venerdì 22 gennaio 2010

HO IL SOSPETTO...

...da un po' di tempo a questa parte, più precisamente da quando la temperatura è scesa, che in casa mia succede qualcosa di strano. Non ho volutamente detto da quando è iniziato l'inverno in quanto le stagioni sembrano non esistere più. Stavo dicendo che quando fa freddo la casa, riscaldamento o no, è naturalmente più calda rispetto la temperatura esterna specialmente la notte tanto che al mattino mi è capitato spesso nell'aprire gli scuri applicati alle finestre di notare i vetri delle finestre medesime completamente appannati. Nulla di straordinario certamente considerato il divario tra il calore interno e la temperatura esterna. Fin qui appunto tutto regolare tanto che facendo quest'operazione per tutta casa e ogni mattina, tutte le finestre mostrano lo stesso aspetto: vetri regolarmente e totalmente appannati. TUTTE TRANNE UNA!
Cerco di spiegarmi. Appena si entra in casa mia c'è un piccolo ingresso che prende luce da una finestra che dà sul cortile interno dell'intero condominio. Certamente nulla a che vedere con la trama del film “La finestra sul cortile” di Alfred Hitchcock perché la faccenda mostra qualcosa di molto diverso.
La finestra di cui sto parlando dista da terra circa 85 cm, è larga 65 cm ed è alta 184 cm. Ha due ante e sei vetri rettangolari dei quali due in basso e due in alto di cm 40x20 ciascuno mentre i due centrali sono entrambi di cm 100x20.
Antistante la finestra sporge un piccolo davanzale in pietra di 25 cm.
Fu nell'agosto del 1987 che proprio da questa finestra - da me lasciata incautamente aperta – si introdussero, non invitati ed in nostra assenza, due veri acrobati: il “prelevatore-ladro ed il suo degno compare facente funzione di “palo”, di cui ho fatto cenno in un mio precedente scritto.
Torno a questa finestra per dire che non avendo né balconi né terrazze le uniche due piante che ho sono posizionate su quel piccolo davanzale in due piccoli vasi . Orbene la piantina a sinistra di cui non conosco le generalità rimane rinsecchita per quasi tutto l'anno salvo qualche fogliolina verde.
Quella a destra invece fiorisce soltanto d'inverno. Sono ciclamini, mi ha assicurato la fioraia vicino casa quando glieli ho descritti, otto o nove ciclamini dai colori sgargianti che è un vero piacere vederli.
Quando la mattina apro gli scuri di questa finestra – non i vetri perché fa freddo – mi accorgo con stupore che mentre cinque di quei sei vetri sono completamente appannati tanto da non poter vedere nulla al di là di loro, il sesto vetro – quello in basso a destra – è completamente chiaro, limpido e trasparente con la pianta di ciclamini che si mostra in tutto il suo splendore. Gli stessi ciclamini si protendono verso il vetro come se volessero entrare in casa per farsi ammirare ancora di più. Io gli chiedo se devono raccontarmi chissà che, se hanno freddo, se vogliono qualcosa ad esempio acqua o altro, ma non rispondono.
Ho il sospetto però che un giorno lo faranno.

40 commenti:

la Volpe ha detto...

è guarito Pasquale?

delizioso come al solito, anche se mi tocca segnalare un congiuntivo sbagliato :p

eh lo so, caro mio, non si può scappare dalla mia ira funesta ^^

modesty ha detto...

semplicemente la pianta ti tiene d'occhio.

...attenzione, al, che diventi come "audrey" la pianta carnivora del film "la piccola bottega degli orrori" (film gustosissimo e divertente - te lo consiglio)

love, mod

p.s. i congiuntivi sbagliati alle volte sono come il sale in una buona zuppa! :)

Angelo azzurro ha detto...

Aaaa! Finalmente Pasquale è guarito! Intanto buona giornata, torno a leggerti più tardi, ciao!

Paola ha detto...

Pasquale è guarito!!!
Finalmente!!!
Si hai proprio ragione chissà che avranno da chiederti... hehehehehe
Carinissimo questo racconto...
Ciao Aldo bentornato... buona giornata e felice weekend... un caro abbraccio

luly ha detto...

Come prima cosa, voglio dirti che sono felice di risentirti....anche se la mia presenza sul blog si riduce, in questi giorni, a pochissimi minuti.
Per il resto, ritieniti fortunato ad avere una pianta fiorita che "ti tiene d'occhio" con tanto amore :O)
Anch'io ho dei ciclamini bellissimi fuori casa mia, all'ingresso. Come dici tu, sono deliziosi ed io, pur non avendo il pollice verde, me li curo per tenerli sempre in forma!
Ti abbraccio, con affetto, a presto.

Antonella ha detto...

Bentornato caro Aldo ...e anche a te Pasqule sperando che le litigate sono finite!!!
Le piante di ciclamini sono bellissime e anch'io le curo con tanto amore...direi che la tua pianta vuole proprio tenerti compagnia e farsi ricordare! Grazie per il tuo passaggio da me... ma no...i complimenti vanno sicuramente a te che hai raccontato la storia che pubblicato sul mio blog...anche se ho collaborato inserendo le immagini, è sempre il testo che conta. Complimenti a te, narratore formidabile!
Un abbraccio!

rosy ha detto...

Bentornato Aldo tra noi tu e il tuo pasqualino, che come sempre insieme avete scritto e descritto cosi bene questo post, i vostri scritti sono una pennellata di smaglianti colori, che mettono allegria, ci siete mancati

Sul perchè la finestra in questione non la trovi appannata, non so dirti, forse riceve meno calore dall'interno ? O forse è il ciclamino che per fiorire cosi bene assorbe tutta l'umidità?
Una questione questa da studiare bene...perchè un qualcosa c'è... credo che sia proprio il ciclamino,che provvede a tenere i vetri trasparenti, per farsi ammirare da te ogni mattina, e darti il suo buongiorno in perfetta trasparenza.
Mi piace credere che sia cosi.
Ti abbraccio.
Ciao

Bastian Cuntrari ha detto...

... i ciclamini alitano sui vetri? Magari ci scrivono su pure qualcosa, tipo "Facci entrare, che qui ci si caga dal freddo!"
Prova a farlo anche tu (ad alitare sul vetro, intendo... cosa hai capito?) e il loro messaggio d'aiuto - se c'è - riapparirà.

Anna2 ha detto...

Bentornato Aldo caro,felice di rileggerTi.
Hai fatto pace con Pasquale???
E' tutto OK???
E' un racconto decisamente gentile,
aprire la mattina con dei fiori,
è profumato e gioioso.
Tu come stai?
Sentivo la Tua mancanza...
Ora,spero si riprende tutto come prima,e gioire dei Tuoi racconti.
Un grosso bacio,ed un abbraccio forte forte,dalla tua amica Anna2.

turistaitaliano ha detto...

Ciao
mi piace molto il tuo blog, sto mettendo su un blog di esperienze di viaggi in Italia. Che ne diresti di scrivere un post sul perchè gli italiani e gli stranieri dovrebbero visitare il luogo in cui vivi?
Puoi anche dare consigli su alloggi, case vacanze, hotel, ecc
fammi sapere, magari sul mio blog perchè sto contattando diversi blogger. Ovviamente ci sarà un link al tuo blog con il tuo nome ;-)

Grazie

NADIA ha detto...

Holaaaaaaaaaa Sor Aldo bello noto con vero piacere che sei tornato....
credo e ne sono certa che la pianta di ciclamini ti tenga d'occhio anzi dice:"famme vedè che combina er sor aldo" tento te che quella fa parte dell'agenzia "Nulla sfugge"...
un abbraccio gigante e un besito!!

gianna ha detto...

aldo...vivi in una casa speciale....io abito in una casa grande con piante e 2 gatti..
e anche per me la mia casa mi inspira molte cose...
siamo fortunati di essere in case cosi...danno buona vibrazione...
bacio grande.....

Luigina ha detto...

Bentornato Aldo! L'asssenza forzata ha acuito il tuo già spiccato spirito di osservazione per farci dono di questo squisito racconto di vita vissuta. Anch'io sposo l'ipotesi di Rosy a proposito del ruolo dei tuoi ciclamini nel rendere i vetri non appannati come gli altri. A presto

il monticiano ha detto...

@la Volpe: però pure 'sto Pelide Achille proprio da me doveva da passa'? Doveva da pensa' ai lutti degli achei.

@modesty: ma che pure i ciclamini possono diventare carmivori?
Ehi mo', grazie del conforto tanto io di questo tipo di sale ne ho molto. Abbasso i congiuntivi!

@Angelo Azzurro: Passa quando vuoi, la porta è sempre aperta.
Ciao.

@Paola: I ciclamini pettegolano che vuoi farci.
Grazie e a te buona giornata e buon weekend
Ti abbraccio anch'io.

@luly: Tranquilla, le priorità sono altre.
Io invece poco capisco di ciclamini. In ogni modo è un piacere vederli.
Un abbraccio affettuoso a tutti voi.

@Antonella: Ci sono delle mattine che mi soffermo un po' più del solito per osservarli meglio.
Grazie di tutto e anche da me un abbraccio.

@rosy: Anche a me piace credere che loro vogliono essere ammirati e che gradiscono il mio buongiorno.
Ti abbraccio anch'io, ciao.

@Bastian Cuntrari: Mo ce credi pure te che i ciclamini sanno legge e scrive?
Io me credevo che sapevano solo parla'.

@Anna2: Io mi auguro solo che questo nuovo Pasquale mi aiuti a scrivere qualcosa di piacevole.
Ti bacio e ti abbraccio anch'io.

@turistaitaliano: Non credo di essere all'altezza delle tue aspettative. In ogni modo passerò dal tuo blog per saperne di più.
Ciao.

@NADIA:Hola querida!
Famme sape' l'indirizzo de 'st'Agenzia che je vado a di' du cosette.
Un abbraccione anche da me.
HASTA SIEMPRE!!!

@gianna: sì la casa è grande e io mi ci trovo bene da oltre quaranta anni. Peccato che non è di mia proprietà.
Un grandissimo bacio.

@Luigina: Mi svete convinto, domattina riferirò ai ciclamini le vostre opinioni.
A presto.

Angelo azzurro ha detto...

Hai una finestra dall'anima indipendente e ribelle, questa è la verità! Ciao Aldo!!

sara ha detto...

Ciao Aldo e ciao Pasquale,
^______^

Poeslandia ha detto...

Bentornati... con gran sorriso ti abbraccio, e un carezzina a pasquale!

riri ha detto...

Bentornato Aldo:-) i ciclamini hanno la luce giusta..non saprei dirti, io ho una stanza (da pranzo) con balcone sul corso ed avendo molto spazio ho piazzato una ventina di piante, ebbene, quelle a dx ricevono la stessa luce, eppure ce n'è una in particolare che soffre un pò..ecco un mistero, proprio stamattina l'ho messa un pò più avanti:-)
Caro Aldo, i tuoi racconti del vissuto sono belli perchè autentici e sinceri..proprio come te:-)
Buona serata ed un abbraccio (ho avuto il permesso):-)

AlessandraLace ha detto...

bel racconto. io parlo sempre con le piante, i fiori, gli alberi...un abbraccio

Viviana r ha detto...

Buonasera Aldo, perdona la domanda, ma per caso Pasquale e il tuo pc?
secondo me quel vetro non si appanna per via dei fiori che sono davanti. Occhio pero che non siano alieni travestiti che ti stanno studiando e quindi il vetro e sempre bello limpido. Buona vita, Viviana

il monticiano ha detto...

@Angelo azzurro: Il fatto che tu l'abbia scoperta non mi dispiace.
Ciao Angelo.

@sara: Io ed anche il nuovo pc-Pasquale ti ringraziano e ti salutano affettuosamente.

@Poeslandia: Grazie e bentrovata a te sorridendo anche da parte del mio nuovo pc-Pasquale il quale ti ringrazia per la carezza ricevuta.

@riri: Salto tutto, ti ricambio l'abbraccio e ringrazio chi ti ha concesso il permesso. Saluti anche a lui.

@AlessandraLace: Visto che non sono il solo a parlare con i ciclamini? Ti ringrazio per la solidarietà. Un caro abbraccio.

@Vittoria r: Si il mio vecchio pc si chiamava Pasquale e adesso anche il nuovo che l'ha sostituito
si chiama anch'esso così.
Sai che non avevo pensato agli alieni? Dovrò aprire un po' più gli occhi da domani.
Buona vita anche a te e a Mao.

il cuoco ha detto...

Quando i ciclamini ti risponderanno allora dovrai cominciare a preoccuoparti sul serio....
meno che sotto la tua finestra non sia passato Berlusconi lui il miracolo lo può fare .... quello di farli avvizzire.

Le Favà ha detto...

Io adoro i ciclami. Spesso, qui lo dico e lo nego, vado in montagna (nella loro stagione) per rubarli. E non s potrebbe lo so. Ma sono belli.

Nounours ha detto...

Sul ciclamino si dice:
“ Il ciclamino, nel sec. III a. C., era usato per stimolare l’amore e la sensualità. Si pensava anche che possedesse propriètà terapeutiche contro il veleno dei serpenti e per questo gli era stato attribuito un potere magico capace di allontanare il maleficio e anche di influire sulle vicende amorose. L’essenza è ritenuta un portafortuna”. (da ricerca sul significato dei fiori)

Mi sembra che le riflessioni su questa pianta espresse sopra, confermino e superino in acutezza quelle fatte dai predecessori.
Caro Aldo tengo d’occhio la mia piantina in veranda, perché la sua presenza mi dà gioia. Confesso che ho colto anch’io un fiorellino nel bosco, ma non ho assolutamente rimosso il bulbo.
Ciao Aldo sempre vivi complimenti per il tuo raccontare.
Cari saluti e buona giornata a tutti.

Nounours ha detto...

Preciso che con "espresse sopra" mi riferisco a tutti i commenti.
Ciao e scusatemi se a volte non mi spiego bene.

NADIA ha detto...

holaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
Sor Aldo bello!!!
Buon fine settimana un beso!!!!
aspe' che te devo da di na cosa ....anzi mejo che te la dico domani!!!

Punzy ha detto...

Aldo, se i ciclamini ti rispondono, chiamami. Filmiamo tutto e diventiamo ricchi

Volpe, porca miseria, la tua furia da correttore di bozze è attualmente la cosa più democratica che sia, tocca tutti!

il monticiano ha detto...

@il cuoco: per ora tacciono e mi guardano.
Ove il b. dovesse passare qui sotto l'altro vaso di pianta rinsecchita è pronto a sacrificarsi per il bene della patria.

@Le Favà: Allora io mi devo considerare fortunato visto che i ciclamini ce li ho in casa...cioè sul davanzale della finestra fuori casa.

@Nounours 1°) e 2°): Ecco da dove viene lo stimolo. La colpa è dei ciclamini.
Un caro saluto anche a te.

@NADIA:Hola, me sa c'ho capito quello che me devi da di'.
HASTA SIEMPRE!!!

@Punzy: Ho messo già le orecchie in funzione, appena iniziano a rispondermi ti chiamo.

Nicolanondoc ha detto...

Sicuramente la tua pianta non farà appannare i miei occhiali, forse è un sospetto...illegittimo :-), è un piacere ritrovarti in ottime condizioni insieme a pasquale :-)
Buona giornata ed un abbraccio Aldo

Luz ha detto...

Bene, vedo che durante il giorno riesci a "vedre" qualcos'altro oltre al tuo ADORATO" Pasquale|
Baci baci.

ALEPH ha detto...

Hola Bardo...rieccoci. Quando cominci a dare i 'numeri' io mi perdo sempre. Sei così precisino nei dettagli che mi viene il dubbio che ti armi di penna e metro. Da me i ciclamini congelano, però non ho mai le finestre appannate : che sarà????

la signora in rosso ha detto...

.... e se i ciclamini sono là a fare la guardia che con i loro colori smontano qualsiasi malintenzionato?... Che sia la finestra del tuo cuore? Quante domande.... intanto, Buona domenica

marina ha detto...

debbo dirtelo: questo post col suo mistero cattura e tocca il cuore
parleranno, ne sono certa
grazie, marina

Nicole ha detto...

Credo sia una questione di ossigenazione. Insomma qualcosa di scientifico...Il resto è poesia anche al di là della scienza. Dolce il tuo modo di scrivere.

paoladany ha detto...

Chissà magari un giorno o l'altro ti parlano davvero! i ciclamini sono deliziosi io li Ho presi nel bosco e piantati nella mia aiolina davanti casa...
un abbraccione
Paola

desaparecida ha detto...

il punto nn è appena se ti parlano è che ti spiano e adesso te lo hanno rivelato!

Bentornato mio caro ! ;)

il monticiano ha detto...

@Nicolanondoc: Certamente no e neppure i miei.
Grazie e a te l'augurio di una buona nottata.

@Luz: Soltanto al mattino però, dopo sto accanto a Pasquale.
Un bacione.

@ALEPH: Certo che ho preso le misure con un metro da falegname per dimmostrare che i due visitatori sono entrati in casa non invitati.
Hai provato a chiedere lumi ai tuoi ciclamini?

@la signora in rosso: Perché no? Lo dimostra il fatto che allora i ciclamini non li avevo.
Buonanotte cara.

@marina: Ne sono certo anch'io. Un giorno lo faranno.
Grazie a te.

@Nicole: Credo anch'io ci sia qualcosa di scientifico, però mi piace anche pensare diversamente.

@paoladany: Sono veramente dei fiori deliziosi.
Un grosso abbraccio anche a te.

@desaparecida: Chissà forse lo faranno. Per ora è bello vederli là tutte le mattine.
Bentrovata a te cara.

Pupottina ha detto...

prima o poi ti risponderanno

^______________^

☆♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

ciao Monty,ho letto con attenzione questa storia "gustosa" mi hai strappato un sorriso,e in questo momento sai che mi ci vuole ;-) la piantina ti ama ,non potrebbe essere diversamente,

DIANA B ha detto...

Aldo, i tuoi ciclamini ti stanno già parlando, regalandoti i loro colori con i loro fiori invernali.
Questo tuo racconto è una vera poesia. Sei fantastico ed io mi ci perdo tra le tue parole, le quali fanno vivere spaccati di vita che a volte ci passano inosservate, ma che un poeta quale sei tu ce le fa assaporare. Ciao Monticiano, buon fine settimana e baci Bruna