mercoledì 4 luglio 2012

FRED E IL SUO AMICO UMANO AL GUINZAGLIO

Sono appena le otto di mattina ma quando esco di casa per il mio quotidiano peregrinare nei dintorni un'ondata di calore m'investe: mi trovo in una fornace!
Mi faccio coraggio e decido che al massimo tra mezz'ora faccio ritorno alla mia dimora, non che sia molto più fresca ma col ventilatore sotto il naso forse andrà meglio.
Appena girato l'angolo mi fermo per rinfrescarmi facendomi abbracciare da un fresco venticello e mi capita di assistere ad una scena a suo modo un po' particolare.
Si ferma un'auto vicino al marciapiede, parcheggia, il guidatore prima di scendere apre uno dei sportelli posteriori dal quale, rapido come un fulmine, balza fuori un cagnolino alto credo poco meno di una quarantina di centimetri, pelo raso bianco e marrone, almeno due specie incrociate il quale, abbaiando a squarciagola, fa tre o quattro giri intorno a me ballando una specie di tip-tap.
Nel frattempo è sceso dall'auto il guidatore più che anzianotto il quale mi rassicura dicendomi che non morde, che Fred è buono come un agnello ma intanto si agita e abbaia a più non posso poi, quando si avviano verso il vicino Parco di Piazza Vittorio, Fred si zittisce e, anche se zampetta molto velocemente, ogni tanto si volta credo per accertarsi che il suo amico lo segua.
Il "guidatore" m'informa che il suo cagnolino lo ha chiamato Fred per quel suo modo curioso di zampettare che gli ricorda il famoso Fred Astaire...per cui...
Giunto al semaforo Fred si ferma, guarda il suo amico ed evidentemente fa capire al "guidatore" quello che chiede poiché questi prende il guinzaglio e glielo assicura al collare.
Quando appare l'avviso luminoso verde con la scritta AVANTI, Fred traversa tirando il suo amico che ha in mano il guinzaglio ma sono certo, da quello che vedo, che è Fred a portare a spasso il suo amico umano.
Giunti al cancello del parco Fred toglie il guinzaglio dal...No, sbaglio. Volevo dire l'amico umano toglie il guinzaglio dal collare di Fred il quale si volta un attimo, lo fissa e poi corre come un folle verso altri tre o quattro suoi simili i quali si stanno contendendo, credo, la finale dei 400 metri senza ostacoli.
Ogni tanto Fred si ferma, cerca con lo sguardo il suo amico umano e, appena lo vede, riprende la sua gara.
Io allora mi chiedo: ma chi guida chi?

18 commenti:

Fra ha detto...

tanti anni fa, avevo un cucciolotto, che era piccolo di stazza ma forte come braccio di ferro! quando uscivamo a passeggio, era decisamene lui a tirare me!!
per il resto, mi piace come il cane si volti a cercare il volto del suo amico, anche mentre gioca con i suoi amichetti a 4 zampe...

keiko ha detto...

Speriamo solo che Fred non vada a rimpolpare l'enorme numero di compagni di inverni, abbondonati solo perchè arriva l'estate e "dobbiamo" andare al mare.

Ibadeth ha detto...

E poi dice che le bestie non capiscono...

Adriano Maini ha detto...

Fantastico, quel ballare il tip-tap come Fred Astaire!

Ernest ha detto...

capiscono capiscono!
un saluto Aldo

enrico ha detto...

Quel che si dice gli manca solo la parola!

luly ha detto...

Magnifico Fred:)

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Ohhh, qualcuno che può dire di avere Fred!!!
Che invidia, io ho CALD hahahah!!!
Me ne vado..giuro..me ne vado ...

Sandra M. ha detto...

Troppo forte il cagnetto che zampetta a suon di TIP-TAP!
Ciao Aldo, son tornata...qui si schiatta dal caldo !!!

cipralex1 ha detto...

sento che quando Fred ti ha fatto quei tre-quattro giri intorno, anche tu hai accennato i movimenti del tip tap...
Come sempre sei riuscito a farci vivere un momento di normale quotidianità trascinandoci al guinzaglio della tua attenta e sconfinata tenerezza.

Ciao caro Aldo. robi

cavaliereerrante ha detto...

@Aldo .... ehm .... dicci la verità !
@Fred ... sarà stato pure un cagnetto simpaticamente zampettante ... ma, quando si è avventato su te circondandoti e baubau-izzando all' impazzata ( magari .... mostrandoti le zanne )... un bel "malimortaccitua" ... glielo hai appioppato oppur no ???
Eh ... faceva presto il padrone a dire "sa ... non morde, stia tranquillo !" .... ma un cristiano che, vinto dall' afa mentre si faceva quattro passi in santa pace, decideva di tornarsene poi bel bello a casa sua .... mica lo poteva sapere !!! ^ ^

rosy ha detto...

Alduccio mio, oggi i cani sono umani li abbiamo umanizzati e va bene cosi perchè sono degli amici fedeli.
Pure io la mattina esco alle sei e mi faccio la mia bella passeggiata intorno al mio quartiere e non incontro nessuno, dormono ancora tutti.
Ritorno a casa alle 7 con latte e cornetto per Lucariello.
La sera faccio altri due giri intorno al quartiere e incontro tante persone che passeggiano per prendere un po' di fresco.
ma presa come sono a fare footing non guardo nessuno.
prima di chiudere son passata da te a salutarti e a darti la buonanotte.

Complimenti a Grace (ma gnappetta della Val Gina) per il suo commento.

Complimenti a te.
Ciao, osservatore romano....

Ambra ha detto...

Ma Fred Astaire sarebbe stato contento?

Vania ha detto...

Ciao Alduccio, si dice o no che i cani sono i migliori amici dell'uomo? Spesso anche migliori dell'uomo.... non abbandonerebbero mai il loro "amico"...
Un abbraccio affettuoso.
A presto.

Tina ha detto...

Mi hai fatto ricordare Bobo, un vitello di specie indefinita che è entrato in casa mia che non aveva 30 giorni e vi è rimasto per 17 anni...comandando a bacchetta tutti.

W i BAU e i MIAU ... tranquillo, è Fred che bada al guidatore ;-))

Buon pomeriggio Aldo ;-))

Nicole ha detto...

Guardo il mio Ciccio ...eh già, sono compagni insostituibili , difficile farlo comprendere a chi non ha mai avuto il piacere e l'onore di ascoltare la loro anima.

Costantino ha detto...

Ho letto il tuo racconto, è molto bello.
Ancora una olta hai dimostrato di avere una grande capacità di raccontare, delineare situazioni,luoghi, persone e di renderli tutti protagonisti per un attimo del viveere comune.

Cri ha detto...

Ahahahhha, Fred a casa mia è mio marito ;)