domenica 21 marzo 2010

L'INDIZIO

Qualcuno ha scritto: “Quando si verificano tre coincidenze esse costituiscono un indizio.”
Vado per ordine.
*******
1^ coincidenza: Ho circa diciotto anni, in pratica oltre sessanta anni or sono, e lavoro come usciere-fattorino presso un importante ufficio, non statale, al terzo piano di un antico palazzo nel centro storico di Roma – inizio di Corso Vittorio Emanuele, dopo Piazza del Gesù ed è mattino, intorno alle 10:00.
Suonano alla porta, apro, è il portalettere il quale, appena mi vede, meravigliato, mi fa
=e tu che ci fai qua?
=come che ci faccio, lavoro
=ma che lavori in due uffici?
=ma che stai dicendo?
=ma non lavori in Via Tomacelli?
=io non ci lavoro né ci ho mai lavorato
=sembra impossibile. Lì c’è un ragazzo come te che è la tua copia sputata
=be’, un giorno ci andrò perché voglio proprio vedere se mi somiglia come dici tu.
Qualche mese dopo sono andato in quell'ufficio indicatomi dal portalettere, ma nessuna traccia della mia copia.
Questa prima coincidenza mi è tornata in mente quando si è verificata la
*******
2^ coincidenza: Due giorni fa mi arriva un messaggio da mia nipote di circa ventidue anni nel quale scrive - cito testualmente: “Nonno oggi in metro ho visto un tuo sosia. Uguale. Te lo giuro, non fosse stato per la pipa che aveva in bocca e il naso più ricurvo e appuntito, questo tizio era identico a te. Anche l’espressione, tutto! Sono rimasta a fissarlo per tutto il viaggio, più lo guardavo e più mi convincevo della somiglianza tanto che, ad un certo punto ho cominciato a pensare che fossi proprio tu! E infatti mi sa che il sosia si è accorto dei miei sguardi e alla fine mi sembrava un po’ seccato. Mah! Non è che per caso hai una doppia vita segreta e misteriosa?”.
Be’, d’accordo, sono vecchio, ma non credo poi così tanto da avere eventualmente partecipato ai moti carbonari (robetta del 1830-1831) o a qualsiasi altra setta segreta.
A prescindere poi dal fatto che da oltre undici anni non fumo né pipa, né sigaro e neppure sigarette.
Mi contento di respirare un bel po’ di smog.
Questa seconda coincidenza mi ha un po’ allarmato ma ecco in aggiunta la
*******
3^ coincidenza: Letto il messaggio di mia nipote ho un colloquio con un mio vecchio amico con il quale mi vedo spesso.
Lui mi dice: “Questa mattina quando sono andato in un ufficio per consegnare dei documenti che mi erano stati richiesti, mentre ero seduto in una stanza davanti a un impiegato lui riceve una telefonata e, parlando con il suo interlocutore aggiunge queste parole
=no, no stai tranquillo il signor - dice il cognome - è già stato avvertito,verrà domattina.
Al termine di quella telefonata il mio amico con molto garbo gli chiede:
=scusi, involontariamente ho ascoltato quello che diceva al telefono, ma forse stava parlando del signor - e gli dice il mio nome e cognome - che abita vicino a me in Via Bixio e lo conosco molto bene?
L’impiegato gli fa:
=nome e cognome sono quelli, guarda un po’ che combinazione ma questo signore abita al TRIONFALE!”.
La terza coincidenza mi ha sconvolto specialmente per il nome di quel quartiere di Roma che per me ha un valore del tutto particolare e mi ricorda molte cose.
******
Devo investigare al più presto servendomi di questo primo INDIZIO.

31 commenti:

Paola ha detto...

Perbacco!!!
Non è che hanno già cominciato a clonare gli esseri umani senza saperlo??? hehehehehehe
Certo che le coincidenze mettono un pò d'ansia anche a me!!!
Beh... fammi sapere se sei riuscito a scoprire chi è!!!
Ciao Aldo dolce notte e felice domenica... un abbraccio

rosy ha detto...

Caro Aldo, ti leggerò con calma, questa sera, la cucina mi attende
Son passata per augurarti, una Domenica e sopratutto una BUONA PREMAVERA: CIAO

Luigina ha detto...

Buongiorno Aldo. Non so se hai visto sabato scorso su Rai3 la puntata di Ulisse sui gemelli. Hanno parlato anche dei sosia. Pare che tutti ne abbiamo almeno uno. Se è vero tu ce l'hai proprio sulla porta di casa. Certo che se ha pure il tuo nome e cognome la cosa diventa un po' inquietante. Non sarà per quello che hai avuto tanti fastidi per la tua pensione recentemente? Buona domenica Aldo e buon 1° giorno di questa maledetta primavera

Nounours ha detto...

Ciao Aldo e buona domenica. Io oggi la passerò con mia mamma che non vedo da un po'. Durante il viaggio per andare da lei rifletterò sulle coincidenze e poi farò il commento al tuo post.
Un caro saluto

Ibadeth ha detto...

Che si tratti di un clone, lo escluderei: quando tu avevi diciotto anni, manco si parlava di clonazione... :)
Inoltre: evidentemente hai un sosia e un omonimo.
Una persona che ti somiglia tantissimo, e che potrebbe essere una sola (nel senso che il ragazzo diciottenne che lavorava in via Tomacelli potrebbe essere lo stesso signore che tua nipote ha visto nella metro; ma anche no. Forse i sosia sono due); e una persona che ha il tuo stesso nome, e che abita al Trionfale (e qui ci vuol poco, vai al Trionfale e lo scovi...).
Tuttavia sarebbe una coincidenza troppo stravagante che il sosia e l'omonimo fossero la stessa persona.
Se così fosse, ti consiglierei una benedizione...
Come pure mi parrebbe strano che, stando così le cose (ovvero che il sosia e l'omonimo siano la stessa persona) in realtà sia tu che, a tua stessa insaputa, hai una doppia vita. Si chiamerebbe Disturbo dissociativo di Personalità... ed è una cosa pochissimo diffusa... più nei film che nella vita reale!
Indaga e facci sapere!

Anna2 ha detto...

Ciao Aldo,come stai?...
Spero bene,
buona primavera!!!(qui' piove)!!!
Ma che bel racconto!!!
Alle coincidenze,io,ci credo...
Ed ai sosia,pure...
Ma dimmi un,pò,il nome del quartiere di Roma,TRIONFALE...
Che Ti dice?...E che Ti ricorda?...
Spero cose belle...
RacconTaci...
Un grosso abbraccio ed una carezza da Anna2.

Ruby ha detto...

Un caso per Poirot!
Caro Aldo, questa storia mette ansia. Avere un sosia sotto il naso e non averlo mai incrociato poi, rende il tutto ancora più intrigante.
Prendo il kit alla Sherlock Holmes e ti raggiungo, con tanto di pipa!
Eheheh :-D
Mi raccomando, aggiornaci. Son troppo curiosaaaaaa!!!

Mammazan ha detto...

Io non sono stata mai scambiata per qualcun'altro..ultimamente mi dicono che assomiglio molto alla Littizzetto...
Ma dove, dico io..la cosa mi impensierisce.
Che io possa avere alla mia età un futuro..anche se breve in TV..
Tutto può succedere
Un abbraccio

rosy ha detto...

Caro Aldo, devi investigare, devi trovare il tuo sosia, anche perchè tutti lo incontrano tranne tu.
Avere un sosia deve essere bello, oltre che emozionante.
Caccia al sosia, le tre coincidenze sono una conferma che bisogna trovare questo tuo socio

Sei una miniera di fatti e di aneddoti. Il tuo sosia potrà somigliarti fisicamente ma non potrà mai essere TE TU SEI ALDO E SEI UNICO.. Punto
abbondiamo due punti
Alla Totò
Buona Domenica
ciao

DIANA B ha detto...

Ma lo sai che anch'io ho la sensazione d'avere molti sosia? Forse ho un viso "comune" perchè spesso mi sento dire..."Ma lo sa che lei assomiglia molto a...?
"e giù..nome e cognome.
Comunque la mia perfetta copia abita nella mia città e questo mi mette a volte un po' in imbarazzo, perchè una volta una mia amica mi fa:
"Ma che ci facevi al campo sportivo agli allenamenti?"....
figurarsi...alla mia età...sarei peggio di nonna Abelarda dei fumetti!!!
Un'altra volta, tanti anni fa, mi avevano visto a ballare in un locale al mare....
mentre io ero in navigazione con mio marito in pieno Atlantico!!!
Ma la cosa che mi sconvolse è che un giorno leggendo il giornale, nella cronaca locale....mi vidi...assieme ad altre signore che...avevano conseguito una specializzazione come imprenditrici!!!!
Non ci crederai, ma quella donna è la mia copia perfetta!!!
Ciao Aldo, buona primavera che sia per te gioiosa.
Bruna

fabio ha detto...

Investiga, investiga e tienci informati (tienci... tienci... suona bene!"

Giovanni Greco ha detto...

Anche a me succede spesso che mi scambiano per altri che mi somigliano... beh i sosia esisto è un dato di fatto.

gturs ha detto...

Certo che è una bella storia, fossi in te non resisterei!
Ciao Aldo, lieta serata. Roberta

Ibadeth ha detto...

A me, mi scambiano per Morticia Addams.
Ma negli anni Settanta mi pigliavano per la brigatista rossa Maria Pia Vianale. Troppe volte m'han fermato, documenti, resti qui, controllo via radio, sguardi diffidenti e poi scuse e a casa...

il monticiano ha detto...

@Paola: Per me possono clonare tutti gli esseri umani che vogliono, specialmente le blogger amiche. Uno però non lo devono clonare.
Se ci sono novità le porto a conoscenza di tutti.
Buonanotte anche a te.

@rosy 1°) e 2°)Grazie per i saluti e gli auguri.
Quello che mi incuriosisce è il fatto che se dovessi incontrare un mio sosia come reagirei?
Alla Totò direi "perdinci e poi perbacco".
Ciao cara Rosy.

@Luigina: Lo sai che non ci avevo pensato alla questione della pensione per via della mia omonimia? Da una prima indagine ho letto che ci sono altri col mio stesso nome e cognome ma non sono miei parenti ad eccezione di un mio cugino di primo grado che non mi somiglia affatto e che risiede a Milano.
Ricambio i tuoi saluti ed auguri.

@Nounours: Pensa alla tua Mamma.
C'è sempre tempo per il resto.
Un caro saluto anche a te.

@Ibadeth 1°) e 2°): Ho già fatto un'indagine al Trionfale e non ho risolto nulla.
Va a finire che ho una doppia vita
col conseguente disturbo dissociativo di personalità. Spero che almeno una delle due duri a lungo. Quella reale.
In effetti potrebbe pure verificarsi il caso di essere scambiato per un ricercato dalle forze dell'ordine. Mi auguro di no. Cercherò di tenervi al corrente.

@Anna2: Il quartiere Trionfale mi ricorda cose paterne ed anche qualche piccola cosa d'altro tipo.
Roba di gioventù. La discrezione è una delle mie poche virtù.
Ti abraccio anch'io cara.

@Ruby: Poirot, Poirot...però anche Maigret oppure meglio ancora il commissario Montalbano non sarebbero male.
Per ulteriori informazioni attento sviluppi.

@Mammazan: Forse te lo dicono perchè hai la verve della bravissima Littizzetto. E poi nulla è scontato, le occasioni capitano spesso.
Anche a te un abbraccio.

@fabio: Quel "tienci" mi piace proprio, mi ricorda qualcosa dell'Alighieri.
Grazie per questo e l'altro simpatico commento al mio precedente post del 24 febbraio u.s.

@Giovanni Greco: Che esistono sono d'accordo con te ma a me farebbero però communque una strana impressione.

@gturs: Hai ragione Roberta io non resisto e fremo all'idea di un "incontro ravvicinato del terzo tipo".
Ciao e buona notte.

riri ha detto...

Ciao Aldo, pare che abbiamo dei sosia:-) la proprietaria di uno dei bar vicino casa quando mi vide per la prima volta anni fa mi disse che somigliavo ad una sua amica di Milano in modo sorprendente:-) Sarà così? Fa effetto vero? Un abbraccio e buon inizio settimana:-)

Pupottina ha detto...

eh, sì, c'è da investigare...
buon inizio settimana

^______________^

stella ha detto...

Aldo indaga, indaga...! Che i sosia non combinino guai, però.
Felice giornata.

Nounours ha detto...

Caro Aldo, i sosia esistono, eccome! Però, per un periodo ho pensato che fossero degli inganni della mente e cioè che si volesse incontrare ciò che si desiderava vedere. Una proiezione psichica che rendeva la realtà esterna a noi come quella interna a noi. Poi un giorno ho incontrato un signore seduto di fronte a me sull'autobus che assomigliava tanto a mio padre. Vedendo che lo osservavo mi fece un sorriso di cortesia, proprio come avrebbe fatto papà. Gli dissi: "Mi scusi, sa, ma lei assomiglia cosi tanto a mio padre..." Abbiamo parlato, del più e del meno per tutto il viaggio. I toni garbati erano gli stessi che sarebbero intercorsi fra me e il mio genitore. Una fermata prima di scendere, a malincuore, lo avvisai per salutarlo con calma. Mi disse:" Se ci incontriamo ancora e io non la vedessi per primo, mi faccia cenno la prego!" E' la frase che avrebbe detto anche mio padre e a volte, ripensando all'incontro, che non si è più ripetuto, ho l'impressione che lo spirito di mio padre sia riuscito a parlarmi attraverso quell'anziano e stupendo uomo... la vita è davvero stupefacente. Sempre. Ce ne accorgiamo raramente. Ho parlato al plurare intendendo riferirmi al genere umano, ma chiaramente questo è il mio personale pensiero.
Aldo... Sono andata fuori tema?
Un abbraccio e buona giornata! N.

gianna ha detto...

ola Aldo....¡felice primavera!
de a poco il sole si fara piu caldo....bella Roma, caotica e piena di storia...
ho letto quello che hai scritto..e incredibile..
un bacio da il freddo autunno di Buenos Aires...
ciao

Alberto ha detto...

Che poi tre indizi fanno una prova...

Angelo azzurro ha detto...

La faccenda si fa intrigante, caro Aldo, io sarei curiosissima al posto tuo!

Viviana r ha detto...

Dicono che al mondo abbiamo sette sosia, io indagherei a fondo. Mica che il tuo sosia ti porti via la pensione, sai com'è, qui in Italia puo anche essere...
Buona vita, Viviana

il monticiano ha detto...

@riri: Altroché se fa effetto.Nel mio caso aggiungici pure che addirittura mia nipote mi parla di una cosa del genere direi che un po' di trambusto me lo provoca.
Grazie e un abbraccio anche a te.

@Pupottina: Io investigo da un pezzo, ma senza alcun risultato.

@stella: Speriamo di no, ma ove dovessero combinarne mi serviranno degli alibi.
Buona notte a te, grazie.

@Nounours: Non sei andata affatto fuori tema. Anzi credo che l'episodio da te narrato dimostra chiaramente che sosia di noi stessi possono esistere e che non si tratta di immaginazione.
Anche a te un abbraccio e buonanotte.

@gianna: Ricambio volentieri il tuo bacio ma, almeno qui a Roma ancora la primavera si fa desiderare.
Un saluto a te e a Buenos Aires.

@Alberto: Se ho capito bene avendo un solo indizio devo attenderne altri due per avere una traccia? Per la miseria!

@Angelo azzurro: Siccome si fa veramente intrigante sapessi come sono curioso io.

@Viviana r: Ma lo sai che anch'io ho sentito parlare di questa "leggenda"? Del fatto cioé che ognuno di noi ha sette sosia nel
mondo.
Mi preoccupa un bel po' comunque per la pensione starò con gli occhi ben spalancati.
Buona vita anche a te.

zefirina ha detto...

la sapevo pure io sta storia dei 7 sosia, se poi parliamo di omonimie con il mio nome e cognome così comuni c'è da farsi venire i brividi...una volta in banca ho dovuto penare per il mutuo, una mia omonima era 'na sola...come si dice a roma, per fortuna con il codice fiscale etc..etc.. abbiamo risolto

Pupottina ha detto...

come procede l'investigazione?
;-)
un abbraccio e buon proseguimento
^______________________^

Ruby ha detto...

Buona sera Aldo,
anche io son curiosa come Pupottina.
Scoperto altro?
Nuovi indizi?
Son curiosa come una scimmia :-D

il monticiano ha detto...

@zefirina: Appunto: quando ci sono le omonimie nascono delle vere e proprie tragedie. Molti anni fa m'hanno persino chiamato i carabinieri. Io non c'entravo.

@Pupottina: Procede ma va molto a rilento.
Anche a te un abbraccio.

@Ruby: Risultati nisba. Speravo in qualcosa di positivo, ma purtroppo niente da fare.
Ne parlerò con Tarzan e Jane.

Ibadeth ha detto...

Comunque, bisogna prendere con le molle chi ti dice che ha visto un tuo sosia. Il giorno che incontri il sosia, scopri che non ti somiglia manco lontanamente. Magari tu sei basso, bruno e coi baffetti e ti trovi davanti un tipo alto, biondo con gli occhi celesti e magari strabico. E ti dicono "Oh, è preciso a te, PRECISO!".
Successe anche a me. Mia cugina mi disse che la veterinaria del suo paese, Passignano, era la sosia di mia sorella, precisa, identica, sputata! Una volta me la mostrò e vidi una ragazza che con mia sorella aveva in comune solo il colore bruno dei capelli; per il resto era più alta, era di pelle olivastra, aveva i capelli ricci, il viso lungo e vagamente cavallino, in breve, con mia sorella non c'entrava nulla, ma proprio nulla.
Mi è piaciuta la storia di Nounours...

Aglaia ha detto...

bè dicono che tutti abbiamo un sosia da qualche parte....e mille Aldo valgono certo un tesoro per noi amici!!!

Daniela ha detto...

Tutti hanno un sosia nascosto da qualche parte e, perché no?, magari anche qualche omonimo nella stessa città... ma ci pensi la coincidenza se sosia ed omonimo fossero la stessa persona?!? Sai, uno di quelli che son venuti fin qua giù dalla quarta, quinta o sesta dimensione in vacanza-premio nella città eterna... iniziano le indagini!
Un bacio, Aldo^^