giovedì 14 ottobre 2010

PARDON, DIMENTICAVO

Una breve premessa per rinnovare ancora i miei più sinceri ringraziamenti a tutti i blognauti amici per i loro graditissimi commenti.
*******
Nello scritto precedente, quello dove raccontavo della mia recente vicenda ospedaliera, per semplice dimenticanza, non avevo raccontato alcunché del nuovo coinquilino che era entrato a far parte, prima recalcitrante poi convinto, del gruppo dei quattro occupanti la stanza dell'Unità sub-intensiva.
La disposizione dei letti era la seguente: entrando, in fondo alla parete erano disposti tre letti. A destra l'ottantunenne recalcitrante, al centro una giovane ragazza molto carina, a sinistra io che fronteggiavo nella parete opposta una signora sui settant'anni, biondissima, capigliatura folta, di bell'aspetto.
Col procedere delle ore di quel pomeriggio di venerdi 8 ottobre le nostre lingue cominciarono a sciogliersi. Io dialogavo con l'anziana bionda di fronte a me, il recalcitrante – che chiamerò Mister B, con la giovane carina la quale, per vari motivi, era accudita 24 ore su 24 dalla propria madre.
Mi pare opportuno precisare che la privacy di noi quattro era difesa da alcuni tendaggi di plastica molto pesanti e scorrevoli in modo tale da tenere separati e ben protetti i quattro letti oppure, al contrario, far sì che la stanza fosse interamente ben visibile.
Verso le 21:00 di quello stesso venerdi entrarono nella nostra stanza due infermieri i quali, senza un motivo apparente, cambiarono di posto al letto della giovane ed a quello mio talché, dopo gli spostamenti, io passai al centro accanto a Mister B e la giovane passò a sinistra di fronte la signora bionda.
Il giorno dopo, sabato 8 ottobre, eravamo in attesa del pasto quando, a gesti e mimando alcune espressioni, sia la mamma della giovane ragazza sia la signora bionda mi fecero capire che Mister B aveva la fissa per la "jolanda", per me di antica memoria, ed era un tantino petulante. Da qui la richiesta della mamma di un cambio di postazioni.
Hai capito l'arzillo nonnetto?
Col trascorrere del tempo mi accorsi di altre pecularietà del "giovane" Mister B.
Riceveva numerose telefonate al proprio cellulare il cui squillo di chiamata risuonava nella stanzacon le prime frasi della canzone di Gianna Nannini "Meravigliosa creatura". E fin qui niente male.
Di ogni telefonata noi potevamo udire lo scambio di paroline dolci tra Mister B e la sua interlocutrice all'altro capo del...di che?...una volta c'era il filo...boh.
A volume alto teneva funzionante il viva voce per cui era come ascoltare dalla radio le battute di una commedia amorosa e sentimentale.
Conosceva il nome di tutte le giovani infermiere dell'Unità graziose o no – evidentemente doveva essere stato lì ricoverato più volte – e, non appena qualcuna di loro entrava nella nostra stanza per somministrazione di medicinali od altro, Mister B le reclamava accanto a sé per averle vicino chiedendo loro di essere considerato (?). A volte le vedeva passare attraverso il corridoio antistante la nostra stanza e allora le chiamava ad alta voce.
Le infermiere, conoscendo evidentemente il soggetto, si tenevano alla larga il più possibile.
Quando il tardo pomeriggio di lunedi 11 ottobre venni dimesso, salutai ovviamente anche Mister B e vidi la sua figura piccolina, smagrita con gli occhi luminosi e vispi.
Mi parve uno spiritello dei boschi. Simpatico però.

44 commenti:

Chica ha detto...

un satirello..:D

enrico ha detto...

ma sa adesso che c'è il viagra...L'unico problema è che man mano che passano gli anni non riusciamo più a ricordarci a cosa serve...

Stella ha detto...

Arzillo, arzillo!

Primo Estinto ha detto...

Ad una certa eta' si corre dietro alle donne senza saperne il motivo.........

Grace (ma nana) ha detto...

Hai capito il polipone! ;)
Io, fossi stata nella ragazza del letto a fianco, non gli avrei fatto cambiare letto, ma REPARTO!
L'avrei spedito, con un cazzotto, direttamente in ORTOPEDIA! ;D

bussola ha detto...

sei tornato più in forma che mai.... come si vede dai tuoi racconti....

ben ritrovato ;)
ci sei mancato

Adriano Maini ha detto...

Insisto nel dire che tutte le belle storie da raccontare capitano a te. Ma é giusto così: deve accadere per chi le sa raccontare bene, come fai tu. Un abbraccio.

Alive2 ha detto...

A Mister B direi ma vatte a dà all'ippica cor cavallo a dondolo... ◕‿◕
PS: il nostro PC Berlinguer . sic...

Alby

e auguri dai miei due figlioli.

Ambra ha detto...

Un po' patetico il nonnetto arzillo e - fossi stata al posto della bella ragazza a fianco - l'avrei preso a schiaffoni.
Questi vecchietti somigliano alle novantenni che si addobbano, si truccano, se ce la fanno si mettono i tacchi e se ne vanno in giro credendo di apparire ancora giovani, mentre il loro viso "maltrattato" dai trucchi diventa una maschera pietosa.

chicchina ha detto...

Ciao Aldo,mi ero assentata e trovo delle novità.Ora tutto bene,da quello che ho intuito.La paura e la preoccupazione ci sono sempre ed è umano,ma tu hai straordinarie capacità ,ed il tuo spirito critico e di osservazione ti aiutano.
Riguardati e continua a regalarci le tue bellissime storie.
Ciao

Nounours(e) ha detto...

Aldo, se ne trovano di tipi "incurabili" anche in terapia intensiva :)))
Sono sicura che ti verranno in mente altri particolari divertenti da raccontare...purché non ti stanchi troppo alle prese con il tuo Pasquale... mi raccomando :)
Buona notte, Nou.

riri ha detto...

Ciao Aldo, si trova sempre in giro un tipo "spiritoso" che si atteggia a sciupafemmine..a volte è solo aria fritta, credimi,hai descritto come sempre in modo colorato anche questo episodio. Colgo l'occasione per augurarti un buon fine settimana, un saluto cordiale e rispettoso.

il monticiano ha detto...

@Chica: Proprio così, ma in fondo inoffensivo.

@enrico: Ecco appunto, ci si rimbambisce a tal punto che non si sa se serve per il raffreddore.

@Stella: Arzillo sì ma innocuo, forse fastidioso.

@Primo Estinto: Credendo forse nell'eterna giovinezza.

@Grace (ma nana): Ecco fossero donne guerriere come te per noi maschietti non ci sarebbe scampo.

@bussola: Grazie delle vostre gentili e generose parole.

@Adriano Maini: Anche a te grazie per quanto hai scritto.
Ricambio volentieri l'abbraccio.

@Alive2: Infatti c'è stato chi ce l'ha mandato.
Un bel nome quello del tuo PC spero ne sia degno.
Auguri a tutti voi che siete una bellissima famiglia.

@Ambra: Peccato che giovane com'è quella ragazza conserva del rispetto, per chi lo merita naturalmente. Azzeccatissimo il paragone con certe novantenni.

@chicchina: Grazie, sto cercando di riprendermi, ma non sono cose da poco purtroppo.
Ciao chicchina.

@Nounours(e): Il mondo è bello perché è vario??? Cercherò di dare ascolto alle tue raccomandazioni.
Buongiorno Nou.

@riri: A Roma si dice spirito di patate, non so se si usa anche da voi.
Grazie degli auguri e un salutone anche a voi.

Ellys...o meglio Martina ha detto...

E' sempre un piacere leggere le tue avventure, hai la capacità di trasformare un' esperienza non proprio bella come una degenza ospedaliera in una bella avventura divertente!

DIANA. BRUNA ha detto...

Ciao Aldooo,
vedo che sei ritornato più pimpante di prima e questo è per noi tutti motivo di felicità!!!
Hai capito il nonnetto B che si ostinava a non cedere alla pace dei sensi????
Sei sempre tanto divertente e ci fai passare momenti in allegria.
Ciao carissimo
un abbraccione
Bruna

Sandra Maccaferri ha detto...

Hai capito, il vecchio satiro! Fisico da museo e cervello da liceo: triste accoppiata.

zefirina ha detto...

come il satiro danzante

sara ha detto...

Ciao Aldo,
ti auguro un buon fine settimana.(divertente blog!)

giardigno65 ha detto...

un tipico abitante delle foreste ASL

Tina ha detto...

Sai che riesci sempre a farmi vedere le persone attraverso la descrizione che ne fai?

L'arzillo mi ha fatto pensare a Giuseppe Ungaretti nel suo ultimo percorso di vita, viso incorniciato da folta barba bianca, sorriso allegro e quegli occhi così vivi, limpidi e teneramente maliziosi. ;-))

Buona giornata Aldo.

Nicolanondoc ha detto...

Ciao Aldo, intanto ho visto il lato diciamo gustoso, a quanto pare le donne le hai sempre intorno,ed in abbondanza, beato te:-)Un abbraccio e bon fine settimana.

Ibadeth ha detto...

Boh, io non lo trovo patetico, il tipo. Mi fa tenerezza, quello sì, e di solito raccomanderei un poco di tratto, di stile, evitando d'esibire smanie e storie amorose. Ma se a lui piace la jolanda, anche se ha settemila anni, non ci trovo nulla di strano. L'importante è non esagerare, come fa un ultra-ottantenne di mia conoscenza, che da quando c'è il Viagra non lo ferma più nessuno (e si rende anche ridicolo, a dire il vero).
Ripeto, ci vuole lo stile; poi, uno faccia ciò che vuole...
Buona guarigione, Aldo!

Bida ha detto...

Bentornato Aldo!!
la mia nonna mi diceva sempre che ad ammalarsi ci ci mette un attimo, ma a guarire ci vuole tanto tempo. Quindi, fatti coraggio, e vedrai che ti sistemerai anche tu!!
E in qunato al nonno arzillo...Can che abbaia non morde, ma fa casino!!!^__^

Bida ha detto...

...e GRAZIE per raccontarci così BENE anche questa tua particolare "settimana bianca", come la chiamava il mio povero papà..

Ernest ha detto...

buon fine settimana Aldo!

il monticiano ha detto...

@Ellys...Martina: Molto molto divertente non lo è stata ma l'importante era uscire con le mie gambe.

@DIANA BRUNA: Se è così ne sono contentissimo. Grazie.
Anche a te un abbraccione.

@Sandra Maccaferri: Molto simpatica l'accoppiata, non la conoscevo.
Grazie Sandra anche per il commento precedente.

@zefirina: Va benissimo il paragone anche se Mister B non danzava.

@Sara: Grazie e ti auguro altrettanto.

@giardigno65: Foreste ASL! Questa m'é piaciuta.

@Tina: Cerco di fare del mio meglio quando ricordo tutti i dettagli. L'accostamento ad U ngaretti mi pare azzeccato.

@Nicolanondoc: Se capitano appartenenti all'altra metà del cielo non mi tiro indietro.

@Ibadeth: Meno male che io ne ho un po' meno di settemila di anni.
Grazie molte per l'augurio.

@Bida 1°) e 2°): E io allora aspetto. Ha da passa' 'a nottata!
Sette giorni: veramente una settimana bianca, ma non sulla neve.

@Ernest:Grazie anche a te Ernest.

Angelo azzurro ha detto...

..." l'idea fissa per la 'jolanda"...mo' si chiama così dalle tue parti? :O)

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Ho letto di quello che ti è accaduto solo adesso e sono contento che tutto si è risolto positivamente;infatti noto anche da questo racconto che piano piano stai ritornando in forma.In bocca al lupo e ti auguro un buon fine settimana.Saluti a presto

ady happyborn ha detto...

d'accordo con grace, bisognava spedirlo in un altro reparto il polipone! ben tornato aldo

Lindalov ha detto...

però che strano, uomini e donne assieme. Per mancanza di posti letto nei reparti?

fabio ha detto...

Hai fatto la descrizione esatta di come sarà tra sei anni,l'altro mister B, for premier per l'eternità, se il viagra non lo stende prima.

E la giovane e carina che malessere aveva?

il monticiano ha detto...

@Angelo azzurro: Credo in tutt'Italia, Littizetto docet.

@Cavaliere oscuro del web: Vorrei rimettermi in sesto un po più velocemente, ma contentiamoci.
Grazie e saluti anche a te.

@ady happyborn: Grazie ady, il fatto è che già proveniva da altro reparto.

@Lindalov: Noi è poi tanto strano in quanto quei reparti speciali cardiologici hanno posti limitati.

@fabio:Già l'altro mister B deve stare molto attento.
Per rispetto non ho voluto descrivere il "malessere" molto
serio della giovane paziente.

cristiana ha detto...

Mica me ne ero accorta che sei tornato al lavoro!
Mi sa che Mr.B è tutto fumo e niente arrosto.
Bentornato Aldissimo
Cristiana

Francy274 ha detto...

Si dice che con l'andare degli anni si accentua la mania per ciò che ci appassionava da giovani, fino a farne il nostro argomento ripetitivo.. Alle mie figlie dico di prepararsi ai mie futuri e lunghi comizi elettorali :DDDD
Naturalmente le ho rassicurate dicendo loro che avrò senz'altro anche pause d'ascolto musica.. Speriamo bene :DD
A Te è rimasta l'ironia di saper raccontare i Tuoi accaduti ;)
Buona Domenica Aldo

rosy ha detto...

Buon fine settimana fratellone
un bacio

Angelo azzurro ha detto...

Ciao Aldo,tutto ok? Spero proprio di si, un abbraccio

Nounours(e) ha detto...

Notte, Aldo!

il monticiano ha detto...

@cristiana: L'ho pensato anch'io che si serviva solo delle parole.
Ciao Cristiana e grazie.

@Francy274: Col trascorrere degli anni può accadere benissimo quello che tu dici, ma speriamo nell'altrui comprensione.
L'ironia ci sarà d'aiuto, penso.
Buona domenica anche a te.

@rosy: Altrettanto a te e pensa alla salute.
Un abbraccione.

@Angelo azzurro: Per ora va, un po' rimbambitello dalle pillole.
Un abbraccio anche a te.

@Nounours(e): Buongiorno cara, un abbraccio.

Alive2 ha detto...

NONNO LO VUOI UN PEZZO DI TORTA?
PASSA A PRENDERLO

SIMO

il giardino di enzo ha detto...

Mio nonno "baccagliava" tutte le infermiere ma era sempre galante, ci teneva tantissimo, amava le donne e mai si sarebbe permesso di oltrepassare il limite della cortesia.
E aveva un gran successo.
Ciao Aldo, buona serata

il monticiano ha detto...

@Alive2: Simo auguri, prendo l'aereo, sto arrivando.

@il giardino di enzo: E' vero, ci sono anche nonni così, basta comportarsi educatamente.
Ciao, grazie e buonanotte.

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Mister B. la sapeva lunga a quanto pare... Però le infermiere lo snobbavano! E' sempre così... Il pane a chi non ha i denti e la fame a chi li ha...

P.S.
Senza filo non c'è gusto a dire la parola Telefono! Concordo!

franz90 ha detto...

Ah, ecco dove ti avevo visto, in grande quantità anche! Senti, per essersi antipatici bisogna essere in 2...Lascia perdere i francesi: ho l'impressione che siano un po' antipatici anche a loro stessi, nonostante le apparenze. Concentrati sulla città, come del resto mi pare che hai già fatto.
saluti
franz90

franz90 ha detto...

@ambra non ci conosciamo, ma mi sembra un tantino troppo impietosa la tua risposta all'arzillo vecchietto a cui avresti dato due schiaffi; nonché alle novantenni che vogliono dimostrare 20 anni di meno...che male fanno? a chi? Sarà che io ho una simpatia spiccata verso i 70 enni che hanno la fama di nessere degli sciupafemmine...spesso lo sono davvero!
con simpatia, franz90