e, rivolto verso le "tre grazie", aggiunge
= basta attraversare la piazza...seguitemi che vi faccio strada, tanto sono pochi metri...
E se ne vanno tutti lasciando me di stucco a domandarmi perchè mi viene levato il..........................
Non riesco a darmi una risposta.

44 commenti:

Sa ha detto...

Aldo sei troppo forte, un sorriso me lo regali sempre!
Un abbraccio forte forte,
Samantha

Nounours ha detto...

Divertente post, Aldo! Mi è piaciuto questo racconto...
Penso che non hai perso niente!
Giusto?, o mi sbaglio!?!
Buonanotte e buoni sogni :-)

la Volpe ha detto...

malizioso!

Anna2 ha detto...

Chissà perchè,Ti fregano sempre...
Vero Aldo...
Ciao caro,buona giornata...
Un saluto ed un abbrraccio,da Anna2

modesty ha detto...

un giro tu ed io prima o poi ce lo facciamo dalle tue parti, eh Aldo?!

vedrai camminando insieme sarà come quando Mosé divise il mar rosso!

love, mod

la signora in rosso ha detto...

Che pena mi fanno.....
Tu sei sempre grande!!!!!!

Ernest ha detto...

Ciao e complimenti per il tuo blog...
Davvero un post divertente.
un saluto

Angelo azzurro ha detto...

Scusa Aldo, ma quel levare il...che sarebbe? Il pan di bocca per caso?? ;)

E' che tu dovresti fare gli occhi truci e guardare fisso i concorrenti, magari funziona!!

Angelo azzurro ha detto...

E già, ho riletto il titolo del post: E' PROPRIO QUELLO!! hahaha!

Gioia ha detto...

dai... secondo me un po' ci marci, cn questa storia dell'età.. ma dopo che ho visto un tuo commento in cui ti definisci "blogger quasi ottantenne" ho deciso che per niente al mondo rinunciavo a portare un omaggio al tuo blog, e a intrufolarmi fra i tuoi seguidores..
sul quesito specifico del post.. mah! tu stesso, da come descrivi gli eventi, tradisci quella tipica indecisione nel raccogliere i vermetti che fa comparire sull'istante un uccello più veloce, che sfrecciando li asporta con non-chalance da sotto il naso... c'est la vie.. la Nature!

Ibadeth ha detto...

Perché la gente nun se fa mai 'na boconata de ***** suoi, fondamentalmente.

Viviana r ha detto...

Il primo episodio mi ha lasciata un pochino perplessa e triste nel vedere come due ragazzine si possano ridurre e sopratutto con quale coraggio ti hanno "abbordato".
Se ti porti dietro un lazo da CowBoy, forse la prossima volta riesci a trattenere il "bocconcino di pane".
Buona vita, Viviana

DIANA B ha detto...

Aldo, sei sempre troppo simpatico.
Quando ho voglia di passare dieci minuti allegramente, vengo da te. I tuoi episodi....romani... mi portano con la fantasia... seduta in un cinema a vedere un film di Alberto Sordi. Ma lo sai che tu potresti scrivere copioni per film con queste tue descrizioni?
Pensaci.
Ciao buona serata
abbracci
Bruna

ALEPH ha detto...

Certo che lì a roma ne succedono di cose . qui puoi farti 100 km a piedi e star sicuro che nessuno ti rivole la parola!

Luz ha detto...

Primo episodio: niente di più facile che quelle scemette di ragazzine ti abbiano preso in giro e che il cliente che te le ha sfilate di sotto il naso fosse un loro amico. Detto in romanesco "ti hanno preso per il culo"!

Secondo episodio: non ti bastavano le ragazzine, hai cercato di rimorchiare pure le tardone. Allora è un vizio!

luly ha detto...

Riesci sempre a strapparmi un sorriso, quando riesco a sedermi davanti a Pasquale!:O)
Ti abbraccio.

angelo de ha detto...

un modo di scrivere placido, senza sbavature, forzature, la traduzione in lettere della tranquillità d'animo. quando ancora potevo parlare con mio nonno i dialoghi avvenivano in dialetto salentino. leggere queste sue due storie è stato come avere una sinestesia di una madeleine di Proust: nel senso che "quella" di Proust era olfattiva, "questa" è da lettura, quindi visiva. La ringrazio

il monticiano ha detto...

@Sa: Naturalmente mi fa piacere farti sorridere e ti ringrazio.
Ricambio affettuosamente il tuo abbraccio.

@Nounours: Sì, in fin dei conti non è che abbia perso molto. Però se certa gente si facesse gli affari propri sarebbe meglio.
Sogni d'oro.

@la Volpe: Embè, io ce la metto tutta ma non sempre va bene.

@Anna2: Sarà perché devo ancora crescere?
Anche a te carissima, un saluto ed un abbraccio.

@modesty: Al tuo fianco sono certo che faremmo sfracelli.
Che il mondo inizi a tremare.
love, al.

@la signora in rosso: Certo in giro ci sono persone un po' strambe.
Grazie e buonanotte.

@Ernest: Grazie e passa quando vuoi.A rileggerci presto.
Ciao.

@Angelo azzurro 1°) e 2°): Non riesco a fare sguardi minacciosi, quando ero più giovane sì.
Ciao Angelo.

@Gioia: Mi dice male, che vuoi farci, ma non mi scoraggio.
Benvenuta e a rileggerci presto.

@Ibadeth: Fondamentalmente se ne dovrebbe fare una terrazza di duecento mq. Sarebbe meglio.

@Viviana r: Molto simpatico il tuo suggerimento del lazo da cowboy. Provvederò.
Buonanotte cara.

@DIANA B: Io ci penso però mica è facile per uno scribacchino.
L'importante per me è riuscire a far divertire almeno un po' chi legge.
Buonanotte e un abbraccio.

@ALEPH: Chi ti dice che sia una disgrazia, almeno non ti trovi davanti a problemi come i miei.

@Luz: Pensi un loro pappone? Non mi pare dai loro atteggiamenti.
Lo riconosco, ho questo difetto, io adoro le donne...tutte!

@luly: Pasquale è il nostro amico più simpatico.
Anche da me un abbraccio.

@angelo de: Ti ringrazio del tuo fin troppo generoso commento. Passa di nuovo quando vuoi, ma se non ti reca troppo fastidio, togli il darmi del lei. Grazie.

Pupottina ha detto...

è un gran bel racconto!!!
buon proseguimento

^______________^

stella ha detto...

Più decisione Aldo, più decisione immediata...

stella ha detto...

Grazie degli auguri.

rosy ha detto...

Leggerti questa mattina mi ha messo di buonumore.
Sei un grande sai cogliere le piccole quotidianità e ne fai uscire dei meravigliosi racconti.
Buona giornata e buona passeggiata.

PS con il mio pc adesso e tutto a posto, me la son vista brutta ieri mattina.

Nicole ha detto...

La tua 'ironia' sottile taglia meglio di una Katana;)

In un'altra vita ti prenoto:))))

zefirina ha detto...

gira certa gente!!!!! aldo tu sei troppo forte per quella gentaglia, hanno sicuramente paura del confronto

riri ha detto...

Car Aldo, innanzitutto credo ci sia una grande maleducazione imperante, questo per quanto riguarda il secondo episodio, per il primo, è triste constatare qanto facilmente alcuni giovani cerchino di arrotondare "si fa per dire" le entrate, non mi giunge nuovo, spesso sento anche di studenti che per permettersi un paio di scarpe firmate o l'ultimo cellulare si prostituiscono, è qualcosa che dovremo chiederci, al di là del discorso sulla moralità, chi sono le famiglie di questi giovani ce l'hanno una famiglia? Poi c'è il discorso non banale dei messaggi che arrivano dalla tv..mass media ecc. "Sei figo se usi quella marca", del comparire piuttosto che essere e qui è racchuso il succo...
Un abbraccio grande per questi scorci di vita a cui ci fai partecipare..grazie Aldo!

gianna ha detto...

ola aldo, ¿come stai?
piace molto tuo blog....mi diverto...leggo cose molto simpatiche che ti sucedono e anche una eccelente scritura d italiano...molto ben raccontato..
mi sembra essere a Rma con te....
un bacio e buona giornata di giovedi

Bastian Cuntrari ha detto...

Quoto Luz, caro il mio Monty: sei un "provolone" impenitente! Ma ti adoro...

Luz ha detto...

Ma che pappone!!!! Intendo proprio che ti hanno preso in giro. Si sono divertiti alle tue spalle. Te l'ho detto: "t'hanno preso per il culo"!

Luigina ha detto...

Spiritoso e divertente come sempre il nostro galletto Aldo. Le buone samaritane si trovano sempre, ma anche i loro protettori come mi pare fossero quelli che ti hanno tolto il pane di bocca. Ma secondo me ti hanno tolto le castagne dal fuoco. Non so poi come sarebbe andata a finire se tu avessi seguito le sirene. Scusa la latitanza ma in questi giorni sono stata un po' impegnata, prima con la serata da Jasna di cui puoi trovare il resoconto sul suo blog e poi con problemi familiari.Buona serata

Aglaia ha detto...

ecco il Sor Aldo che rimane a bocca asciutta....ma solo perchè sei un signore...veeeroooo?????;-))

il monticiano ha detto...

@Pupottina: Grazie e buonanotte a te e a Kevin.

@stella 1°) e 2°): Mi dici che dovrò essere più sveglio insomma. Vabbè farò del mio meglio.
Sono certo che avrai trascorso un felice compleanno. Ancora auguri.

@rosy: Son contento che il tuo pc abbia messo la testa a posto
Ti ringrazio per il tuo commento e ti auguro sogni d'oro.

@Nicole: Grazie poi magari un giorno mi spiegherai che vuol dire
Katana.
Appena rinasco ne parliamo.

@zefirina: Purtroppo girano.
Ad ogni modo grazie della comsiderazione che hai di me.

@riri: Hai descritto cose che avvengono, purtroppo.
Speriamo in meglio.
Vi ringrazio e vi abbraccio, te e Nicola.

@gianna: Sono veramente contento di farti sentire come se fossi qui anche te.
Un abbraccio grande e sogni d'oro.

@Bastian Cuntrari: Una curiosità: "provolone dolce o piccante?".
Un abbraccione forte.

@Luz: Sei crudele, rigiri il coltello nella piaga.
Fa niente, ti voglio bene lo stesso.

@Luigina: Grazie per tutto.
Piuttosto come procedono le cose
con quei problemi? Auguri di cuore

@Aglaia: Non c'è il minimo dubbio, proprio come dici tu.

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Qui, mi pare che in tanti si premurino a spiegare a scoprire l'arcano, cosa ci stia sotto: lasciamo meglio l'ambiguità delle cose come tu le presenti, con il loro fascino del dubbio.
Scusa, Aldo, ma davvero il tempo è sempre insufficiente. Ogni tanto passo, e mi faccio una scorpacciata dei tuyoi post, ma senza commentare :)

Solpiccola ha detto...

Ciao dolcissimo, il tuo racconto è molto bello... Mi é piaciuta tanto.
E' un vero piacere leggerti.
sei bravo con le parole.
Ti chiedo scusa per la mia assenza
Ho la influenza, 2 giorni che ho febbre alta (39°, ieri mattina, mi trovavo in una febbre di 40 °)
ho mal di gola, mal di testa forte...
Questa volta più forte del solito, ma guarirò presto :)

Un buon e sereno fine setimana,
un abbraccio affettuosissimo

chicchina ha detto...

Fortuna che oggi sono potuta passare a lasciarti un saluto,mi ci voleva proprio la tua simpatica ironia!
Che ci vuoi fare,non puoi fermarti un attimo a riflettere,o capire,che c'è sempre qualcuno più intraprendente..
Ciao,simpaticissimo Aldo,e non dirli i tuoi anni,ci confondi.

angelo de ha detto...

penso di aver fatto, in fondo alla pagina ora cliccando su "segui" dovrebbe succedere qualcosa. e comunque resto poco pratico anche nel postare commenti. ciao e grazie ancora.

il cuoco ha detto...

Ma Aldo non c'evcino per comprarlo fresco il pane , snza usare del pane consumato e per di piu molto caro? La prima vicenda se vera mi sa tanto di una tentata truffa Ciao.

il monticiano ha detto...

@Vincenzo Cucinotta: Non ti preoccupare, l'importante che dopo averletto tu ne rimanga soddisfatto almeno un tantino, non di più.

@Solpiccola: Come sempre gentile e generosa con i tuuoi commenti.
Adesso l'importnte è che tu rimmetta in sella e presto per favore.
Grazie, un caro abbraccio.

@chicchina: A parte i tuoi commenti sempre generosi, ma quando riprende a funzionare il tuo pc-pasquale? Il medico che dice?
Grazie carissima chicchina e mi dispiace ma non ricordo più la mia età.

@angelo de: Non ti preoccupare, grazie a te credo che questa volta ci sono riuscito.
Quando puoi controlla.

NADIA ha detto...

holaaaaaaaaaaaa Sor Aldo bello!!!
maliziosetto direi!!!
un abbraccio forte e un megabeso!!
hasta siempre!!

stella ha detto...

Ce l'hai fatta!

Vedi che bisogna insistere?
Dopo la salita ora ti riposi.

Ti raggiungerò!

MarAnt il Gabbiano ha detto...

Scusami per il ritardo nella risposta circa la canzone "L'emozione non ha voce" ma sono preso da mille impegni e non sempre riesco a dedicarmi a ciò che mi piace fare nel tempo libero...
Eh si devo dire proprio una bella canzone e mi fa piacere che condividiamo tali gusti...
Dedicarla alla mia Antonella poi la rende ancora più bella...
Complimenti per il tuo racconto e per il tuo blog molto interessante...
Un abbraccio

AlessandraLace ha detto...

gradevolissimi questi racconti, ma stento a credere che sei un tipo da restare di stucco.grazie per il sorriso. buona serata

il monticiano ha detto...

@il cuoco: Sai a volte occorre contentarsi di quello che passa la sorte.
Una truffa? Poteva anche essere.

@NADIA: Io ho insistito ma sapessi quante cliccate ho dovuto fare.

@MarAnt il Gabbiano: Niente scuse non preoccuparti, quello che conta è che si gode di reciproca stima.
Grazie per i complimenti.

@AlessandraLace: In fondo potrei essere anche un po' fessacchiotto
no?
Buonanotte cara e grazie.

Francy274 ha detto...

eheheheh.. dal titolo pensavo che T'avessero dimezzato la pensione, invece la cosa è davvero seria.. Ti rubano l'attenzione di fanciulle e signore, che screanzati! :DDD

fabio ha detto...

Aldo Aldo, racconti solo gli insuccessi e ti guardi bene dal raccontare i successi, la sai lunga te eh eh eh