domenica 25 gennaio 2009

LA PROSSIMA VOLTA QUALCOSA DI PERTINENTE

IL SALUTO
Buongiorno, buonasera, buonanotte che sono usati normalmente come saluti augurali o di commiato a volte possono anche non essere tali. Oppure essere male interpretati sia da chi li rivolge sia da chi li riceve. Allora come ci si deve comportare?…non lo so…posso soltanto cercare di comprenderne gli intendimenti. Io personalmente saluto, per esempio, amici, conoscenti, negozianti, commessi, commesse e cassiere dei supermercati e dei negozi dove abitualmente mi reco, gli operatori ecologici (ex netturbini – ex scopini) che cercano di mantenere pulite le strade che vengono percorse, gli abitanti del fabbricato in cui risiedo anche se li vedo raramente. A questo proposito mi rammento di un fatto accadutomi circa 20 anni or sono: rientravo a casa con mia moglie verso le 19 quando appena entrato nell’androne vedo scendere dalle scale un tale, che non avevo mai notato prima d’allora, dall’aspetto giovanile, ben vestito, sorridente e che saluto con un cortese e sonoro “buonasera!”. Lui, sempre sorridendo, mi ringrazia, saluta e se ne va. Apro la porta di casa e che vedo? …sparsi nel corridoio, già preparati per “volar via”: il mio stereo completo di giradischi, radio, registratore e due casse acustiche; una pianola elettrica, una macchina da scrivere elettrica ed ancora una piccola radio-transistor. Per non parlare poi della casa sottosopra, degli abiti e della biancheria gettata in terra calpestata, nonché del furto di tanti piccoli oggetti d’oro, ricordi di mia moglie, oltre ad una bottiglia dal collo largo colma fino all’orlo di monete da 500 lire che a lei faceva piacere mettere da parte. Passato lo shock mi è tornato in mente il tale che avevo visto scendere le scale poco prima il quale, sotto la giacca, aveva un rigonfiamento che copriva con le sue mani…probabilmente la bottiglia delle 500 lire era là e nelle sue capaci tasche c’era tutto quello che aveva potuto sottrarre. Naturalmente ho sperato che non se la sia presa troppo per essere stato interrotto da noi durante la sua “operazione di prelevamento” e che comunque abbia gradito il mio… cordiale saluto.
Parte prima
Gli incontri quasi quotidiani
sono quelli che faccio casualmente da circa 40 anni nelle strade intorno alla zona dove risiedo con la mia famiglia. Il fabbricato che comprende la mia abitazione, suddiviso in quattro scale, è composto da circa 92 unità immobiliari (case, magazzini, negozi ed uffici) ed i proprietari si riuniscono ogni due o tre mesi nelle rituali assemblee condominiali alle quali partecipano però soltanto quella minima parte necessaria per arrivare alla maggioranza dei millesimi di proprietà. Io, pur non essendo un condomino ho partecipato, quale delegato del proprietario dell’abitazione che occupo, a numerose di queste assemblee in occasione delle quali ho avuto la possibilità di conoscere alcuni di questi condomini. Tra loro,uno di cui non sto a dilungarmi per descriverlo e di cui non ne ricordo né il nome né il cognome, che partecipa sempre alle assemblee e che incontro spesso per strada. Ci incrociamo, mi guarda, lo saluto e lui non risponde neppure con un cenno. Sarà muto?, sordo?… No!…perché una mattina l’ho visto che chiacchierava animatamente con un mio amico che conosco da oltre 15 anni, della stessa mia età e delle mie stesse idee politiche. Sono passato proprio vicino a loro, ho salutato: il mio amico che ha risposto molto cordialmente e abbiamo parlato un po’ di politica. Il condomino invece zitto…un pesce! Mi sono detto: vuoi vedere che lui, benché non ne sia a conoscenza, ha idee politiche completamente opposte alle mie? Neanche per sogno perché un giorno ha acquistato dallo stesso mio edicolante un quotidiano che è perfettamente uguale al mio. Da me interpellato il medesimo edicolante mi ha informato che il “silente” acquista da anni sempre quello stesso giornale. E allora? Mah!…Gli devo stare molto sulle …cosiddette e non ne conosco il motivo.
A volte percorro una strada dove affacciano numerosi fabbricati: uno solo di questi ha sempre il portone aperto davanti al quale sostano due miei coetanei, o giù di lì, i quali sono frequentemente immersi in animate ma pacifiche conversazioni. Quando sto per superarli uno dei due, il meno alto, il più rotondo, capelli e pizzetto brizzolati, con gli occhi che brillano e con un ampio sorriso…mi saluta cordialmente. Io nell’allontanarmi ricambio il saluto e mi chiedo…ma chi è?…Non riesco a ricordarmi chi sia. Eppure ogni volta che c’incontriamo, capita spesso perché anche lui dovrebbe abitare in zona, mi saluta ed io faccio altrettanto senza però riuscire a capire di chi si tratta. Perfino due giorni addietro nel salutarmi al “buongiorno” ha aggiunto “caro dottore”! Mai stato dottore. Chissà per chi mi scambia. Io, posso quasi giurarlo, non lo conosco! Sarà qualcuno che si vuole divertire?
Sempre durante il percorso di quelle strade vicino la mia abitazione (è una zona particolarmente frequentata considerata la vicinanza di San Giovanni, di Piazza Vittorio, dell’omonimo mercato, di Santa Maria Maggiore e della Stazione Termini) incontro un altro amico, (credo abbia circa 80 anni) il quale, unitamente alla moglie, viene spesso da queste parti per andare al mercato. Non appena mi vede, anche se è lontano (almeno la vista deve averla ottima mentre per il resto…bèh…dovremmo fare un controllo per sapere chi è primo in classifica) si ferma, blocca la moglie accanto a sé, con fare autoritario mi fa cenno con la mano di avvicinarmi e appena mi trovo a portata d’orecchie mi “ammolla” un monologo impetuoso cianciando tra i più svariati argomenti: dove ha lavorato, le opere(???) che ha compiuto, la politica (il suo punto di vista opposto al mio), le sue altissime(???) e molteplici(???) conoscenze in ogni campo…insomma un pozzo senza fine di scienza e conoscenza. Ho provato sempre ad interromperlo ma non ci sono mai riuscito: le mie opinioni, il mio parere non gli interessano minimamente. Anche la moglie che evidentemente lo conosce bene, cerca di fermarlo ma lui, dopo averle lanciato un’occhiata “fulminante”, la “stoppa” perentoriamente e…prosegue nel suo soliloquio. Ad un certo punto, evidentemente per mancanza di fiato, si ferma e, con un filo di voce mi dice che: “ proseguiremo in un successivo incontro il nostro dialogo”. Ma se non mi ha mai fatto aprire bocca io vorrei sapere: quando abbiamo “dialogato”?. Adesso però, quando esco da casa e quindi dal portone, mi guardo bene intorno, mi munisco di un binocolo per poterlo scorgere anche a chilometri di distanza e, appena ne intravedo la sagoma, mi dirigo nella direzione opposta.
Parte seconda
Ecco quindi i motivi per cui
-al “silente” gli tolgo il saluto;
-al “buontempone” gli ricambio il saluto;
-al “logorroico”, poiché lo evito, nente saluto.

56 commenti:

HAVEADREAM ha detto...

...beh, il mio di saluto non poteva mancare, caro Aldo.
Dando una occhiata a ciò che scrivi, mi stupisce ancora di più (in senso positivo) la tua narrazione pulita e descrittiva.

Bravo veramente.

ciao
Salvatore

Blogger ha detto...

E' più forte di me, io saluto pure i tombini quando li incontro.
Bel post!
Buona notte.
Blogger

Sabatino Di Giuliano ha detto...

Saluti a te Monticiano e piacere, finalmente, di conoscerti,
Bonne nuit

Rouge ha detto...

A me, che vengo dalla provincia, stupisce notare i negozianti sotto casa mia, che a volte mi vedono come cliente, passarmi di fianco senza manco degnarmi di uno sguardo, con me che resto col buongiorno appeso alle labbra.
Bah, strana 'sta gente di città!

stella ha detto...

Il mio saluto di oggi per te : serena domenica.

Prima ti volevo bene,ora ancora di più!

Un abbraccio infinito...

il monticiano ha detto...

@HAVEADREAM: bè cerco di farla come dici tu una narrazione pulita e descrittiva perchè prima le racconto a me stesso e poi, essendo pignolo, m'impegno a curare anche i dettagli più insignificanti.
Grazie, ciao, aldo.

il monticiano ha detto...

@Blogger: Tu che ne dici sarà una forma di paranoia la nostra?
Buongiorno!
aldo.

il monticiano ha detto...

@Sabatino Di Giuliano: il piacere è anche mio naturalmente.
Ho letto tuoi commenti su altri blog.
Good morning.
aldo.

il monticiano ha detto...

@Rouge: beh! almeno quando entri nei loro negozi lo faranno, spero. altrimenti cambia.
Si è strana la gente di città ma chissà se invece provengono da qualche altro posto.

il monticiano ha detto...

@stella: sei sempre una splendida persona e soprattutto molto generosa.
Anche da me un grande abbraccio.

Punzy ha detto...

Io,il monticiano, sempre lo saluto!!

il monticiano ha detto...

@Punzy: e vedi un po' di non farlo!
Se non mi saluti, TI TOLGO IL SALUTO!

ARMANDO PARIS ha detto...

bhè che dire ... hai detto tutto tu! si salutano tante persone nella nostra quotidianita'... e tante di quelle persone che salutiamo ci sono totalmente anonime ! a volte si ha meno piacere nel salutare degli individui particolari pero' lo facciamo lo stesso! na cosa è sicura che a te ti saluto sempre con molto piacere!

un abbraccio e buona domenica

il monticiano ha detto...

Io seguito a salutare, naturalmente quelli che fanno altrettanto con me.
Un abbraccio anche da me e buoma domenica per entrambi/e, sai a cosa mi riferisco.

NADIA ha detto...

Hola Aldo, di solito saluto tutti quelli che incontro è un piacere sempre e poi è educazione!!!
Quindi un besito e buona domenica, anche se la vedo male Alduccio avete già beccato 4 pappine dar Cagliari, solo ar primo tempo.....preparaer cestino!!! a dopo dopo!!!

il monticiano ha detto...

@NADIA: bona domenica 'na mazza. 4 pappine so' troppe e meno male che se so' fermati così er cestino l'ho rimesso a posto. Fortuna che dal 975 io, per ovvii motivi, non sono andato più allo stadio, non ho Sky e non vedo più partite se non registrate e a risultato acquisito.
Sarete contenti, ci avete anche superati in classifica quindi adesso state più tranquilli.
Tocca sempre abbozzà.
HASTA SIEMPRE!

marina ha detto...

spero di incontrarti nel quartiere così ci salutiamo con reciproca soddisfazione!
spudorato quel ladro!
marina

il monticiano ha detto...

@marina: anch'io ho la stessa speranza, quando esco mi guardo spesso in giro.
Tu dici che quel ladro è spudorato.
Pensa che quattro mesi dopo mi hanno sfondato la porta e sono entrati, presumo più d'uno, ma ormai non c'era più niente da portar via e, a parte il disordine in cui è stata lasciata la casa, hanno pensato bene di prendere sei o sette banane.
Ma se avevano solo fame bastava che avessero suonato in un altro momento lì avrei anche invitati/o.

Desy ha detto...

Molto belli i tuoi racconti, ma sopratutto... come li racconti!! Scusa la ripetizione eheheheh, un saluto e buona serata!!

Sabatino Di Giuliano ha detto...

Aldo e' il nome del mio bimbo (23) Mi e' giunta quando in pratica ero bimbo anche io.
Rispondo qui alla tua nota nel mio post.
Scusa, ma non uso rispondere nello stesso mio post...
Non ce l'ho con te, ce l'ho col il sistema di "marketing". Visita a te, commento gentile, visita a me commento gentile e cosi via....
Ne parliamo col mio amico progvolution, un po' ci sta per farti conoscere, visto che non ci chiamiamo grillo.
Ma cio' che interessa me e' quello che ho scritto, visto che non le vendo le foto e non sono un professionista. Voglio condividere ed allargare le braccia.
Un pirla sognatore in pratica.
Qualcuno, o meglio una sola persona per ora ha frainteso e cio' mi e' bastato per farmi cadere le braccia ed allora puntualizzo.
Ti ripeto:
Piacere di conoscerti Aldo
E salutiamoli tutti.
L'altro giorno uscivo dal portone non c'era nessuno in strada. Passa un tizio, mi viene spontneo dirgli "buongiorno". Viene vicino a me e mi chiede. Prego? Non niente, solo Buongiorno!
Mi risponde; meglio un buongiorno in ppiu' che uno in meno!
.... mi perplimo!
Buona serata Aldo

il monticiano ha detto...

@Desy: il trucco c'è ed è questo. Dopo aver preso atto di quello che mi capita, passeggiando, passeggiando racconto a me stesso i fatti e,a casa, mi piazzo davanti al pc (il cui nome è Pasquale) e lo racconto anche a lui. Ottenuto il suo benestare lo metto nella sua memoria definitivamente.

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

eh,eh,eh,eMonty,ed io che credo di accingermi a leggere una....lunga e noiosa "Riunione di Condominio"ah,ah,ah, meno male,scampato pericolo-Be pero' capita a tutti di essere scambiati per qualcun altro,o no?A me capita spesso,mi rincuoro pensando al detto che fa"Abbimao alemno sette sosia nel mondo"
Ma nel mondo,possibile che io li incotri sempre a quattro passi da csa??
Per il saluto ,io ritengo che sia giusto ed educato darlo,ma nella misura in cui uno ti risponda-Guarda caso questo NON avviene quasi sempre con il tuo vicino,chissa' come mai.comunque alla terza volta io mollo il colpo e agisco esattamente come fanno gli altri,se rispondono al saluto bene ,in caso contrario ciccia.
Ho letto l a@mail e ti lascio un abbraccio settimanale a 360° va bene Monty???k-.k.k.

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

Montyyyyyyyyyyy???il tuo p.c. si chiama Pasquale??maroooooooo,ok da oggi chiamero il mio Genoveffa,il problema è che sono piu d'uno mo come faccio???
aahhhhhh,c'è anche un serwer interno che faccio lo denomino??

il monticiano ha detto...

@gabrybabelle 1° e 2° - Avevo altro di meglio da raccontare che una palla di riunione di condominio...E poi ma perchè ci vado io? ci andasse il proprietario. Lui dice che non va nemmeno a quelle di casa sua.
Il mio saluto è comunque a disposizione di tutti: ovvio meno quelli che ti fanno capire di non gradirlo.
Finalmente Pasquale ha trovato una compagna "Genoveffa". Bel nome.
Il serwer interno perchè non lo chiami "silviuccio tuo"?

NADIA ha detto...

HOLAAAAAAAAAAAA!!!!!
Buongiorno Alduccio, non te la prendere, le 4 pappine ve le sete meritate, avete sbagliato pure 2 rigori!!!AZZ!!!
Io ho sky, quindi gioisco direttamente, e andiamo!!!!
Buona giornata, insomma, qui da me piove!!!!!
besito e HASTA siempre!!!!

P.S. FORZAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
ROMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!

stella ha detto...

Tesoro,si vota!

M.Cristina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
M.Cristina ha detto...

Divertente. Io sono sempre pronta ad un bel saluto con sorriso, soprattutto nei confronti dei tipi tutti starniti e corrucciati. Devo avere una brutta e triste vita se non riescono ad alzare lo sguardo e rivolgerti un cenno.

La Mente Persa ha detto...

:) il ladro era meno maleducato del silente, almeno per quanto concerne il saluto.
Gio

l'incarcerato ha detto...

Mi piacerebbe un giorno salutarti dal vivo! Ma Roma è grande ma piccola nel contempo, e quindi chissà se capiterà o è già capitato?

Un abbraccio carissimo Aldo! Sempre piacevole laggere i tuoi racconti!

il monticiano ha detto...

@NADIA: "Tu quoque Nadia filia mia"
Eh! sì...non riesco ancora a riprendermi e tu niente...ancora, dài, giù con il coltello che affondi nella piaga.
Se semo magnati puro du rigori!
E che voi fa, 'na vorta a me e l'artra sempre a me.
HASTA LA VICTORIA (quale?)SIEMPRE!

il monticiano ha detto...

@M.Cristina: Benvenuta. Sono andato a fare un giro sul tuo blog "La stanza del tè" e penso che un commento fatto da te che sei una scrittrice fa veramente piacere.
Ho guardato anche il video e ti ho sentito parlare del tuo libro.
Complimenti.

il monticiano ha detto...

@La Mente Persa: Hai proprio ragione. Se vogliamo (ma giusto se vogliamo!)in fondo in fondo il ladro è stato molto educato, per lo meno ha risposto al saluto...e te credo co' tutto quello che s'era fregato!
Gio, sei sempre 'na cannonata.

ANNA ha detto...

ahahahhahha mi sembrano delle giuste e "sane" decisioni. :))
se hai tempo passa da me... sapessi che è successo oggi... sto proprio nera! :(

il monticiano ha detto...

@L'incarcerato: E chi dice che non possa accadere?
Solo le montagne non s'incontrano, cosi ho sempre sentito dire.
Abbraccio ricambiato,ciao.

stella ha detto...

Caro Aldo,sei così cortese da dare un voto da 6 a 10 ai due poeti che hai votato?

Grazie.

Lara ha detto...

Caro Monticiano, non può mancarti il mio saluto.
Sei favoloso, ogni volta che ti leggo me ne rendo sempre più conto.
Ti abbraccio con tanto affetto.
Buona serata :)

il monticiano ha detto...

Per pura combinazione stavo passando sul tuo blog quando ho visto che era arrivato il tuo commento e, come al solito, tu dimostri tutta la tua amabilità bolognese.

stella ha detto...

Aldo c'è da dare una preferenza a una delle quattro finaliste.

Grazie!

emanuela ha detto...

è la prima volta che ti leggo, e l'ho fatto con molto piacere. La tua "opera" sul saluto è fantastica, ci ho ritrovato un sacco di persone che conosco. Complimenti!

magicpolaroid ha detto...

beh ci sono persone molto strane in giro.. cmq io ti saluto!!
Luis

il monticiano ha detto...

@emanuela: Benvenuta e accetto i complimenti perchè m'incoraggiano a scribacchiare altre cose.
Spero piacevoli.

il monticiano ha detto...

@magicpolaroid: hai ragione e in giro ce ne sono ancora di più strane. Ne ho scelte tre dal mazzo, però ne ho incontrate anche altre.
Mi sembra di aver letto da qualche parte che è uscita o sta per uscire una nuova polaroid. Tu ne saprai certamente qualcosa più di me.
I am sorry but not speak english.

cometa ha detto...

Ciao Aldo! (posso?)
Buongiorno, anzi buonasera.
Riverisco. E pure ossequio

Sai che mi ero immaginato il tuo racconto dell'alici proprio lì all'Esquilino? Conosco bene il quartiere, perché ci ho abitato un annetto, prima che ci arrivassero i cinesi...

A me manca la costanza del saluto: alla terza volta che una persona non risponde al mio, ci metto una bella riga sopra, indelebile nei secoli dei secoli! Ha ragione Rouge: in campagna è un'altra cosa!

Ancora ancora, vogliamo altre storie! cometa

magicpolaroid ha detto...

hey grrazie della visita, si certo che mi fa piacere del tuo pensiero!!
per la polaroid, dunque ci sono alcune importanti novità dopo la chiusura della produzione di pellicole:
- un gruppo di appassonati e richi hanno acquistato lo stabilimento di olanda e dal 2010 riprenderanno la produzione di un paio di pellicole x la mitica SX70 e 600 (http://www.the-impossible-project.com/) (non vedo l'ora) e x noi amanti dell'istantanea è come rinascere!
- relativamente a ciò che tu scrivi è in uscita da Polaroid, che ora è in mano ad un miliardario americano (inquisito) del Minnesota che ha un brand di marchi, un nuovo modello di camera istantanea ma digitale (http://www.polaroid.com), ho dato un occhio e mi sembra un idea divertente, ma io in questo sono molto "conservatore".
Ah un ultima cosa, ho studiato alla southern university a Los Angeles!
un caro saluto, Luis

progvolution ha detto...

ti saluto...
Sussurri obliqui

il monticiano ha detto...

@cometa: sì, buonanotte a te e agli ossequi.
L'Esquilino ormai è diventato un luogo dove vengono girati film e fiction in quantità industriale.
Quella volta stavano girando fuori i portici di Piazza Vittorio vicino via Conte Verde.
Riguardo i cinesi ti dò una bella notizia: credo di essere rimasto solo io a difendere il tricolore, o quasi. Scherzo naturalmente.
Ho imparato la lezione: se rispondono al mio saluto bene altrimenti non ci sarà un'altra volta.

il monticiano ha detto...

@progvolution: ricambio molto cordialmente.

il monticiano ha detto...

@magicpolaroid: per me quando parli di questi oggetti diabolici e come se parlassi cinese. Quanto ai tuoi studi presso la southern university di Los Angeles, la prossima volta, tramite skipe, ne parlerò con il mio amico di laggiù che sicuramente la conoscerà.
Durante la tua permanenza ce ne sono stati di terremoti?

teodo ha detto...

Ti saluto con tanta gioia e accompagno il mio ciao con un grande sorriso.
ciao ciao

il monticiano ha detto...

@teodo: la tua gioia e il tuo grande sorriso mi hanno aiutato molto per sentirmi meglio rispetto a quando ho visto e rivisto il tuo video.
Ciao.

upupa ha detto...

...bravo!!!!!così si fa...complimenti

il monticiano ha detto...

@upupa: volutamente ho omesso di raccontarne altri di saluti perchè non degni assolutamente di essere citati.
Però qualcuno m'è rimasto.

Tua madre Ornella ha detto...

Un caro saluto!!
Ornella

Antonio U. Riccò ha detto...

Ciao, Aldo!

Come vedi sono arrivato da Hannover, passando Dall'Afghanistan al lago di Garda (www.antonioricco.it/blog), fino al tuo blog.

Un caro saluto da
Antonio

il monticiano ha detto...

@Antonio U.Riccò: Benvenuto!!!
Hai fatto questa sorta di giro del mondo! In 80 giorni?, non credo, in 80 ore?, neppure, in 80 minuti?, forse, anche meno.
A rileggerci presto.