mercoledì 14 gennaio 2009

SECONDA PARTE della 3^Puntata - "H come Hospital"

003 DALL’HOSPITAL CON FURORE – (seconda parte)
Il punto è che lo fa in continuazione anche per cose inutili e se qualcuno tarda a venire snocciola a voce alta una sfilza di bestemmie talmente forti da spaventare qualsiasi “toscanaccio”; poi ci aggiunge anche delle imprecazioni così pesanti da far inorridire anche il più violento dei “scaricatori di porto” (con tutto il rispetto per i due citati ad esempio).
Lettera/C – Buster adotta sempre una tattica: dice (al muro perché nessuno lo ascolta) peste e corna di tutto il personale, poi quando un’infermiera o un’operatrice sanitaria si presenta allora piagnucola, si lamenta, fa la vittima e, ringraziando a modo suo la persona che è intervenuta per aiutarlo, chiede scusa in maniera sfacciatamente ipocrita.
Ogni tanto si vede sua figlia o suo genero che si limitano a fare appena l’indispensabile.
Giovedì 6 marzo 2008 –ore 3,10 (prima dell’alba)
Mi sveglio di soprassalto a causa di un gran vociare.
E’ la televisione accesa nella stanza “privata” singola (200 euro il giorno), posta di fronte la nostra di tre letti, occupata da un cittadino polacco che non capisce una parola d’italiano. Prima di convincerlo a spegnere la TV c’é voluto l’intervento di non so quante persone. Ottenuto un po’ di silenzio alle 3,50 (sempre prima dell’alba), nel corridoio si alza chiara e forte la voce di uno dei ricoverati in un’altra stanza vicino la nostra che chiama a lungo: Alvaroooo, Francescaaaa, Giuseppeeee, Mariaaaa, bambinelloooo, bueeee, asinelloooo, (tutto il presepe con l’aggiunta dell’eco) senza interrompersi mai.
Il fatto è durato fino alle 5,00 (vicino all’alba) quando hanno avuto inizio gli esami clinici di rito (Ecg, prelievi, temperatura, etc) a digiuno.
In mattinata faccio un’altra domanda a Pisolo (giorno e notte con quel buffo copricapo in testa):
“oggi è giovedì…sai dirmi se per caso a pranzo passano gnocchi?”
“Nooo…magari…perché?”
“perché non mi sono mai piaciuti”
Arriva mezzodì, l’ausiliaria porta i vassoi con il pranzo: primo “gnocchi”, secondo “pollo”!…Aiutooo!…
Chiedo gentilmente se posso cambiare quei due “piatti” e ottengo una risposta positiva con l’avvertenza però che nei “rigatoni al sugo di pomodoro” e nella “fettina alla pizzaiola” c’è un “po’ di sale”…Non importa, mi dico, affronterò coraggiosamente qualsiasi evento, anche luttuoso!
Alle 15,00 p.m. Pisolo ha salutato tutti e ha lasciato vuoto il letto lettera/A augurando buona permanenza. Dopo circa due ore è venuta accanto a me una gentile infermiera la quale mi ha depilato accuratamente tutta la parte sinistra del petto pronta per l’intervento chirurgico fissato per l’indomani nella mattinata.
Lentamente cala la sera, arriva la notte e Buster del lettera/C ogni tanto si sveglia e, tanto per cambiare, suona il campanello.
Venerdì 7 marzo 2008 – ore 9,00 a.m.
Niente colazione oggi…è “Il giorno dell’invasione Il D-Day” (pardon…dell’intervento). Dopo un po’ viene la mia personale ombra celeste - mio figlio - il quale mi segue passo passo fino alla sala operatoria dove mi ci porta in lettiga Caronte, ovvero Gaetano, il 1° ferrista di sala, ormai un giovane-vecchio amico sin dal primo intervento dell’aprile 2007 (anche perché ho scoperto che è un “laziale ultrabollente” vedendogli appeso al collo un ciondolo raffigurante l’Aquila!). Ovviamente, durante il tragitto dalla mia stanza alla “stanza dei ferri”, si è solo parlato di calcio. Sono le 10,20 a.m. ed inizia la “fiesta” nel corso della quale si divertono tutti: i due cardio-chirurghi, l’assistente, il 1°ferrista i quali continuano a scambiarsi battute piene d’ironia per tutta la durata dell’intervento che termina alle 12,10 circa. L’unico a non divertirsi sono stato io, anestetizzato solo localmente e pertanto poco disposto a partecipare se non marginalmente.
Dopo che Caronte, sempre seguito dalla mia ombra-celeste, mi ha riportato in lettiga al mio letto lettera/B, tiro un bel respiro di sollievo.
Strano…il letto lettera/A è ancora libero. Non c’è stata alcuna nuova entrée. L’inquilino di lettera/C – Buster invece è lì che, a bocca aperta, se la dorme.
Faccio appena in tempo ad ultimare il pensiero che fa il suo ingresso, accompagnato da moglie ed un figlio, seduto sulla solita sedia a rotelle, il “Colosso di Rodi” (secondo i dati appresi col trascorrere delle ore tra me e lui spiccano le seguenti differenze: 84 anni d’età -6 più di me, 190 cm.circa di altezza -25 più di me, 106 Kg di peso -40 più di me).
Entriamo in confidenza abbastanza presto anche se certe volte faccio fatica a capirlo perché deve portare quasi sempre il boccaglio dell’ossigeno.
Romano e romanista lui con tutta la sua famiglia, nato nel quartiere Trionfale (mi é balzato subito in mente il ricordo di mio padre il quale amava questo quartiere che frequentava spesso per lavoro e dove molti dei suoi abitanti lo chiamavano anziché Gaetano, Aurelio Massimo!…i perché sono stati sempre un mistero almeno per me). Io e il Colosso abbiamo simpatizzato per tutta la durata del mio “soggiorno” all’Hospi. Anche se, specialmente di notte, quando gli viene voglia di cambiare posizione (capita spesso) il letto ed anche il resto trema tutto (scosse pari ad un terremoto d’intensità magnitudo 7 secondo le scale dei sismologi Mercalli e Richter). Lui ha sempre e soltanto due grossi desideri: dormire (anche lui a bocca aperta) e mangiare.
Le giornate, lente a passare, procedono tra flebo, compresse, prelievi e cose del genere, sia per me che per Colosso di lettera/A e Buster di lettera/C.
Sabato 8 marzo 2008 – ore 21,00 p.m.
Me ne sto seduto a leggere in attesa del sopraggiungere del sonno quando mi pare di sentire un continuo mormorìo. Mi guardo intorno per capire da dove proviene, protèndo l’orecchio destro perché da quello sinistro non sento un “tubo” e…sono io a restare a bocca aperta!…Il mormorìo proviene dal letto lettera/C occupato da Buster il quale sta recitando pater noster, avemaria e gloria patri nientepopodimenoche in…”latino”!… e come se non bastasse anche il rosario!
Ma come, dico io, se tiri giù bestemmie e moccoli giorno e notte e poi che fai?…ti metti a pregare?… credi così di fare penitenza?… Boh!…Tanto vale non stupirci più di nulla.
Domenica 9 marzo 2008 – dall’alba al tramonto (ed anche oltre)
Lunedì 10 marzo 2008 – “ “ “
Nulla da segnalare su tutto il “fronte” se non le solite “lagne” di Buster-lettera/C e le “scosse telluriche” di Colosso-lettera/A.
(segue)

17 commenti:

progvolution ha detto...

Sei fortunato hai assistito alla crisi mistica/conversione di Buster!
Un evento tipo apparizione di Lourdes...
Sussurri obliqui

l'incarcerato ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
l'incarcerato ha detto...

Secondo me combinerai qualche guaio con il "Colosso"! ;)

ps continua così, veramente bravo! :))

ANNA ha detto...

In effetti è un po' così... negli ospedali, quando ci stai, non sai se ridere o piangere! Quando è capitato a me passavo da momenti di sconforto a momenti in cui mi dovevo nascondere sotto il cuscino perchè mi veniva da ridere! :)) bacioooooooooo

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

@ MontY
Devi fare questo:
Attivare sul blog
(dalle impostazioni blog)
il ricevimento dei commenti via e@mail.

Questo il modo di procedere per l'attivazzione di questo servizio:

1) vai su:PERSONLIZZA
(in alto a destra rispetto al blog,una volta effettuato il login I.D. sul tuo blog)

2)vai su:IMPOSTAZIONI(accedi cosi al retro del blog)

3)FORMATTAZZIONE.VAI IN:
EMAIL PER NOTIFICA COMMENTI
All'interno del riquadro scrivi l'indirizzo email dove tu vuoi ti arrivino i commenti
Volendo puoi inserire anche un indirizzo diverso rispetto a quello dell'unt I.D. Google,cosa che io sconsiglio,
al massimo fai come me,io ricevo i commenti per posta elettronica in tre diversi indirizzi,
uno su quello di Google ,uno su quello in piattaforma Windows,l'altro su piattaforma Yhaoo.
4)Sotto il riquadro troverai questo Link:

Scegli dai contatti.
Li volendo puoi inserire fino a dieci indirizzi email, separati da virgole.
Questo servizio di Google email,inviera' un messaggio a quegli indirizzi che tu indicherai,
quando qualcuno lascia un commento sul tuo blog.
A che serve? Be diciamo che puo' servire a chi ha impellente
il bisogno di seguire un dato blog e vuole essere aggioranto anche dei relativi commenti-
Diciamo che quel servizio si puo' consigliare di attivarlo solo a blogghisti che sanno con sicurezza
di qualcuno che vuole essere avvisato.
Spero sia chiaro e sopratutto ti sia utile!:-)
Gabrybabelle

NADIA ha detto...

Holaaaaaaaaaaaaaa!!!!
alduccio buongiorno querido!!!
caspita buster se convertito, funziona sempre così besremmiano bestemmiano e poi pregano, valla a capire la gente!!!!
un besito mas grande!!!!
hasta siempre!!

La Mente Persa ha detto...

in latino!?!
Allora deve proprio avere paura!!!!!!!!!!!! O segue le ultime direttive del Pastore Tedesco ;P
gio

Luz ha detto...

Ti leggo, sempre con grande piacere...

Punzy ha detto...

meglio di ER...

come vedi, non annoi proprio nessuno!!

Lara ha detto...

Annoiare??? Il Monticiano???
MAI, siamo tutti sempre in attesa delle sue puntate...
Stavolta poi addirittura la crisi mistica di B e in latino ...

Ciao Aldo, a presto.

chicchina ha detto...

Ciao,Aldo,mi sono letta con interesse tutte le puntate di H-come hospital e trovo spiritosissimo il tuo modo di scrivere,su un argomento che di solito ci fa arrabiare o rattristare,per tanti motivi.
Ho accumulato esperinze discrete per abbondanti frequentazioni ospedaliere,e se dovesse ancora capitare,farò tesoro delle tue osservazioni attente e puntuali,aiuterà di sicuro.
Vedo che siamo in tanti,ormai ad apprezzare la tua vivace presenza in blog,ci hai conquistate!
Un cordialissimo saluto-Chicchina

cometa ha detto...

Io sono un po' distratto, ho il tempo di leggere sì e no un paio di blog al giorno e quindi lo faccio sempre di fretta. E allora mi chiedevo come facessi a scrivere dall'ospedale, a conservare questo aplomb... ma oggi finalmente ho notato la data, ed ho capito che scrivi in differita. Ho tirato un sospiro di sollievo e posso finalmente leggere le tue cronache con la tranquillità di sapere già che è andato finire tutto bene!
Ma quando Buster finirà il rosario e le litanie, a cosa mai passerà?
Alla Sura della Vacca?
Forse era il momento di insegnargli qualche bella canzone anarchica!
Forza con il seguito! la cometa rossa

Tua madre Ornella ha detto...

Ciao Aldo
solo un abbraccio!
Ornella

ANNA ha detto...

Monticià si a' vita mia! :) Ti adoro!!!! kiss kiss

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

Sai Monty(riporto qui la mia risposta al tuo commento)al "Frattini" di turno io gli manderei volentieri un'altro tipo di regalino,ma visto che c'è chi mi considera un'oltranzista,cosa che non sono certamente perchè comunque e sempre predico il dialogo(in qst ulyimi giorni ho avuto il mio bel daffare ANCHE sul mio canale YT-CHANNELL, per calmare gli animi,in merito a quel che sta succedendo SUI territori occupati...quindi?Per tornare al ministero e il Ministro degli Esteri gli farei un bel....va' be,pernacchio,lascimo stare PEACE AND LOVE!!

p.s. Intanto registro il fatto che molti bloggher,che solitamente si dicono schierati a sinistra,per quanto riguarda la questione Medio Orientale si stanno tenendo "stranamente distaccati" o se vuoi leggermente defilati!!Che strano,quando c'è bisogno di essere coesi i compagni si defilano dietro le piu svariegati e colorate bandiere.CHE STRANO!!Assomiglia alquanto al nostro paese politicamente parlando,tanti bla bla bla e pochi che hanno il coraggio di dire veramente quel che pensano dello schifo di questa guerra,sopratutto NESSUNOP DICE LE VERE RAGIONI MONETARIE E DI BISNESS che, come la solito prevaricano i diritti dei civili cittadini!!!

Gabrybabelle

teodo ha detto...

La paura è paura ...........
ciao ciao

marina ha detto...

Tanto vale non stupirsi di nulla! grande filosofia, amico mio
marina