lunedì 3 giugno 2013

LA MIA INSONNIA

La questione risale a prima che venissi al mondo. Tiravo calci e creavo problemi. Questo mi raccontava mia madre dopo la maggiore età naturalmente perché ai miei tempi si nasceva soltanto sotto un cavolo e si era trasportati nelle braccia della mamma con l’ausilio del becco della cicogna. Qualsiasi altro modo di nascere era vietato. Quei tempi sono cambiati ed oggi si nasce mediante altro meccanismo. Progressi della tecnologia. Sin da piccolo, appunto, non avevo nessuna voglia di dormire. Camomille, ciucciotti, dondolii, ninne nanne non mi spostavano di un millimetro dalla decisione che avevo preso: non volevo dormire. D’altra parte non facendo nulla in tutte le ventiquattro ore della giornata che bisogno avevo di dormire e riposare? Che poi non riposasse mia madre era una cosa alla quale io non avevo mai fatto mente locale.
Ormai grandicello lei mi raccontò un episodio particolare e cioè che a volte, per poter schiacciare un pisolino, mi portava con se in un cinema vicino casa dove mio padre lavorava come maschera, si sedeva comodamente in una poltroncina e mi attaccava al suo seno per allattarmi.Dopo due minuti entrambi dormivamo placidamente. Eh sì, certe abitudini non si perdono tanto facilmente.
Molte mamme, compresa la mia, ricordo che dicevano spesso 'questo figlio benedetto ha scambiato il giorno per la notte'. A parte il fatto che non dormivo neppure durante il giorno, questa benedizione mi deve aver accompagnato per moltissimo tempo. Attualmente, ma posso pure sbagliarmi, sembra che i neonati prima di nascere abbiano regolato bene i loro orologi interni. Una fortuna per entrambi i loro genitori.
Sono passati giorni, mesi, anni, anzi decine di anni e il mio problema anziché risolversi si è aggravato.Le preoccupazioni per la famiglia, il lavoro e la casa hanno contribuito notevolmente a far sì che io riesca a trascorrere delle magnifiche notti in bianco malgrado i numerosi espedienti provati. Molti anni fa chiesi al nostro medico di famiglia qualcosa per aiutarmi a dormire ed egli mi prescrisse un liquido da prendere a gocce: 'mi raccomando, non più di cinque prima di coricarsi', così disse. La sera feci esattamente quello che mi aveva detto, ma di dormire neppure a parlarne. Era come se avessi bevuto due caffè. Non mi persi d’animo. La sera successiva aumentai la dose: dieci gocce. Le palpebre si abbassarono leggermente, ma niente di più. Logicamente raddoppiando le gocce raddoppiavano anche i caffè. Il conto tornava: 10 gocce = 4 caffè. Lasciai trascorrere un altro po’ di tempo quindi tornai dal medico e gli dissi come stavano le cose. Lui non si scompose, io nemmeno, prese ricettario e penna e mi prescrisse delle compresse. Stessa procedura della prima volta e, prima di coricarmi, una compressa. Neppure un quarto d’ora e il sonno prepotentemente s’impadronì di me. Una martellata avrebbe fatto meno effetto.Tutto bene fino ad un paio di mesi fa quando mi è stato consigliato di dimezzare la dose, in pratica assumerne mezza compressa la sera onde evitare l’aumento del rimbambimento già in atto. E così è stato finché la settimana scorsa, senza consultare nessuno, ho pensato di attuare un piccolo esperimento. La sera che prendo mezza compressa dormo al massimo un paio d’ore. Ergo, il giorno dopo mi sento tutto insonnolito e allora tanto vale non assumere alcunché. Difatti dormo dalle tre alle quattro ore in più.Già va meglio.In conclusione adesso il sistema è: una sera sì, una sera no, una sera sì, una sera no, una sera sì, una sera no…si è incantato il disco e io mi sto addormentando.
Buona notte e sogni d’oro.

33 commenti:

m4ry ha detto...

Caro Aldo...che rottura l'insonnia..ne ho sofferto in passato, e so bene cosa si prova..star svegli mentre tutto il mondo dorme, e non poter occupare quel tempo come si vuole perché il rischio è quello di svegliare gli altri. Io ho un sonno fragile come il cristallo...a volte mi chiedo se dormo davvero o se è solo una forna di dormiveglia..non saprei..poi, quando arriva la primavera, comincio a svegliarmi molto presto, già alle 5 e mi impongo di rimanere a letto più che posso..direi che il metodo che hai trovato mi sembra assolutamente perfetto :) Un abbraccio e buona giornata !

cristiana2011-2 ha detto...

Ciao Aldo!
Non ho mai sofferto d'insonnia vera e propria, qualche volta stento un po' ad addormentarmi.
Mio marito si addormenta appena posa la testa sul cuscino.
Pensa che una volta, lui dormiva e io leggevo, mi parve di vedere un ragno infilarsi sotto il letto. Poichè ho il terrore dei ragni, lo svegliai e lui si sporse dal letto per guardarci sotto e...si addormentò in quella posizione.
Buon giorno!
Cristia'

Paola1961 ha detto...

Per fortuna non ho questo problema, anzi!
Sono riuscita ad addormentarmi ovunque: al cinema, a teatro, nel mezzo di una festa di capodanno, tutte le sere davanti alla tv o alla seconda pagina di un libro. Molte volte in macchina, ma per fortuna mai quando ero alla guida, ma non si sa mai...avanzando l'età potrebbe capitarmi anche questo!! :-)

Cri ha detto...

Bella pensata, Aldo ;)
Io soffro d'insonnia da quando avevo nove anni: ho fatto spesso nottate intere ad occhi aperti, fino al canto degli uccellini.
Mi si è attenuata quando finalmente ho mollato l'ansia e mi sono detta: "non dormo? Pazienza, sto sveglia. Vuol dire che dormirò domani."
Questo pensiero, tre volte su quattro, ha risolto il problema e mi ha fatto addormentare di botto.

Tomaso ha detto...

Sempre belle e interessanti le tue scritture caro Aldo.
Io nella mia piccola capacità sto realizzando una cosa che molti mi avevano consigliato, passa da me e vedrai di cosa si tratta!
Tomaso

Ernest ha detto...

uuuuu mamma mia deve essere davvero una rottura, io vado a dormire tardi ma poi quando sono a letto ronfo...
un saluto

Enly ha detto...

Anche io soffro di insonnia per attacchi d'ansia soprattutto tanto che il mio psicologo mi ha sconsigliato vivamente di leggere romanzi d'horror che a me piacevano.

Ambra ha detto...

Aldo mi fai morire dal ridere.
Dovresti andare in una sala cinematografica vicino a casa e, in mancanza di meglio, portarti il ciucciotto di quelli che si usano ancora ora.
Se funzionava allora ....

Mariella ha detto...

Caro Aldo, suppongo quindi che ti capiti ancora di addormentarti al cinema.
Con quello che spesso ci propinano a dire il vero capita anche a me a volte, di non riuscire a tenere gli occhi aperti mentre un film i scorre davanti.
L'insonnia brutta malattia.
Io ne soffro da sempre. Per ora riesco a dormire e non di seguito, dalle 4 alle 5 ore a notte.
Immagino che con il tempo e l'età diminuiranno ancora e allora terrò in considerazione la tua tecnica.
Un abbraccio e buon inizio settimana.

Enrico Bo ha detto...

Ma dai l'anziano per sua natura dorme meno , è nella natura delle cose alla fine è un vantaggio perché vivi più ore coscienti. Mah forse hai ragione e non so se è un vantaggio. e 'bbona notte.

Adriano Maini ha detto...

Appena nato ero anch'io uno di quei bimbi - mi dissero - che scambiano la notte per il giorno. Poi, però la mia e la tua strada si sono abbstanza diversificate: e ci credo, perché il narratore brillante, che talora ha bisogno di nuove situazioni curiose da valorizzare in pubblico, ebbene, quello sei tu! :))))

il monticiano ha detto...

@m4ry
@cristiana2011
@Paola1961
@Cri
@Tomaso
@Ernest
@Enly
@Ambra
@Mariella
@Enrico Bo
@Adriano Maini

Miracolo! Miracolo!
Questa notte ho dormito sei ore e dopo pranzo ne ho dormito tre e, pensa un po', senza compresse.
La ninna nanna me la fa la TV.
Stateve bene e un caro saluto a tutti,
aldo.

rosy ha detto...

Son contenta che hai dormito tanto..Allora accendi sempre la TV- anche a me la TV fa lo stesso effetto.
Abbraccio.

Tiziano ha detto...

Ciao Aldo però alla fine ai trovato il rimedio,il disco inceppato e come contare le pecore vai avanti finché non ti addormenti, questa volta spero di aver postato giusto ciaoo!!

Mondod'Arte di S.Pia ha detto...

Guarda dalle mie parti il rimedio è molto semplice, il vino,
giusto quel pò che fa addormentare, poi se è quello di mio suocero, ancora meglio.
Quando vado da lui non sia mai mi permetto di non bere, immaginati che profondi sonni quando torno a casa!
Stai tranquillo non sono io che guido!
Ti saluto carissimo amico.

Nou ha detto...

In questo periodo risolvo con il cruciverba. Di solito dopo qualche parola verticale e qualche altra orizzontale mi si chiudono gli occhi e spengo la luce. Qualche sera però devo ripetere per tre o quattro volte il rituale perchè dopo aver spento la luce mi passa il sonno. Però se non dormo di notte cerco di farmi un pisolo di giorno; per fortuna sono pensionata e non devo osservare particolari orari e impegni.

Smettere i farmaci per il sonno è una cosa saggia e dormire in qualsiasi momento, quando il sonno viene, è ottima.

Ciao Aldo, un abbraccio.

Nou

Tina ha detto...

Un saluto, sono impegnata per almeno altri 4 giorni.

Ciao Sornione de mi vida

Tina ha detto...

Un saluto, sono impegnata per almeno altri 4 giorni.

Ciao Sornione de mi vida

cipralex1 ha detto...

caro Aldo,
voglio dirti che mia Madre non ha mai dormito più di 4-5 ore per notte, senza problemi, ma nei suoi ultimi anni di vita quelle ore si erano quasi azzerate con sofferenza inaccettabile, per cui ben vengano i giusti aiuti artificiali che permettono ai nostri pensieri il meritato riposo quotidiano.
Da parte mia, sto ricuperando tutto il sonno perso dalla mia Mamma con dormite lunghissime nel mondo dei sogni (un pò artificiali...).
Adesso ti sarà già più chiara la mia pazzia.....

Ciao Aldissimo. robi

il monticiano ha detto...

@Rosy
@Tiziano
@Mondod'Arte di S.Pia
@Nou
@Tina
@cipralex1

Per la miseria delle miserie ma non è che sto tornando bambino dormendo di giorno e non di notte?
Oggi dalle 11,30 alle 15.30 ho dormito qualcosa come quattro ore davanti al TV acceso su Rai Movie NON VEDENDO TRE FILM.
Stateve bene e un caro saluto a tutti.
aldo.

@enio ha detto...

le persone anziane, mie conoscenti, mi dicono che hanno una riduzione dei tempi di sonno a causa di fattori diversi, prima di tutto la prostata,ma io di notte riesco a dormire profondamente fino al mattino. Ho adottato il sistema di andare a dormire intorno alle 24 o all'una e di riuscire a tirare fino alle 7... capita qualche volta di svegliarmi, ma raramente.Se succede, vado al computer e ci rimango finchè non mi torna il sonno.

nucci massimo ha detto...

Ma quando stai sveglio di notte che fai, stai a letto o in piedi?
I di solito sto in piedim d'estate sto in terrazza d'inverno accendo la stufa e guardo le lezioni di matematica alla tele.

riri ha detto...

Ciao Aldo, ho sentito che l'insonnia è comune a molta gente, alcuni hanno bisogno di poche ore per riprendersi, altri si sentono un po'rimbambiti (prendi me) ad esempio, dormo poco, ma me la cavo lo stesso, per adesso
:-) Un abbraccio Aldone, una di queste notti ti telefono:-)

Fra ha detto...

buonanotte!!! :D
per fortuna, di insonnia non ho mai sofferto, piuttosto del problema contrario e mi addormento ovunque!!

Enly ha detto...

@ Aldo: Continuano i consigli per gli acquisti nel mio blog. Io per addormentarmi mi metto a leggere.

Blogaventura ha detto...

Io non dormo mai bene fra la domenica e il lunedì... credo che il ritornar al travaglio usato faccia la sua parte in questa mia strana insonnia. Un salutone, Fabio

il monticiano ha detto...

@enio
@nucci massimo
@Riri
@Enly
@Fra
@Blogaventura

Forse forse ho trovato un rimedio sia pur minimo alla mia insonnia. dormire meno o per niente dopo il pranzo.
Stateve bene e un caro saluto a tutti,
aldo.

Enly ha detto...

Io pensa che dopo il pranzo a volte faccio la pennica (il Sabato s'intende) di un'oretta o due :)

EriKa Napoletano ha detto...

Anche mia mamma mi rccontava che non l'avevo fatta dormire per più di un mese, appena nata...
Anch'io periodicamente soffro di insonnia ed allora rimango accanto al mio pc in attesa dell'alba e poi vado a coricarmi per due orette.Serena domenica, caro Aldo e salui a tuo figlio.
Un abbraccio.
Erika

Sandra M. ha detto...

Ciao carissimo, eccomi di ritorno a casa...che tristezza: si stava bene a Roma!
Pian piano riprendo i ritmi e scriverò della bella esperienza.
Non mi parlare di "giorno-per-la notte": da quando sono una pensionata devo fare attenzione perché li scambierei volentieri. Di fatto sono sempre stata un animale notturno ma in passato, dovendo entrare in classe alle 8,20 , evitavo le nottatacce. Ora devo fare attenzione a non abusarne altrimenti altro che rimbambimento!

Enly ha detto...

Peccato che non posso esserci al raduno dei bloggers mi sarebbe piaciuto conoscerti :)

il monticiano ha detto...

@Enly
@Erika Napoletano
@Sandra M.
@Enly

Zitti, zitti, pensate che stanotte ho dormito quasi sette ore.
Ma chi è che m'ha dato una botta in testa?

Alessandra Lace ha detto...

io non ho problemi di insonnia, basta che m'appoggio e m'addormento, ovunque, anche sopra i sassi. buona notte