venerdì 30 marzo 2012

SMARRIMENTI E LAUTE RICOMPENSE

Nel fare il mio consueto rondò (o giro rotatorio) del mio Rione mi soffermo spesso a leggere alcuni piccoli manifesti scritti al pc e poi stampati, che trovo attaccati soprattutto nei portici e nelle

mura esterne dei fabbricati intorno al parco di Piazza Vittorio Emanuele II.

Alcuni sono scritti da studentesse alla ricerca di appartamenti data la vicinanza dell'Università La Sapienza e della facoltà d'ingegneria nei pressi del Parco Colle Oppio, altri invece da persone che hanno smarrito qualcosa.

Ma la maggior parte sono di gente che smarrisce i propri amici a quattro zampe e che a me sembra contengano gli appelli più accorati.

Mentre leggo tutto ciò a volte mi torna in mente l'episodio del monsignore del Vaticano al quale io e un mio amico, sedicenni o quasi, portammo il suo portafoglio che aveva smarrito e ricevemmo in cambio un ringraziamento, il saluto "andate con l'animo in pace", ma niente ricompensa.

Invece nei manifestini "smarrimento cani" si legge di offerte di laute ricompense.

Sono persino commoventi perché indicano il nome del cane, il suo carattere e come comportarsi nel caso del loro ritrovamento.

Ad esempio questa mattina ne ho letto uno dove si diceva che la cagnolina era molto timorosa e si indicavano tre diversi numeri di telefonini intestati a tre donne diverse. Come in altri simili manifestini, c'era anche la foto della cagnolina scomparsa, il suo nome e la frase sulla ricompensa.

C'è anche chi scrive di aver smarrito il proprio telefonino, la propria agenda, il portafoglio ecc.

Tanto per non farmi mancare niente anc'io circa quarant'anni fa smarrii la mia auto che sempre parcheggiavo sotto casa e ne andai a denunciare la scomparsa dai carabinieri. Solo che recandomi allo studio dove all'epoca lavoravo vidi la "mascalzona" parcheggiata nei pressi dove ero solito lasciarla. La sera prima avevo dimenticato di tornare a casa in macchina! Che figura penosa avevo fatto con il maresciallo dei carabinieri il quale, quando avevo fatto la denuncia, mi aveva detto che aveva dei dubbi sul presunto furto della mia Fiat 1100/R dicendomi "chi vuoi che la rubi un'auto di quel tipo". Credo di essermi anche offeso non per me ma per la mia Celestina 1100/R.

Da un paio di giorni proprio sul muro estermo della scuola vicinissima alla casa dove abito c'è uno di quei manifestini dove si legge l'appello di una persona che ha smarrito il proprio "iPad2" con tanto di contenitore in pelle.

Ma che robba è? Boh!

Meno male che io non so che vuol dire e sono certo che ove lo dovessi trovare non lo sfiorerei neppure con un dito per il timore che possa esplodere.

26 commenti:

Fra ha detto...

Quello dell'ipad può star fresco che glielo restituiscano... purtroppo.
A proposito di animali, invece, proprio qualche giorno fa un'amica ha ritrovato la sua cagna che le era stata rubata e poi abbandonata probabilmente perché si sono accorti che era malata...
Mi ci hai fatto pensare perché avevamo messo gli annunci con la foto, non sui muri veri, ma sui muri virtuali del mio blog, delle pagine facebook, ecc.
Un abbraccio

Pupottina ha detto...

ahahahah
quella dell'auto è divertente. avevi bisogno di fare 4 passi, consolati di questo. a volte lo stress da lavoro ti fa sentire la voglia di sgambettare un po'. lavoravi troppo. anche dalle mie parti non mancano gli smarrimenti dei cuccioli ed è vero che sono commoventi. anche a me dispiacerebbe molto se perdessi un cucciolo, membro di famiglia.
magari lo trovassi io l'iPad smarrito ... ahahahah ...
buon weekend

Cri ha detto...

Oddio, Aldo, mi fai rotolare :D

quella dell'auto succede tutti i giorni pure a me! Sono tre sere di fila che uscendo dal lavoro passo decine di minuti a torcermi le mani angustiata davanti al posto dove secondo me avrei lasciato la mattina la Pandina che invece non c'è... Per fortuna giunge il momento in cui finalmente mi sblocco e mi ricordo che sta in un altro luogo, magari lontanissimo da lì. Insomma, alla denuncia dai carabinieri non ci sono ancora arrivata XD

cristiana2011 ha detto...

Perdere il cane è uno schok. Posso dirlo perchè, il mio primo cane l'ho perso almeno 10-12 volte.
Era un disgraziato, scappava,stava via un paio di giorni e poi tornava, oppure era stato preso dall'accalappiacani.
Mai scorderò quelle ore d'attesa.
Cristiana

Pupottina ha detto...

Breakfast to Pluto non l'ho ancora visto. Adesso lo cerco e ti faccio sapere. Grazie per la segnalazione ;-) e buon fine settimana con queste belle temperature ^_____^

enrico ha detto...

Dai Aldo non fare finta , l'iPad è un Pasqualino oggetto del desiderio di molti. Quello non lo rivede di sicuro!

upupa ha detto...

La vicenda della macchina è ....eccezionale!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!un abbraccio

Zio Scriba ha detto...

Celestina? La nostra vecchia 127 si chiamava Carolina. Pure quella non l'avrebbe mai rubata nessuno... :)

Ernest ha detto...

uhmm per l'Ipad la vedo brutta...
un saluto Aldo

rosy ha detto...

L'iPad è un un affare
a metà strada tra un telefono cellulare evoluto e un computer portatile.
Tutto qui Alduccio il tuo Pasquale è il mio fanno parte della generazione passata...sono antichi.
Un bacio ciao

Ibadeth ha detto...

Col cavolo che lo rivede quello, l'IPAD. Costa seicento euri....

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Hahahah Aldo non afferrare l'iPad che poi BOOOOOOOOOOMMMMMMMM!
L'esperienza della denuncia del furto dell'auto, in realtà parcheggiata sotto casa, è comune ad un sacco di gente, CONSOLATI hahah!
Io anche dimentico spesso dove l'ho lasciata..
una volta mi son girata tutto il parcheggio di un centro commerciale pigiando sulla chiavetta per sentire il bib bib dell'antifurto e ritrovare la mia ET hahahah!
La chiamo ET come l'extra terrestre perchè queste due lettere compaiono sulla targa. Ho la macchina marziana hahah!

Baci :)

Ambra ha detto...

Ah... ah... Aldo. Ma tu lo sai che anch'io sono andata a denunciare il furto della mia auto ai carabinieri?
E l'auto era stata da me dimenticata davanti al supermercato? L'ho vista per caso il giorno dopo. Non voglio ricordarmi la figuraccia indegna che ho fatto dai carabinieri. Volevo raccontare la palla che me l'avevano usata e poi abbandonata al supermercato ... ma poi temevo di essere immediatamente smascherata, cadendo quindi dalla padella nella brace.

Tina ha detto...

Come hanno detto altri, l'iPAD non troverà più la strada di casa, ma quello del furto della macchina...

Senti Sornione, solo per caso ho scoperto che hai altri due blog...

UN SE FA CUSSI', UN SE NASCONNENO QUESTE COSE...PER QUESTA VOLTA PASSI...vado a inserirli nei preferiti ;-))

Notte buona Aldo ;-))

Adriano Maini ha detto...

Allora tutto il mondo é paese? Io una volta l'auto l'ho dimenticata a 40 chilometri di distanza. Ma non ho fatto denuncia di furto. Solo che ho fatto fare a un amico - smemorato come me - prima la stessa distanza in treno con me, senza pagare il biglietto, e poi un ritorno a casa in autobus, perché io ero già arrivato! Quando si chiacchera ...

maresco martini ha detto...

Io in montagna trovai un portafoglioa casa cercai tanto c'era documenti ma non indirizzi.
Era di un cappellano militare, fra i soldi trovai un bigliettino senza nomi e un numero di telefono lo feci e rispose una donna he subito rintracciò il cappellano.
conclusioni e ricompense: dirò una preghiera per lei, mi disse:dopo pochi giorni caddi e mi ritrovai con un braccio ingessato. SARA CHE ALLE PREGHIERE SONO ALLERGICO?

Sandra M. ha detto...

Sempre rarissime le restituzioni. ma capita: uno studente greco un ventina d'anni fa prese il treno da Bologna a Modena e venne a suonarmi il campanello di casa per restituirmi la piccola borsetta che avevo perso la sera prima...impossibile ricompensarlo: "dovere" mi disse. Ci bevemmo un caffè.
Buona domenica.
Macca
P.S.: la faccenda della macchina capitò anche a me con la mi vecchia fiat127. Convinta di averla parcheggiata in un posto preciso e non trovandola stavo per infilare il portone (non lontano) dei carabinieri per la denuncia...poi mi scappò l'occhio due-trecento metri più in su nel viale leggermente in salita....
Non ci dormii la notte!

luly ha detto...

Aldo caro, sai che ti dico? Se lo trovi, l'IPad, portatelo a casa e dai un calcione a Pasqualino!:D

zefirina ha detto...

per il ipad2 penso che chi l'ha trovato se lo sia tenuto, per i cagnolini spero li abbiano restituiti

p.s. mio fratello si è perso l'ipad al supermercato, se l'è scordato nel carrello, un suo amico gliene ne ha regalato un altro ma dietro gli ha fatto incidere:
ti prego, non mi dimenticare al supermercato

rosy ha detto...

Caro Alduccio ho letto il cantastorie, con calma lascerò traccia del mio passaggio.
Ora ti lascio un rametto di palma a te e famiglia anche se virtuale ma sentita
Ti abbraccio

Lina-solopoesie ha detto...

ANDO BUON GIORNO .
Ti porto i miei auguri per una felice domenica delle palme a te e famiglia Lina

Blogaventura ha detto...

Un giorno anch'io sono andato a far la spesa in auto. Poi son tornato a casa a piedi con tutte le sacchette e... la mattina dopo mi chiedevo dove mai potesse essere la mia macchina. Un caro saluto, Fabio

serenella ha detto...

Tranquillo Aldo, anch'io spesso lascio la mia auto a scuola e torno a casa a piedi, perchè mi dimentico di essere uscito motorizzato. A volte dimentico dove l'ho parcheggiata.

Sono molto smemorata...

sogni d'oro, caro amico. Spero tu non soffra d'insonnia come me.

Nicole ha detto...

ci sono cose che difficilmente tornano in mano al destinatario. mi hai fatto sorridere e riflettere come al solito.

AlessandraLace ha detto...

che tragedia smarrire il proprio amico peloso, io ne soffrirei da morire. dell'iPad non mi fregherebbe più de tanto! buona serata

NêZ ha detto...

Secondo me l'ipad non ce l'ha mai avuto, era un tentativo per vedere se qualcun altro l'aveva perso e trovava qualcun altro che glielo consegnava a gratis. Quello s'è detto, nzisammai!
Perché se lo perdi difficile che te lo riportino...
Allora uno non lo compra direttamente, almeno sta a posto.