sabato 7 luglio 2012

INDOVINA CHI VIENE A PRANZO

C'era una volta e c'è ancora, una ragazza che posso dire di avere conosciuto da piccola in quanto amico del suo caro papà.
Per poter rinverdire i tempi che furono e tutti i ricordi di quello che lui, il suo papà ed io abbiamo avuto la fortuna e la gioia di combinare insieme, l'altro giorno ho deciso di telefonare alla blogger Luz ("Come il pane a colazione") dato che è lei la ragazza che conobbi da piccola ed è lei che mi ha installato e insegnato ad usare questo blog il 15 dicembre 2008.
Ho tuttora il foglio con le istruzioni scritto di suo pugno.
Le ho chiesto se l'indomani potevo passare a casa sua per ricordare insieme alcuni di quei ricordi e lei, Luz, molto gentilmente ha detto che le avrebbe fatto molto piacere.
Ha aggiunto che il giorno dopo sarebbe venuto a prelevarmi a casa, con la sua auto, Gap che è blogger anche lui ("Vengo da lontano e so dove andare") ed è il di lei marito.
Non solo, ma Luz mi ha detto di rimanere a pranzo da loro.
Ho fatto un po' di resistenza ma non c'è stato nulla da fare anche se le ho elencato tutte le mie fisime in merito ai cibi da me non graditi.
Detto fatto, l'indomani, puntuale come un orologio svizzero–ma sarà vera 'sta storia dell'orologio svizzero?- eccoti il Gap che mi preleva e mi porta a destinazione.
Appena arrivati scambiamo qualche abbraccio e qualche chiacchiera, poi chiedo a Luz se le posso dare una mano ma lei, con fare perentorio, mi ordina di stare seduto a guardare il panorama.
Poichè io sono "uso obbedir tacendo" così faccio.
Alle 13.30 sediamo intorno al tavolo, un piccolo brindisi con del prosecco e poi all'attacco.
Questo il menù:
= Antipasto: panzanella rivisitata
= Primo: cavatelli con gratin goloso
= Secondo: arrosto freddo di maiale con "maionese" di pesca
= Contorno: sformatini di melanzane
= Dolce: panna cotta pralinata alle mele tatin.
Annaffiato il tutto con vino bianco e rosso e tutto cucinato a casa da Luz con l'ausilio delle sue amorevoli mani.
Beato Gap.
Credo che tra una quindicina di giorni mi farò risentire telefonicamente per sapere se potrà essere possibile un eventuale bis, così tanto per convincere Luz che ho apprezzato.

27 commenti:

Fra ha detto...

Pranzetto niente male... la maionese di pesca mi incuriosisce parecchio... :)

Cri ha detto...

Tra le sue molte qualità, Luz annovera anche quella di cucinare in modo sopraffino. Lo so perché ho avuto il privilegio anch'io di assaggiare i suoi manicaretti ^^

cipralex1 ha detto...

dal prosecchino in giù, indovina chi invidia il pranzo?

Un caro saluto. robi

Sandra M. ha detto...

Grazie Aldo...cosa aspettavi a presentarci questi amici?

Maraptica ha detto...

Hahahahahahahah sono convinta che ne saranno felicissimi :)

Ambra ha detto...

Ma che fortuna avere degli amici così. Come mai finora ce li hai tenuti nascosti? E pure quando eravamo a Roma?

@enio ha detto...

noto con piacere che oltre ad essere una buona forchetta , accompagni il tutto con dell'ottimo vino... io quest'ultimo, tanto amato in gioventù me lo devo scordare...

Adriano Maini ha detto...

Quasi quasi faccio a breve un salto a Roma per trovarti! Chissà che Luz e suo marito, nell'occasione, ... :))

cipralex1 ha detto...

ciao Aldo,
allora cerchi veramente grane anche sul tuo blog...
Prepariamoci ai lavori forzati per lesa onnipotenza...

Ti ringrazio per l'onore che mi dai di occupare, anche per un solo giorno, uno spazio nel tuo blog.

Buonanotte. robi

enrico ha detto...

anch'io son ben curioso della maionese di pesca!

Antonella ha detto...

Ciao, sono passata ad invitarti ad un post di massa; se passi da me e leggi questo articolo capirai il perché

http://iltemporitrovatodiantonella.blogspot.it/2012/07/timbuctu.html?
> utm_source=BP_recent


stanno distruggendo qualche cosa che appartiene al patrimonio dell’umanità, ma nessuno ne parla, se vuoi aiutaci a spargere la voce e a sollevare un “polverone”.
Oggi leggi l’articolo sul mio blog poi, se ti va invita quante più persone puoi a leggerlo inviando loro questo commento, poi, sempre se ti va, martedì 10/07 passa da me, copia il post che pubblicherò e mettilo sul tuo blog,se lo facciamo tutti insieme e ci aiutate a spargere la voce aumentiamo la portata e possiamo far sapere a tutti quello che sta succedendo , perciò , se potete fate girare questo commento. L’intento è quello di creare un fenomeno di massa che permetta di far trapelare la notizia il più possibile, nel nostro piccolo vogliamo dare un contributo, se ti va aiutaci anche tu. Collabora con me in questa opera di sensibilizzazione Audrey autrice del blog Borderline.
Antonella

Pupottina ha detto...

un pranzetto ben preparato e carico di simpatia ;-)

Luz ha detto...

Aldo carissimo, erano anni che dovevamo invitarti a casa nostra e finalmente ci siamo riusciti.
D'altro canto era molto più facile incontrarsi dalle parti di piazza Vittorio che ai Castelli, visto che amo ancora tanto il quartiere in cui sono nata e in cui torno spesso e volentieri per riassaporare odori e sapori dell'infanzia.
Le nostre vite si sono intrecciate più di 40 anni fa tra teatro, casa mia, la tua amicizia con papà. E aggiungo che sono stati anni belli e divertenti per tutti.
La cucina è diventata invece la mia passione di adulta ed ora come "chef a domicilio" un piacevole e serio interludio.
Mi pare chiaro che replicheremo in autunno, quando la nuova stagione ci permetterà altre prelibatezze...
A presto (tanto ci sentiamo tutti i giorni!!!)
Luz

Luigina ha detto...

Aldo la prossima volta fatti dare da luz la ricetta della maionese di pesca. Peccato essere così lontani,altrimenti farei di tutto per farmi invitare anch'io a pranzo da Luz

Luz ha detto...

Luigina: la maionese di pesca è buonissima, ma fa più scena il titolo perché in realtà è una salsa facile facile.
Frulla la polpa di una pesca bella matura con due tuorli di uova sode, olio e il succo di mezzo limone. Verrà fuori una crema fluida e giallo oro. Versala su un arrosto di maiale freddo e tagliato sottile (io uso l'arista) e il gioco è fatto. Se poi decori il tutto con foglioline di menta fresca farai il massimo per questo piatto estivo.
Un caro saluto. Luz

Luigina ha detto...

Grazie Aldo e Luz per la risposta tempestiva. Deve essere buonissima e più leggera. La proverò al più presto.Siete due GRANDI!

Ibadeth ha detto...

Mamma mia! Ti invidio assai!

Carlo ha detto...

Per fortuna sono ancora lontano dall'ora di pranzo e sufficientemente vicino all'ora in cui ho fatto un'abbondante colazione, altrimenti la notizia di un menù come questo sarebbe stata devastante! Come ho tempo, dovrò provare quella "maionese" di pesca, della quale vedo anche descritta la ricetta. Mi sembra speciale!

Ciao Aldo, buonissima giornata a te.

Vania ha detto...

Ciao Aldo carissimo, ma che pranzo delizioso ha preparatola tua amica Luz... e la maionese di pesca intriga molto anche me, chissà se Luz vorrà insegnarla anche a noi? Un abbraccio e buon inizio settimana.

Dammi la manina ha detto...

Aggiungete un posto a tavola, che la prossima volta vengo anch'io. Col freccia rossa dovrei farcela ad essere lì per pranzo ;)

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Ma questo è un pranzo di matrimonio :)
Aldo, i tuoi amici ti hanno accolto come un principe,anzi leviamo il come ché tu principe,nel senso di SIGNORE, lo sei davvero.
Baci

rosy ha detto...

Alduccio, un pranzo davvero speciale per una persona speciale come te.
I miei complimenti a Luz per il pranzo.

Aldo fa caldissimo e sto preparando piano piano la cena per domani sera che come sai amiche bloggers verranno a trovarmi.

Un abbraccio ciao

zefirina ha detto...

e braviiiiiiii

Nicole ha detto...

Mi hai fatto venire l'acquolina in bocca...slurp slurp

Blogaventura ha detto...

Come mi piacciono questi incontri tra amici... fa sempre piacere mangiare e bere qualcosa di buono con le persone care e poi... grande Luz che ha aiutatto Aldo a costruire questo bellissimo blog... che ha dato a noi la possibilità di leggere i suoi fantastici racconti. Un abbraccio a tutti, Fabio

Tina ha detto...

Luz...grazie della ricetta che hai lasciato a Luigina, domani provo;-))

Aldo, solo ora mi sono accorta della firma che hai lasciato ... sei un mito ;-))

AlessandraLace ha detto...

che bontà questo pranzetto. complimenti a Luz, che ringrazio per la ricetta. un abbraccio