giovedì 1 dicembre 2011

LA DISFIDA DEI SPAGHETTI

Due volte la settimana a casa mia sono giornate in cui si mangia pastasciutta almeno a pranzo.
E fin qui tutto bene.
Il problema arriva quando si deve decidere quale tipo di pasta perchè a me piace solo quella corta mentre alla signora che assiste mia moglie e che impera in cucina, piace solo quella lunga,
In parole povere lei adora gli spaghetti io invece i "cannolicchi" cioè i ditalini rigati. E nessuno di noi due intende cambiare. Su questo fronte è guerra aperta anche perché a me non sembra giusto che lei debba cucinare i due tipi di pasta in due pentole diverse benchè sia lei a lanciare la proposta.
Abbiamo pensato di risolvere la vexata questio (o quaestio) facendo la "conta" cioè "l'anghingò tre galline e tre cappo'...e toccherebbe precisamente a te – o a me..." (così la ricordo da ragazzino) ma non ha funzionato. Allora siamo passati al lancio della monetina in aria cioè "testa o croce?" però neppure questo è andato bene. Infine siamo passati allla morra cinese: niente da fare. In tutti questi casi ci siamo accusati vicendevolmente affermando che l'altro ha imbrogliato o nella conta o nel lancio della moneta oppure nella morra.
È spuntata quindi la terza proposta: una settimana solo spaghetti per lei e io niente, mentre quella successiva cannolicchi per me e lei ugualmente niente. Dopo un paio di settimane è fallita anche questa soluzione. Rammentare l'alternanza sembra facile ma non lo è.
La questione è stata risolta con un compromesso e abbiamo sottoscritto verbalmente il trattato di pace.
Lei cucina sempre spaghetti ma quelli nel mio piatto vengono tagliati e ridotti tipo mezze penne rigate.
Non si direbbe ma siamo due soggetti un po' testardi.

24 commenti:

mark ha detto...

Testardissimi direi. Nella mia credenza ci sono una decina di tipologie di pasta, oltre al riso e alla pasta fresca, perchè limitare la scelta a due, allargate gli orizzonti e se proprio dovete "soffrire" fatelo entrambi e magari vi troverete a concordare e condividere altro ;-)

Agnese ha detto...

amo la pasta lunga ;) arrotolarla, facendole raccogliere tutto il sugo possibile, e gustarla...

cristiana2011 ha detto...

Sono una spaghettara, ma non disdegno le altre forme; se siete così assolutisti, l'unica soluzione mi sembra quella delle due pentoline che lavorano in coppia.
Cristiana

zefirina ha detto...

di solito a casa mia impera la pasta corta ad eccezione per carbonara e cacio e pepe per i quali secondo me è meglio usare bucatini

Cri ha detto...

No, no, mica si direbbe, eh :D

Comunque io la vedrei così: spaghetti con tanto, tanto sugo; pasta corta, gnam! con i condimenti in bianco: zucchine salmone panna piselli prosciutto carciofi etc etc :P

Alberto ha detto...

Compromesso? In pratica ha vinto lei.

Pupottina ha detto...

ahahahah
ottima soluzione!!!
testardi entrambi, ma come vedi con le donne è difficile spuntarla!!! ahahahah meglio seppellire l'ascia di guerra e tollerarle... ricorda che la cuoca ha sempre ragione ;-)

Tina ha detto...

Mi sa che ha ragione Alberto, ha vinto lei ;-))

Spaghetti tagliati...tanto vale frullarli ;-))

Buon pomeriggio Aldo e meglio due salomoniche pentole ;-))

upupa ha detto...

E dai...avrei preferito due pentole due tipi di pasta.........

Sandra M. ha detto...

Assistere alle vostre conversazioni pensi sia meglio che andare a teatro
:O)
Però...se posso osare...anche a me sembra abbia vinto lei... :O)

Nounours(e) ha detto...

Un bel problema! Qui da me c'è il marito che la vince sempre con una tenacia subdola che rischia una spaghettata in testa quando ho la luna di traverso. Ascolta Aldo chi ti consiglia il doppio pentolino..almeno a tavola che sia di nostro gusto!

Baci Nou :)

@enio ha detto...

testardi si nasce e non ci si diventa... io quando voglio la pasta corta(ho una moglie che mangia spaghetti n°3, quelli piccoli piccoli che io odio)me la cucino, cento grammi di mezze maniche una pentola d'acqua, un pò d'olio doliva e tanto grana grattugiato...

enrico ha detto...

e del fusillo che mi dici?

La Mente Persa ha detto...

Litigi casalinghi...
Io li ho risolti non comprando piu' le cose che non mi piacciono ;)

Ambra ha detto...

Si si testardi oltre misura. Però, scusa, come fai ad accontentarti di spaghetti mezzo tagliati (che orrore!). Non riesco assolutamente a immaginarmeli come cannolicchi. E come dice Alberto "in pratica ha vinto lei". Fa qualcosa per reagire! Tu le riordini nel piatto i cannolicchi in fila e diventano spaghetti.

il giardino di enzo ha detto...

Corta, lunga, all'uovo, fresca, secca, al sugo, all'olio, al burro: se mi vuoi fare felice controlla solo la quantità, dai 150 g. in su!
La scodella di pastasciutta mezza vuota mi mette fame, rabbia e tristezza :)))
Ciao Aldo, sei impagabile!

Grace (ma nonnetta pelosa della Val Gina) ha detto...

Io odio gli spaghetti. Tagliati poi ancora peggio.
Mangio solo pasta corta (per modo di dire), RIGATA e AL DENTISSIMA, praticamente lavata per questioni igieniche. :D
Due tegami Aldo, non arrenderti allo spago tagliato :P

Ernest ha detto...

Adooooro the spaghetti!
un saluto Aldo

Adriano Maini ha detto...

Ma dai! Questa vicenda te la sei inventata! E guarda - se non sbaglio! - che é la prima volta che insinuo una cosa del genere! :)))
P.S.
Hai visto che Fiera di punti esclamativi?

Annarita ha detto...

Aldone, dai retta! Doppio pentolino e i gusti sono salvi. Gli spaghetti tagliati fanno pena...

Un abbraccione.
annarita:)

rosy ha detto...

Mia suocera mi raccontava sempre che in un convento
Il frate della cucina domandava sempre ai fraticelli che pasta desiderassero.
Ogni giorno il povero frate doveva cucinare diversi tipi di pasta, ognuno aveva una preferenza.
Venne il giorno che il frate cuoco si stancò e..la mattina come sempre chiese ai confratelli la stessa cosa...
A mezzogiorno arrivò a tavola un grosso pentolone fumante tutti guardavano il pentolone e con gli occhi chiedevano spiegazioni al frate cuoco.
Senza scomporsi il frate disse..nel pentolone c'è tutta la pasta che avete chiesto, ognuno di voi si prendesse la sua.

Certamente non è il vostro caso. , Aldo sono d'accordo con la signora, anche io preferisco gli spaghetti, le linguine, le tagliatelle.

Buona domenica ciao

Maraptica ha detto...

Io adoro gli spaghetti ma più che una pastara sono una paninara/pizzara! :)

chicchina ha detto...

Io sono spaghettara,ma non cosi' tanto da escludere il resto!Ma trova un'altra soluzione,Aldo,l'idea dello spaghetto tagliato è fuori discussione...
E comunque,buon appetito:chi fa il sugo?

Nicole ha detto...

Sono per la pasta lunga ed il riso...ma non disdegno ambare programma.Direi sia meglio aggiungere due pentoline o no?