giovedì 5 dicembre 2013

LA CONGIURA DELLE SVEGLIETTE

Due anni fa ho dato il benservito a Guendalina (Guen) il mio più che trentenne orologio-sveglia ormai non più funzionante a dovere ed ho acquistato al suo posto un piccolo orologio da tavolo (sveglietta), quadrato, 5 cm per ciascun lato, color verdolino pallido e l'ho posizionato in cucina. Mentre durante il giorno se ne sta lì buono buono la sera invece, dopo le ventidue, lo porto nella mia stanza, con la sveglia messa a tacere tanto a me non serve, perché capita che alcune volte di notte io mi svegli e controlli l'ora per non alzarmi né troppo presto né troppo tardi. Verdolino però ha un difetto e cioè che i numeri arabi dall'1 al 12 posti sul quadrante sono poco visibili specialmente di notte anche se lascio uno spiraglio di luce esterna che sin dalla sera proviene da un lampione stradale proprio di fronte la finestra della mia stanza. Di conseguenza ho aquistato da poco, presso un negozietto gestito da cinesi vicino casa mia,un altro piccolo orologio da tavolo
(sempre sveglietta),anch'esso quadrato, 5 cm per ogni lato, color grigio fumo di Londra ma con i numeri dall'1al 12 grossi e ben visibili di notte sempre senza sveglia per il motivo già detto. Prezzo euro 2,90. La cosa un po' strana di queste due svegliette è il loro rispettivio ticchettio, silenzioso sì ma, se le accosti all'orecchio il Verdolino offre un tic-tac molto marziale e lento mentre Lum-Liang, la sveglietta acquistata dai cinesi, un tic-tic piuttosto svelto ma in punta di piedi. Un vero peccato che Lum-Liang poco tempo fa mi sia caduta in terra e si sia divisa in due parti però è rimasta sempre funzionante. Fino a questa notte però in quanto ad un certo punto mi sono svegliato ed entrambe (o entrambi, a scelta) le due svegliette segnavano lo stesso orario: 03,15. Poco male, mi dissi, intanto non mi alzo. Infatti mi sono addormentato di nuovo e mi sono svegliato quando dalla finestra filtrava la luce del giorno. Guardo Lum-Ling e Verdolino ed entrambe segnano la stessa ora della notte: 0.3,15 invece di un orario più corrispondente all'inizio della giornata. Come mai?
Alla fine ho capito.
Le due svegliette da ieri sera, quando mi sono infilato a letto, si sono messe a congiurare alle mie spalle contro di me.
Però mi sono accorto più tardi di aver commesso io un errore in quanto la sera prima di infilarmi a letto le ho poggiate entrambe sul loro lato sinistro anziché diritte.
E bravo il congiurato numero tre!



16 commenti:

Ambra ha detto...

Ma no che non congiurano. Le hai appoggiate dal lato del cuore e ora sono perdute dentro un innamoramento totale. Non hanno più voglia né tempo per stare a contare le ore per te. Sii clemente.

Blogaventura ha detto...

...eppure mi par di vederle quelle due svegliette che fan piccoli passi, bisbigliano e complottano... sai, ho ripensato al cartone animato di Disney "La Bella e La Bestia in cui c'era una vecchia sveglia che parlava col porta-candela di nome Lumiere, col bricco del caffè e la tazzina... insomma... un abbraccio grande a te caro Aldo.

Blogaventura ha detto...

...eppure mi par di vederle quelle due svegliette che fan piccoli passi, bisbigliano e complottano... sai, ho ripensato al cartone animato di Disney "La Bella e La Bestia in cui c'era una vecchia sveglia che parlava col porta-candela di nome Lumiere, col bricco del caffè e la tazzina... insomma... un abbraccio grande a te caro Aldo.

Enrico Bo ha detto...

I meccanismi sono dei nemici implacabili degli umani e congiurano contro di loro, è cosa risaputa e la tua storia ne è l'ennesima riprova!

cristiana2011-2 ha detto...

Mai trascurare le sveglie,si affezionano e s'ingelosiscono ;lo diceva anche Modugno.

Ma si la lassu sulo sulo la matina quandu tornu
Me ruvina, me ruvina, me ruvina, me ruvina
Nun la possu mai lassare

Cristia'

rosy ha detto...

Alduccio Fforse anche loro si stancano e alla prima nostra distrazione vanno per conto loro..Comunque questo fatto che dai un nome alle cose che fanno parte della tua vita mi piace molto;9 Abbraccio ciao!

Mariella ha detto...

Pensa che a me invece, il ticchettio delle sveglie mi da fastidio. E se c'è anche una sola nella stanza da letto pur lontana, non chiudo occhio fino a quando non la sposto.
Felice che invece siano per te di compagnia.
Abbraccio!

Cri ha detto...

Certo che tanta sincronia è quanto meno sospetta...
Secondo me in casa tua c'è un poltergeist. Come in molte case dove vivono bambini e adolescenti ;) ^_^

Tomaso ha detto...

Caro Aldo, lo detto e lo ripeto, le tue bellissimi racconti mi fanno passare dei minuti allegri.
Non prendertela con la svegliette, loro pure hanno bisogno di riposare e di avere le loro intimità:)
Ciao e buona serata caro amico.
Tomaso

Nou ha detto...

Ciao Aldo! Devi sapere che non sopporto il tic tac delle sveglie. Ne avevo di rumorosissime, poi le ho eliminate. Mantengo degli orologi da muro in bagno e nei corridoi, lontani dalle camere da letto. Per servizio sveglia tengo il telefonino. Giustamente non è la stessa cosa paragonata alle tue svegliette così simpatiche, come il loro padrone :)
Un abbraccio
Nou

@enio ha detto...

le svegliette innamorate, caro Aldo, te ne capitano di avventure... chissà che lingua parleranno per comunicare tra loro!

Alberto Cane ha detto...

Ci sono delle fate che girano per casa e sovrintendono al tempo.

cooksappe ha detto...

paura!

chicchina ha detto...

Chissà quanto avevano da raccontarsi,le due amiche,o forse parlavano lingue diverse e non riuscivano a capirsi..Però tu hai dato una mano,a non farle lavorare bene. e meno male che te ne sei accorto,altrimenti chissà quante congetture! Una buona domenica,Aldo

nina ha detto...

Sveglie e svegliette... io non voglio dire che le odio, ma di sicuro mi stanno davvero antipatiche. In verità la mia sveglia, quella che mi butta giù dal letto alle sei di mattina, è il mio cellulare.
Se non dovessi alzarmi per andare al lavoro metterei in pensione pure lui,,,,
ciao Aldo, buona domenica!

Gianna Ferri ha detto...

Però...ti hanno permesso di dormire di più, no?

Buona festa dell'Immacolata, Aldo.