giovedì 6 dicembre 2012

ERA DA UN PO' DI TEMPO...

...che non mi sentivo troppo bene ma non fisicamente e questo mi faceva preoccupare ancora di più.
Sì perchè se uno sente un dolore, un eccessivo dimagrimento o il contrario, oppure qualche organo che non funziona si fa vedere dal proprio medico o si ricovera in un ospedale. Io invece capivo che c'era qualcosa che non andava e non sapevo che cosa. Mi decisi, andai dal mio medico di famiglia, gli descrissi meglio che potevo la situazione e lui,dopo aver ascoltato con molta attenzione, mi disse chiaro e tondo "ti devi far vedere da uno psicologo. Se sei d'accordo c'è una persona che conosco, medico-psicologo, molto bravo, anzi brava perché è una donna, della quale mi fido molto in quanto
altri miei pazienti che sono andati da lei a farsi curare, sono rimasti più che soddisfatti". Accettai il suggerimento, telefonai alla psicologa e presi un appuntamento. Quando arrivai allo studio dovetti stare in attesa per circa mezz'ora, poi la segretaria mi fece entrare e mi presentai. La psicologa che era una signora di una cinquantina d'anni piuttosto attraente, mi fece sedere davanti la sua scrivania - in realtà io pensavo di sdraiarmi su un divano ma nella stanza non ne vedevo – e iniziò a farmi domande su domande. I miei dati anagrafici, la mia infanzia, il mio stato civile, la mia precedente attività lavorativa e di cosa mi occupavo attualmente, oltre naturalmente al mio stato fisico. Poi mi disse
= lei frequenta altre persone al di fuori della famiglia e dei parenti?
= veramente no...
= lei non incontra nessuno quando esce di casa per qualsiasi motivo?
= certo, certo e...
= di cosa parla con loro?
= mah, auguro buongiorno o buonasera...
= e basta?
= beh, qualche volta domando come va la salute, come se la passano...
= e poi?
= ehm... che hanno mangiato e se...
= parla più volentieri con uomini o con donne?
= in realtà non è che faccio una cernita però se...
= vuol dire se sono donne è meglio?
= direi proprio di sì...
= ha fatto mai delle proposte particolari a qualcuna di loro?
= beh, no perchè alla mia età che proposte potrei fare...
= invece no caro signore...
= che vuole dire?
= da quello che ho capito a lei occorre qualcosa di più sostanzioso di una semplice conversazione
= e sarebbe?
= lei è a conoscenza che ci sono delle pillole che aiutano a...
= sì, ne ho sentito parlare...
= bene, allora chieda al suo medico se si può permettere l'uso di questa pillola molto efficace
= e se lui mi assicura che ne posso fare uso?
= non perda tempo e proceda...
= d'accordo, eventualmente procederò senza indugiare oltre. Grazie molte, la saluto e...e...e...
= dica pure...
= sempre eventualmente, se la cosa procede in senso positivo, posso invitarla a cena e al dopocena?


21 commenti:

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Distrarsi aiuta a vivere meglio

Gianna Ferri ha detto...

Non perdere tempo, Aldo...

Datti da fare!

rosy ha detto...

Anche quello fa parte della vita e poi i consigli della psicologa vanno eseguiti, vista che è anche brava.
Allora sotto Alduccio vaiii!!!
Ti abbraccio

m4ry ha detto...

Quanto sei bello Aldo..mi hai strappato un sorrisone :)
Buona giornata !

cipralex1 ha detto...

caro Aldo,
diagnosi e terapia te la potevo indicare pure io. Accettavo pure l'invito a cena, ma dopo ti arrangiavi.....

Sei una polveriera di fantasia.
Buon pomeriggio. robi

Cri ha detto...

Aldo, pillolette no che te fanno male al core e poi nun te servono: ma il resto chi te dice de negartelo??? Se poi c'hai la psicologa disponibile ^^ ...

Punzy ha detto...

beh, se l'e'e cercata..anzi, magari ti ha provocato apposta!! hahaha

Tiziano ha detto...

Ciao Aldo se la psicologa a acettato mandami l'indirizzo
non si sa mai:)
buona serata

cristiana2011 ha detto...

Bravo Aldo!
Torna alla carica tra qualche giorno, dicendole che ti sei fornito di pilloline; senz'altro non ne hai bisogno, ma lei sarà soddisfatta pensando che hai seguito il suo consiglio.
Cristia'

Antonio Caputo ha detto...

Aldo, senza pillole e' piu' sicuro, cosi' la strapazzi di coccole e dura piu' a lungo :-)

Adriano Maini ha detto...

Ma che bel marpione che ... sei rimasto! :))))

nucci massimo ha detto...

Ma la psicologa s'è fatta pagare?

Nou ha detto...

Mi ci voleva proprio una bella risata!!!

Ho passato una giornataccia...passata ormai da 19minuti :)

Ciao
Un abbraccio
Nou

Enrico Bo ha detto...

occhio che la pasticca azzurra e il cuore non van d'accordo...

Ambra ha detto...

Mi interessa conoscere il seguito. Ti sei preso uno schiaffone?

Enly ha detto...

Ciao Compagno, un pò di tempo libero ci vuole per rilassare la mente.

@enio ha detto...

mi dovresti far conoscere sta dottoressa, io di pillole non ne ho bisogno ancora e magari un invito a cena e ad un dopo cena me lo farei anch'io...

Carlo ha detto...

Magnifico!! Sempre coinvolgente, al punto da far preoccupare chi ti legge e poi, alla fine, tutto si conclude con una sonora risata!!! Però, caro Aldo, se fosse una storia vera ti saresti giocato la possibilità di rivederla! Se fosse professionalmente brava come ti è stato detto, si sarebbe rifiutata di vedere un suo paziente in privato!!! A me, è accaduto sul serio... e nel momento in cui ho fatto capire che c'era "del tenero"... fine della terapia!!

Ciao Aldo e buon fine settimana!

Blogaventura ha detto...

Però 'sta dottoressa ... intraprendente direi... Un abbraccione, Fabio

AlessandraLace ha detto...

beh, e po come è andata? come è il seguito? faccelo sapè! buona notte un abbraccio Alessandra

Nicole ha detto...

Ahahah...ma era una sessuologa o una psicologa?:)