domenica 13 marzo 2011

LA DONNA COL FIOCCO ROSA IN TESTA E...NON SOLO

Finalmente ierlaltro, profittando di un pallido sole ancora invernale – a proposito chissà se il 21 marzo p.v. la primavera si farà sentire? - stavo beatamente a riscaldarmi mentre attendevo il bus alla vicina fermata.
Come al solito tardava a venire e io allora mi misi a passeggiare facendo avanti e indietro tra la fermata e l'incrocio con i quattro semafori.
Ad un tratto, dall'altra parte della strada, in attesa che scattase il verde per il passaggio dei pedoni, ferma sul ciglio del marciapiede, vidi una donna, giovane, slanciata, che voltava il capo sia a sinistra sia a destra come per vedere l'arrivo di qualcosa o di qualcuno.
Quello che m'aveva indotto a fermarmi ed osservare era un particolare abbigliamento della gentile donzella.
Procediamo con ordine: sulla testa, capelli biondi a parte, non un cappello ma un grosso fiocco rosa piuttosto appariscente; sulle spalle una giacchetta molto leggera, bianca, che copriva un vestito leggero, chiaro, quasi trasparente, stoffa come seta con sopra stampate delle foglie rosa, svolazzante dal punto vita a poco sopra le ginocchia; collant bianchi e stivaletti bassi con tacchi di almeno dieci centimetri.
Ho avuto la possibilità di osservare in maniera così dettagliata l'abbigliamento della giovane signora grazie al fatto della sosta pre-scatto-verde di uno dei semafori e al lento incedere della signora medesima mentre traversava la strada piuttosto ampia.
Dava come l'impressione di cercare di attirare gli sguardi dei passanti e, io tra questi, non le facevo mancare il mio anche se mi ero defilato un poco.
Naturalmente ho avuto tutto il tempo di osservarle i lineamenti del viso ed anche il resto rendendomi conto che era molto attraente.
Secondo me era un'attrice, magari generica, chissà se italiana oppure no, che aveva preso parte ad una ripresa cine-televisiva e si era recata, durante una pausa, al vicino bar per un caffé o qualunque altra cosa.
In realtà avevo fatto anche un'altra ipotesi quella cioé che indossasse un costume carnevalesco, subito scartata poiché il periodo del carnevale era già finito da quattro o cinque giorni.
Certo non ne sono sicuro ma credo sia poco probabile che fosse il suo vestire abituale.
L'arrivo del bus che dovevo prendere m'impedì di osservarla ancora.
Cosa che avrei fatto volentieri.
Però mi secca un po' fare il "terzo grado" – con gli occhi – a chi incontro per la via.

30 commenti:

Adriano Maini ha detto...

Dovevi chiederle un autografo e vedere l'effetto che faceva ...!

enrico ha detto...

accidenti ma tutte a te!

cristiana2011 ha detto...

Una cosa è certa : non ti sfugge niente, specialmente le donzelle.
Non era il caso di fare una segnalazione a Palazzo Grazioli?
Un abbraccissimo
Cristiana

luly ha detto...

Aldo caro, certo che per la strada te ne succedono di belle!:)
Vogliamo dire che sono "innocenti spunti di riflessione"?!? :)
Un abbraccio.

Carlo ha detto...

Ciao Aldo e buona serata domenicale. A guardare com'è "andata" oggi la giornata, dispero per il 21 marzo! Non è mancato nulla: vento ciclonico, pioggia, freddo polare e, ora, una nebbia che fuori dalla finestra non si vede ad un metro di distanza!

Comunque, vengo al "terzo grado" anche se con gli occhi! Sarai un po curioso? Non guasta! Sarai, diciamolo pure, simpaticamente attratto dal "bello"? Come condannarti se, a volte, quel "bello" è espresso da una gentile figura femminile? Dai, il bello attrae tutti e se è rappresentato come fai tu, è anche più bello!

Certo, stranetta forte nell'abbigliamento! Spero e preferisco pensare ad una attrice perché, magari, li in zona stavano girando qualche film! Altrimenti... bella estroversa!!!

Pupottina ha detto...

sì, capita anche a me quando sono in attesa forzata, di trovarmi ad osservare chi è intorno a me e a fantasticare o tentare di indovinare le loro identità... non è niente di insolito... semplicemente capita alle persone che hanno vita ed interesse ;-)

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Uff, Aldo..
Ma solo tu incontri personcine così bizzarre e, a loro modo. intriganti?
Io per strada le cose più interessanti che vedo sono i CITOFONI!
E ho detto tutto :(

Paolo Falconi ha detto...

Per dirla alla De Andrè:
... tutte le belle passanti
che non siamo riusciti a trattenere ...

ci regalano una scossa senza nulla chiedere in cambio

Stella ha detto...

Aldoooooooooo... ti piacciono le belle donne eh?

petrolio ha detto...

Era LEI! Attendeva impaziente che l'inverno passasse e andasse via… tu non l'hai visto, perché sei andato via, è arrivato, sì, però è passato ancor più forte schizzandola tutta! :/ :))))

Ernest ha detto...

Eh eh... la strada!
Buona giornata Aldo

nadiaconsani.myblog.it ha detto...

Ma Aldo... non te ne sfugge una!
Menomale che non abiti a Livorno! :-)

nadiaconsani.myblog.it ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Angelo azzurro ha detto...

Che fossi un attento osservatore, lo sapevo già, perchè ti seguo da un pò. Sono propensa anch'io alla teoria dell'attrice in pausa caffè, a Roma può capitare questo e altro :O))

TuristadiMestiere ha detto...

concordo con Adriano: dall'espressione del volto avresti trovato conferma (o meno) nel tuo sospetto! Ciao Aldo!

Maraptica ha detto...

Sei sempre un ottimo osservatore :)

riri ha detto...

Aldo!!! Ma sei troppo curioso ed osservatore intenso:-)) Conosco una persona che mentre sta ai giardini col cane mi sa descrivere perfettamente l'abbigliamento di una ragazza trentenne, che i vestiti li ha cuciti addosso, non lasciando molto spazio alla fantasia:-))Voi ragazzi siete incorreggibili, però non preoccuparti, gli occhi sono fatti per "sondare", nun'è peccato
:-))Ciao mitico ti auguro un buon inizio settimana e tantissime passeggiate "istruttive", ma fidati, anche noi donne non scherziamo mica!!!

Nounours(e) ha detto...

Il guardare non ha età :))
Ciao Aldo!

Luz ha detto...

Ti capitano delle avventure "stradali" strepitose.
Un bacione.

zefirina ha detto...

ma la biondina in questione non aveva le gote esageratamente rosate???? perchè se è così la vedo spesso anche io...non ho ancora capito bene se c'è con la testa

elena ha detto...

sempre attratto dalle dolci donzelle!!!!
non è che era minnie??? lo suppongo solo per il fiocco in testa!! :) ciao

Alberto ha detto...

Ma io credo, caro Aldo, che chi si veste così il terzo grado lo accetta, e anzi quasi lo pretende.

DIANA. BRUNA ha detto...

Aldo, ciao,
c'è chi ama farsi notare soprattutto con abbigliamenti a dir poco appariscenti e...l'occhio è fatto per guardare ed a volte anche...valutare....e criticare.
E tu, l'occhio ce l'hai buono...poi quando si tratta di avveventi tagazze...
lazzaroncello!!!
Dillo che sei un simpaticone!!!
Un bacione
Bruna

Francy274 ha detto...

Non crucciarTi Aldo, non sei tipo da fare il "terzo grado" a chicchesia, sei solo attratto da chi risalta fra la folla per un particolare, il Tuo è spirito di osservazione.
Quando poi ne parli, sai farlo così bene da suscitare la voglia di conoscere l'epilogo della storia che scaturisce dalla Tua fervida e garbata fantasia.
Un abbraccio

Tina ha detto...

Concordo con Alberto ;-))

Il fiocco rosa in testa...e ci credo che l'hai notata...ovvio che poi si passa alla sezione totale ;-))

Notte buona Aldo ;-))

Aglaia ha detto...

Aldo ho vissuto 47 anni a Roma ma....tutte tu le vedi???
eheheh!!
un abbraccio!!

il giardino di enzo ha detto...

Era lei la Primavera, era lei che aspettava te :)

Nicole ha detto...

Magari andava ad un matrimonio o ritornava...chi può dirlo...Certo affascina tutto il contesto. La tua sana curiosità e il tuo acume e lei misteriosa donzella. Se solo imagginasse i nostri discorsi ed elecubrazioni di sicuro ne sarebbe piacevolmente stupita e compiaciuta:)

nonno - enio ha detto...

se ne incontrano di personaggi strani oggi, basti pensare a quei ragazzi che portano i pantaloni col cavallo basso che sembrano appena alzati dal water e nessuno si sorprende più...

chicchina ha detto...

Ciao Aldo,come sempre il tuo spirito di osservazione ci propone quaqdretti interessanti.
Buona festa,ma un tricolore lo metterai fuori dalla finestra?.