lunedì 7 febbraio 2011

CONFIDENZE

= Pronto Clorinda?
= Chi parla?
= Scusa, dovevo dire prima il mio nome, sono Giorgia
= Ci conosciamo?
= Di persona no però abbiamo una comune amica Onorina Busi
= Ah, vero, la conosco da tempo
= Sì, me l'ha detto ed è lei che mi dato il tuo numero di telefono
= Va bene, dimmi tutto, in cosa posso aiutarti?
= Si tratta di questo: una ventina di giorni fa l'ho incontrata in via del Corso che usciva da un portone...
= Non mi sembra che lei abiti in via del Corso e, per quello che so, lei lavora in un supermercato
nei pressi di Roma 70, un quartiere residenziale di via di Grotta Perfetta...
= Esattamente, ancora ci lavora, ma non è quello che mi ha fatto incuriosire, se hai qualche minuto ti racconto...
= Nulla di urgente, racconta pure...
= Onorina non era sola ma con lei c'era un tipo alto, leggermente brizzolato, un bell'uomo credimi, vestito elegantemente...
= Che c'è di strano, lei è una bella ragazza e quindi...
= Lo so, il fatto però è che loro due stavano litigando di brutto, ma quando Onorina mi ha visto ha smesso di farlo e si è avvicinata a me abbracciandomi e presentandomi a quel tale che stava con lei
= Avranno avuto le loro ragioni per...
= Sì, capisco, il punto è che mi hanno invitato a prendere un caffé con loro in un bar vicino e, malgrado io gli abbia fatto presente la mia contrarietà, mi hanno voluto mettere al corrente del motivo per cui stavano litigando. Non ti voglio annoiare raccontandoti tutta la storia anche perché
si tratta di fatti personali loro ed è inutile stare a divulgarli. Ad ogni modo mi hanno messo a conoscenza della loro rispettiva volontà di troncare la relazione che avevano da tempo, cosa che hanno fatto seduta stante in maniera tranquilla, interrompendo il loro alterco di poco prima. Poi, con molta calma, lui si è alzato, si sono salutati civilmente e io sono rimasta seduta al bar insieme ad Onorina la quale ha voluto raccontarmi altri particolari
= Beh in questi casi è meglio comportarsi da persone civili...
= Hai ragione. Adesso ti racconto il seguito...
= Ah, c'è anche un seguito?
= Già ed è proprio per quello che ti sto telefonando...
= Seguita pure allora...
= Tre giorni fa mi telefona l'ex -"lui" di Onorina dicendomi che è stata proprio lei a dargli il mio numero di telefono e quindi, dopo avermi parlato di varie cose – tra l'altro una bellissima voce – mi ha chiesto se avrei avuto piacere nell'accettare un suo invito a pranzo per il venerdì seguente, cioè domani...
= E tu che hai risposto?
= Che l'avrei richiamato sul cellulare per confermare l'invito. Subito dopo ho telefonato a Onorina
per qualche delucidazione e lei mi ha parlato di alcuni lati del carattere di lui. Poi ha aggiunto di parlare con te per avere altri dettagli dal momento che tu lo hai conosciuto...
= Può darsi, come si chiama questo tale?
= Rinaldo, sai è un bell'uomo, come già t'ho detto, intorno ai quarantacinque anni, alto più di Onorina, snello, fisico atletico e con un timbro di voce che incanta. Lo conosci, vero?
= Altroché, l'ho fatto conoscere io a Onorina. Si tratta di mio marito e non siamo separati.
Fino ad oggi. Nel tardo pomeriggio, quando rienterà dal lavoro dovremo fare quattro chiacchiere.

36 commenti:

riri ha detto...

Fortissima!!!
Aldo, ma sempre mi sorprende la grande ironia che c'è nei tuoi scritti:-)
E..come sai, mi richiami alla mente episodi lontani:
eravamo giovani e sposati da poco e la mia cognatina ci presentò un'amica, che quando vide il macho cominciò a dire."- che caldo, mio Dio, che caldo, ma è tuo fratello?, che bel ragazzo e me lo tenevi nascosto?-" Ti assicuro che ci mancò poco per una mia reazione diciamo aggressiva?
A volte ci sono situazioni un pò bizzarre...
un abbraccio e buon inizio di questa nuova settimana.

zefirina ha detto...

che aplomb la moglie!!!! io più che quattro chiacchiere gli avrei fatto fare 4 salti e non in padella!!!!!

serenella ha detto...

Ha ragione Zefirina. Il personbaggio più significativo è davvero la moglie che sopporta questa girandola di donzelle. Strane creature gli uomini. buona settimana Aldo.

Stella ha detto...

Finale incredibile, Aldo!

enrico ha detto...

ah ! la perfidia delle donne!!!! e noi poveretti che subiamo sempre!

cristiana2011 ha detto...

Machiavelliche!!!
Io fossi stata la moglie,avrei detto :" Lo so...a lui piace frequentare le mignotte, ma ha tanti pregi..."
Ciao, mi hai fatto proprio divertire.
Cristiana

Lara ha detto...

Grande Aldo!
Bella la figura della moglie, mi trovo d'accordo con Zefirina anch'io!
Grazie per i tuoi scritti, è sempre bello tornare qui da te :)
Buona giornata,
Lara

rosy ha detto...

Bella, credo che forse in una situazione non proprio cosi ma sarà capitato un po' a tutti.

La mia reazione fu non come quella che hai raccontato tu...mi feci le valigie e ritornai da mammà dove ci rimasi per una settimana ma non prima di un'altra reazione che è meglio non raccontare.

Aldo, buona settimana e grazie per queste tue ricche pagine che ci regali, che noi leggiamo estasiati.

Nounours(e) ha detto...

Aldo,mi chiedo se dalle barzellete tu ne ricavi un atto unico di un'ironia avvincente, o se dagli atti unici scaturiscano in sintesi le suddette?
Mi sa che la moglie ha pensato alla bella strigliata da dargli, nel pomeriggio, al suo farfallone! Il peggio è quando sei proprio tu stesso a favorire un certo incontro, allora ti vien voglia di morderti le mani. Anche di menarle..
Ricordo di un tizio che al lavoro durante la pausa pranzo sedeva sempre al tavolo con la collega aspettando che la moglie li raggiungesse..la cosa durò per un certo periodo. Gli altri colleghi erano un po' meravigliati della consuetudine atipica. Il marito assicurava la moglie che non vi era nulla fra loro. La moglie suggerì al consorte di cambiar tavolo..non ottenendo risultato, il tavolo lo cambiò lei, lasciando la coppietta sotto gli sguardi divertiti di tutti a fare la figura dei c.....nazzi! Da quel giorno non si gustarono poi molto la pausa...almeno così si raccontava nei corridoi.
Un abbraccio, Aldì!

Jasna ha detto...

Vedi a non farsi i cavoli propri.... si combinano sti casini.... Comunque bella aldino... mi ci voleva. Un abbraccio.

Carlo ha detto...

Ciao Aldo e buon pomeriggio.

Mi stavo un po perdendo dietro a tutte queste confidenze "intrecciate"! Ma quando sono arrivato alla fine, sono saltato su dalla sedia ed ho cominciato a ridere come un matto!! L'ho letta due volte, per gustarmela appieno!! Per il signore con la bella voce, prevedo una brutta serata!! Bravissimo Aldo, magnifica storia e... attenti alle confidenze!!

Angelo azzurro ha detto...

Ciao Aldo, sei spassoso come sempre. Mi immagino già la scena dell'incontro moglie-marito...
E' bello leggerti!
Un abbraccio

il Socio ha detto...

al ritorno a casa, Rinaldo è stato castrato da Clorinda.

Adesso si fa chiamare Rinaldinha e fa la lap dancer in un night club nei pressi di Bergamo.

luly ha detto...

Sei una forza!:)

Adriano Maini ha detto...

Sei un portento della natura! Detto questo, ma quante Onorine avremo conosciuto nella vita?

Luigina ha detto...

@ Mi son proprio divertita Aldo, anche se mi hai abituato ai finali che lasciano di stucco, anche stavolta sei stato abile a creare la suspence. Sei in forma più che mai! E' un piacere leggerti dopo una giornata frenetica: mi ci voleva

Ibadeth ha detto...

O mamma mia. Ma un po' di privacy quei due no, eh?
E la moglie un po' troppo paziente, mi sembra...

elena ha detto...

cattiva onorina!!!
e pio la moglie si limiterà alle 4 chiacchiere???!!! :) bel raccontino. ciao

il monticiano ha detto...

@riri: Proprio certe situazioni così
bizzarre a volte si concludono non proprio pacificamente.
Un abbraccione e grazie.

@zefirina: Quattro salti non proprio in padella, certo. Mi son fatto una risata.

@serenella: Vero, siamo strane creature noi maschietti. Magari io lo ero una volta. Grazie e auguri anche a te.

@Stella: Grazie, non è male il finale.

@enrico: Eh sì, subiamo e anche in silenzio vero?

@cristiana2011: Effettivamente sarebbe stata la risposta adatta.
Ciao e grazie.

il monticiano ha detto...

@Lara: Quella di Onorina invece è la figura della perfida.
Grazie a te e buona giornata.

@rosy:Non si sa mai che reazione aspettarsi dall'altra parte anche se si può immaginare.
Grazie e auguri anche a te.

@Nounours: Non ho preso lo spunto da una barzelletta ma può anche darsi che ci siano in giro, certe situazioni si verificano molto facilmente.
Un abbraccio anche a te.

@Jasna: E a volte non si riescono ad evitare.
Grazie un abbraccio anche a te.

@Carlo: Non credo che la serata sarà piacevole per il bel marito, sono d'accordo.
Grazie, starò attento.

@Angelo azzurro: Probabilmente sarà uno scontro e non ad armi pari.
Grazie, un abbraccio anche a te.

il monticiano ha detto...

@il Socio: Se Rinaldinha capita in un locale qui a Roma non me la voglio perdere.

@luly: Grazie, tu non sei da meno.

@Adriano Maini: Come moglie, una sola
credo, ma c'è qualcuno che se ne può permettere di più. Io non sono fra questi.

@Luigina: Grazie, almeno a qualcosa è servito quanto scritto.

@Ibadeth: Bisognerà vedere se la moglie sarà così paziente al rientro del marito.

@elena: Oltre che cattiva la definirei anche perfida.
Ciao e grazie.

Ernest ha detto...

però che finale!
buona giornata Aldo

Tina ha detto...

L'ho letta ieri sera, l'ho letta ora e l'effetto risata sonora si è ripetuto.
Un racconto magistrale dal finale improvviso, inaspettato ed esilarante per chi legge, in situazioni analoghe...i quattro salti di Zefirina...naaa, uno solo, dal terrazzo ;-))

Buona giornata Aldo ;-))

Maraptica ha detto...

Opssssssssssssssssss!!! :) Povero, non vorrei essere nei suoi panni :) Bravo Aldo ;)

Sandra ha detto...

Poraccio...mo' son cavoli quando rientra...ah,ah,ah ben gli sta.

il monticiano ha detto...

@Ernest: Un po' a sorpresa ma penso che sia quello giusto.

@Tina: Quello come minimo però bisogna averlo il terrazzo e fare sembrare la caduta uno spiacevole incidente.
Buona giornata anche a te.

@Maraptica: Neppure io ci starei bene nei panni del marito.
Grazie.

@Sandra: Credo anch'io che per lui siano cavoli amari.

@

TuristadiMestiere ha detto...

noooooooooo non me l'aspettavo proprio...Io avrei cambiato la serratura prima del rientro di mio marito! Anzi, adesso gli faccio uno squillo per sapere dove sta. :D

Aglaia ha detto...

ahahah!! sei un mito Aldo!!!:))

Francy274 ha detto...

Un suggerimento per come le donne dovrebbero comportarsi? Niente male! Se lo facessero addio "incisori di fedi" (fedigrafi), diventerebbe "dura" la vita per loro :DDDD
I Tuoi racconti sono apologhi.
Un abbraccio saggio narratore :)

DIANA. BRUNA ha detto...

Aldo,
non ci posso credere!!! E chi se lo aspettava un finale così?
Una bella botta tra capo e collo alla povera mogliettina!!!
Immagino come sarà finita la serata al signore macho e brizzolato!!! ahahahah
Come al solito Aldo sei unico!!!!
Ciao buona serata
bacione
Bruna

Alberto ha detto...

Spero di non leggere al riguardo qualche fattaccio di cronaca nera.

Carmine Volpe ha detto...

beh succede.... operò il finale lo avevo supposto, nella vita si può anche sbagliare diabolico è perseverare

il monticiano ha detto...

@TuristadiMestiere: Anche quello del cambio della serratura non è male per far capire come stanno le cose.
Sullo squillo al telefono non ne sarei così sicuro.

@Aglaia: Troppa grazia ad ogni modo ti ringrazio.

@Francy274: Credo che un mio suggerimento valga poco, le donne sanno meglio di noi maschietti cosa fare.
Grazie di tutto e un abbraccione.

@DIANA.BRUNA: Non credo se la sia cavata con poco.
Grazie, buona giornata e un abbraccione anche a te.

@Alberto: Potrebbe anche accadere
a seconda del carattere della moglie.

@Carmine Volpe: Succede sì e certuni perseverano anche.

Nicolanondoc ha detto...

Ciao Aldone..ho letto con gusto e devo dirti che certe situazioni possono anche finire male, con le donne si scherza poco:-))
Un abbraccio e buona serata.

Tavor in Fabula ha detto...

....hai capito Onorina! Bel post

il monticiano ha detto...

@Nicolanondoc: Con l'altra metà del cielo si scherza davvero poco.Buona
giornata e un abbraccione a te.

@Tavor in Fabula: Onorina è la perfida.
Grazie e un saluto a tutti.