giovedì 9 settembre 2010

QUI SI STA BENE

Quella sera, giusto all'ora di cena, Gino si stava recando a passo svelto verso un ristorante che gli era stato raccomandato dai suoi colleghi di lavoro, ma ad un certo punto si sentì chiamare, si voltò e vide venire verso di se, quasi correndo, Tullio un suo vecchio amico. Abbracci, baci, scambio di battute e reciproche domande e risposte sulle loro personali situazioni. Gino benché quasi cinquantenne informò l'amico, anche lui della stessa età, di essere ancora scapolo mentre Tullio invece gli disse di essersi sposato non da molto con una bella donna, Milena, deliziosa, intelligente, calma, docile, mansueta etc etc. S'informò su dove si stava recando al momento del loro incontro e quando si sentì dire da Gino che stava andando a cena in un ristorante vicino Tullio insistette molto per fargli cambiare idea e ci riuscì invitandolo a casa sua. Lui doveva prima sbrigare qualcosa perciò gli dette un suo biglietto da visita con l'indirizzo e quasi lo costrinse ad accettare quanto gli aveva proposto. Gino accettò non molto entusiasta, salutò l'amico Tullio e si avviò.

A casa di Tullio sua moglie Milena con un bicchiare in mano colmo di liquido chiaro come acqua dice alla cameriera Rosetta

MI: Allora Rosetta questo è un liquido potentissimo per smacchiare, sono certa che adesso riuscirai a far sparire quelle macchioline sul soprabito che voglio indossare stasera. Cerca di fare del tuo meglio

RO: (prendendo il bicchiere) non dubiti signora (sta per avviarsi ma suonano alla porta, allora posa il bicchiere su di un tavolino poggia-telefono per andare ad aprire ma Milena la ferma

MI: No, vado io ad aprire tu pensa a quello che devi fare

RO: (esegue dimenticando di prendere il bicchere con il liquido)

MI: eccomi (apre la porta di casa)

GI: Buona sera signora è permesso?

MI: (esitante) prego...lei chi sarebbe?

GI: non le ha telefonato suo marito?

MI: no perché, che doveva dirmi?

GI: se mi fa entrare le spiego tutto...ecco, grazie. Il fatto è questo: poco fa ero in strada e camminavo per i fatti miei quando improvvisamente mi sento chiamare, mi volto e chi ti vedo?

MI: non lo so...

GI: ma Tullio, naturalmente, proprio suo marito. Ci siamo abbracciati perché siamo amici da molti anni e non ci vedevamo da tanto tempo. Poi mi ha chiesto dove ero diretto. Ho risposto che stavo andando al ristorante per cenare, poichè io sono scapolo, sa com'é, mangio sempre fuori casa, non mi va di cucinare, sono uno di buon appetito, quindi...

MI: quindi?

GI: appena ha sentito che andavo al ristorante Tullio mi ha fatto cambiare idea. Ma dove vai, lascia perdere, vieni a casa mia a cena, così conoscerai anche mia moglie - non lo sapevo che si era sposato – a casa mia si sta bene, e così via. Per farla breve mi ha convinto soltanto dopo avere tanto insistito...sapesse quanto ha insistito...

MI: ah! Ha insistito tanto?

GI: direi troppo. Mi ha detto che lei si chiama Milena. Io mi chiamo Gino, piacere di fare la sua conoscenza. Una gran bella casa la vostra, qui sì che si sta bene...

MI: grazie. Ad ogni modo torniamo alla cena. Mio marito l'ha invitato a cenare da noi, ma ha dimenticato due cose: primo che mi aveva promesso di portarmi a cena fuori e per l'occasione avevo persino indossato questo bell'abito , secondo che non ho nulla in frigo per preparare una cena decente, mi manca il...

GI: Credo non ci sia da preoccuparsi perchè Tullio mi ha detto, tra l'altro, che provvedeva lui ad acquistare tutto il necessario per una buona cena...

MI: sì capisco, ma è meglio far controllare che cosa c'è rimasto in casa. Rosetta? Rosetta...

RO: eccomi signora

GI: (appena vede entrare Rosetta, una bella ragazza, fra di sé esclama) ...Qui sì che si sta bene

MI: Rosetta mi dovresti dire cosa abbiamo in frigorifero per poter...Anzi no, facciamo così, vediamo che porta mio marito e poi...(suona il campanello della porta)

RO: (va ad aprire la porta e poco dopo rientra con un pacco tra le mani) signora c'è il commesso della rosticceria con questo pacco

MI: ah sì? Beh, portalo in cucina

RO: veramente signora vuole essere pagato...sono trentacinque euro...

MI: ma non ha provveduto mio marito?

RO: no, anzi suo marito ha detto al commesso che il conto lo avrebbe pagato lei

MI: (mostrandosi imbarazzata) il fatto è che non ho euro di taglio piccolo e non so che fare...

RO: il commesso ha detto che se non viene pagato riporta tutto indietro...

GI: (intervenendo) signora scusi, senza offesa, ci penso io poi, quando viene suo marito...

MI: lei è veramente gentile. Mi spiace crearle questo disturbo...

GI: ma le pare signora, per così poco ...(prende il denaro dal portafoglio, lo dà a Rosetta e sottovoce) ...almeno si mangia. Però qui si sta bene...

Questi episodi si ripeterono nello stesso identico modo, come il precedente, altre due volte: la prima per la consegna da parte del commesso di una enoteca di due bottiglie di vino pregiato per un importo di quindici euro e la seconda per la consegna di una torta da parte del commesso di una pasticceria, importo venti euro.

GI: (innervositosi, appena Rosetta ha ritirato l'ultima consegna ed è tornata in cucina per unirla alle precedenti , sbotta)...signora Milena, parliamoci chiaro. Io ho tirato fuori 35, 15 e 20 euro per un totale di settanta euro. Se suo marito non viene io mi porto via lei e la cameriera, Da qui non si scappa, qualcuno deve pur provvedere a ridarmi i miei euro...

MI: ma no, stia tranquillo, mio marito arriva, per forza deve arrivare, sistemerà tutto lui...

GI: e se lui non sistema io qui sfascio tutto...

MI: si calmi la prego, adesso vado di là e vedo se Rosetta ha iniziato a predisporre...

GI: ecco, bene, vediamo se si può cominciare a mangiare. Non ci vedo più dalla fame...

Dopo qualche minuto si sentì provenire dalla cucina un gran fracasso, urla, strepiti, fragore di oggetti che si rompevano e Rosetta, irritatissima, che riappariva dicendo

RO: me ne vado...me ne vado da questa casa e senza neppure dare gli otto giorni. Vado via da questo inferno...

GI: scusa ma cosa è successo?

RO: Mi domanda cosa è successo? Quella è isterica, è nevrotica. Lo sa che ha fatto? Ha buttato dalla finestra tutto quello che il marito ha fatto venire per la cena...

GI: ma no...

RO: ma sì

GI: non c'è rimasto proprio niente?

RO: beh, posso andare a vedere

GI: brava, brava va a vedere...Per la miseria settanta euro buttati dalla finestra...

RO: ecco, ho rimediato questo mezzo pianino, se per lei va bene, sa era del cane...

GI: no, se poi il cane si offende?

RO: allora glielo riporto?

GI: (gli strappa il mezzo panino dalle mani e comincia ad ingozzarsi fino a strozzarsi. Cercando qualcosa che lo aiuti vede il bicchiere pieno di liquido chiaro sul poggia-telefono lo prende ma al primo sorso...)

RO: (urlando) non beva, non beva, quello è liquido per smacchiare...(insieme a MILENA che è riapparsa sentendo le urla, sostengono GINO che, mezzo svenuto, si sta accasciando)

GI: (tra le braccia di MILENA e ROSETTA vaneggiando le guarda e mormora con un filo di voce) QUI SI' CHE SI STA BENE.

*******

RIASSUNTO DI UN VECCHIO SKETCH DI VARIETA' RIPROPOSTO NEL 1987


44 commenti:

Sandra Maccaferri ha detto...

L'ho già detto e mi ripeto: ti debbono assumere in teatro...regista ...sceneggiatore...vedi tu!!

riri ha detto...

Sei troppo forte!! Lo ripeterò ancora tantissime volte, non so farne a meno, quando racconti sei strepitoso, fai rivivere al lettore tutto il vissuto, sia pure "preso in prestito dalla tv".
Un abbraccio caro Aldo e ti auguro un'ottima giornata, anche Nick ti saluta.

zefirina ha detto...

e bravo aldo, e anche qui ti faccio gli auguri per il tuo compleanno conditi da un forte abbraccio

Punzy ha detto...

ma..sbaglio o un po' di teatro l'hai fatto? :)

cristiana ha detto...

Se ho capito bene, oggi è il tuo compleanno.
Ti faccio degli AUGURI così affettuosi e numerosi e sinceri che meriterebbero il Guinnes dei primati.
Oggi ti sei svelato: la tua professieone è sempre stata quella di sceneggiatore-dialoghista.
Cristiana

Pupottina ha detto...

ahahahahah
bravissimo Aldo!!!!
questo post è divertentissimo!!!
nel tuo blog si sta sempre bene ;-)
si ritrova il sorriso!!!

^______________^

rosy ha detto...

Prima di tutto Auguri per il tuo compleanno e dai che ottant'anni sono una meta che raccontano tante cose
e il tuo blog lo testimonia
Lettori di Aldo ritornate in via della Polveriera e fate gli auguri al nostro fascinoso amico
Aldo è un uomo ricco di esperienze e di fascino, il fascino della sincerità è tutto suo.
Belle le foto e bello tu e poi chi ama il teatro ha una marcia in più
Il tuo blog è un'istituzione per i tuoi discepoli.
Mi permetto di scrivere cosi perchè ci siamo conosciuti nel reale ieri con mia figlia che è rimasta incantata da te, fai colpo su tutti

Per tenermi in tema con lo SKETCH xoncludo dicendoti
Qui da te si sta bene

A proposito il mio blog oggi ha deciso di dedicarti un pos
Ciao fratellone Bacione e Mille di questi giorni

PS certo che eri un'affascinante attore
Peò!

Bida ha detto...

Sono arrivata qui attraverso il Blog di Sandra...

Bhè...LEI é DAVVERO AFFASCINANTE!!

BUON COMPLEANNO SIG.ALDO!

Vedrò di leggere e aggiornarmi su ogni post che lei ha pubblicato!

Bellissimi davvero i suoi racconti! Lei dovrebbe proprio fare lo sceneggiatore...almeno potremo vedere qualcosa di BELLO!!

Bida ha detto...

ps: grazie Sandra per avermi indirizzata qui!!^__^

Adriano Maini ha detto...

Caro Aldo, non so più con quali parole farti i complimenti per i tuoi intriganti post! Ti sei fatto per caso, con questo raccontino di oggi, un dono prezioso per il tuo "genetliaco" (adesso voglio vedere come mi rispondi per le rime!)? Auguroni di cuore, monticia' (avrò scritto giusto?)!

il giardino di enzo ha detto...

SEI UN GANZO!!! Stavo giusto pensando a una di quelle commediole teatrali, mi sembrava di stare seduto in palchetto.
Grazie Aldo, sei un tormento per la malinconia.
Abbracci tanti

chicchina ha detto...

Il post è spassosissimo,come sempre,e tu hai le qualità dell'attore oltre che dello scrittore.
Oggi però il commento è anche un mezzo per farti gli auguri,più grandi,più belli più tantissimissimi-ma si può dire?- per i tuoi anni -80-che porti benissimo,con leggerezza e disincanto.Ti auguro tutte le cose belle che ti aspetti dalla vita,di qualsiasi cosa si tratti,perchè i desideri ed i sogni non hanno età.

Spes ha detto...

Carinissimo!:)
Ma chi sono i protagonisti nelle foto????????

Sandra Maccaferri ha detto...

Ciao Aldo, ormai è sera e son ripassata: come sta andando la tua festa?
A me il mio compleanno mette sempre allegria e un tremolio in fondo allo stomaco: anche se sono... diciamo... GRANDE!!!
Passa una splendida serata.

nonno - enio ha detto...

la prossima volta occhio a scroccare una cena! potrebbe andare molto peggio c'è gente che ha bevuto acido muriatico....

DIANA. BRUNA ha detto...

Mi sono stufata di dirti che sei fantastico e che tu sei nato per il cinema!!!
Anche questo episodio è troppo bello!!!
Però vedo che tutti ti fanno gli auguri perchè oggi compi 80 anni!!!
E allora che ti posso dire? Di rimanere con noi ancora tantissimi anni, magari 30 o 40 perchè abbiamo bisogno dei tuoi scritti dai quali attingiamo tante lezioni di vita scritte con eleganza, ironia e tanta intelligenza.
Ti voglio bene
Bruna

stella ha detto...

Auguri!!!

Il Ballo dei Flamenchi ha detto...

bello, bello. Sembrava Plauto :)

ady happyborn ha detto...

quando è che è stato il tuo compleanno? mannaggia,devo essermi persa qualcosa, ti faccio i miei auguri e i complimenti per questo spassosissimo post...quì si che si sta bene.

Annarita ha detto...

Beh, Aldone, sai bene cosa penso di te, vero? Quindi non mi dilungo e ti faccio anche qui, a casa tua, i miei più sinceri e affettuosi auguri per il tuo compleanno.

Un abbraccio.
annarita

Angelo azzurro ha detto...

Caro Aldo, arrivo ora, in tempo spero per rinnovarti gli auguri anche in questo tuo spazio. Ottant'anni sono un bel traguardo e spero tu stia festeggiando come si deve.
Quel bell'omo della foto sei tu vero?
Di nuovo, ti abbraccio forte
un bacio grosso
lucia

Nounours ha detto...

Ciao Aldo! Tantissimi auguri e tanti bellissimi anni ancora assieme a tutti noi.
Sketch brillante e pure gli attori!
Un abbraccio, Nou.

Ambra ha detto...

Arrivo buona ultima, ma condivido tutti glia apprezzamenti di tutti.
I tuoi racconti sono delle satire argute e questa poi è una piccola pièce teatrale, L'avrai anche presa da un vecchio sketch, ma già l'idea di crearne un post è un'idea grandiosa.

riri ha detto...

Ho letto che è il tuo compleanno, 9 o 10, va bè, gli auguri si possono fare per una settimana. Ti giungano da Torino, con il cuore, profonda stima ed amicizia sinceramente virtuale. Sei un grande e noi tutti ti vogliamo un gran bene:-)

il monticiano ha detto...

@Sandra Maccaferri 1^)e 2^): Avrei voluto fare qualcosa nel campo teatrale ma non ci sono riuscito.
Grazie e grazie per gli auguri, la serata l'ho trascors a cena con mio figlio e la sua banda ed è andata bene fino a notte inoltrata.

@riri 1^) e 2^): Sono contento vi sia piaciuto e grazie molto anche per gli auguri.
Un caro abbraccio a te e a Nick.

@zefitina: Il condimento mi piace ed io ti ringrazio molto,
Un abbraccione.

@Punzy: No, non sbagli, ma sempre a livello amatoriale.

@cristiana: sì, sì, lo è e sono 80
grazie per i gli auguri da primato e per il commento generoso

@Pupottina: Grazie, a me fa piacere che qualche volta riesco a far sorridere.

@rosy: Ti ringrazio per tutto: auguri, commenti fin troppo generosi, inviti e complimenti.
Un abbraccione sorellina.

@Bida 1^) e 2^): Grazie per il commento e per gli auguri. Mi farebbe piacere se tu usassi con me il TU perché va bene che ho 80 anni ma preferisco così. Grazie naturalmente anche a Sandra.
Un caro saluto.

@Adriano Maini: Sì, hoo messo il post per ricordarmi dei tempi passati e per farmi un regalo.
Monticia' si scrive proprio così. bravo.
Grazie e un caro saluto.

@il giardino di enzo: Allora seduto in un palchetto, non in platea.Spero ti sia divertito ugualmente. Grazie a te, almeno per qualcosa sono utile.
Un abbraccione.

@chicchina: Grazie per il commento, i complimenti, gli auguri e gli auspici.
Un caro saluto.

@Spes: Di quei protagonisti nelle foto, uno sono io e le altre due
mie quasi coetanee debuttanti.

@nonno.enio: Starò molto attento e cercherò di evitare incontri di vecchi amici.

@DIANA BRUNA: Grazie di tutto. Almeno fino a 80 ci sono arrivato.
Speriamo bene.
Ricambio con affetto.

@stella: Grazie molto per gli auguri.

@Il Ballo dei Flamenchi: Così si rideva una volta, semplicemente.

@ady happyborn: Tutto a posto, gli auguri vanno sempre bene, grazie. Lì proprio bene non si stava, ma è fantasia, quindi.

@Annarita: Sì, lo so e ti ringrazio e grazie anche per gli auguri.
Un abbraccione.

@Angelo azzurro: C'è sempre tempo per gli auguri e grazie.
Sì quello sono io ma 23 anni fa.
Come corre il tempo!
Anche a te un abbraccione.

@Nounours: Grazie, io lo spero, almeno per un altro po'.
Un abbraccione.

@Ambra: Grazie per tutto: La scenetta andava di moda tanti anni fa, ma strappa ancora qualche sorriso.

giardigno65 ha detto...

GRAN VARIETA'!

Maraptica ha detto...

Hahahahahahahah sceneggiatura spettacolare! Attori di alto livelo! E' sempre un gran piacere leggerti Aldo! ;)

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

ahahahahaha strepitoso... Augurissimi in primis (seppure in ritardo!) e in secundis complimenti vivissimi per il post di ieri perchè è veramente da morir dal ridere. :)

Grazie mille Monti! Sei un mito!

Carlo ha detto...

Ciao Aldo e buon pomeriggio!! Divertentissimo... anche perché ce l'hai raccontato in un modo perfetto. Sembrava di essere seduti a teatro!! Bello!!

Ma... ho captato voci di bloggers che mi dicono che è anche il momento di farti.... dei grandissimi AUGURI!!!! Complimenti a te, veramente! E' veramente il caso di "rubare" la battuta e affermare che "qua da te, si sta bene!!"

Consentimi di abbracciarti virtualmente per questo augurio e passa un bel fine settimana! Ciao Aldo!!

Maraptica ha detto...

Mi è sfuggito un compleanno di un ottantenne in ottima forma fisica/mentale o mi sbaglio?! E allora.... AUGURI!!! :*

bussola ha detto...

ahahahahaha che sano quadreto familiare :-)

La Mente Persa ha detto...

Mitica foto!
Bisogna che ora le tiri fuori tutte!

Giovanni Greco ha detto...

Ciao! Volevo comunicarti un cambio di indirizzo del mio blog denominato [Re]write di Giovanni Greco.
Qualora avessi ancora inserito nello scambio link, da noi concordato, il vecchio indirizzo: http://www.giovannigreco.eu/dblog
Ti prego di cambiarlo semplicemente in http://www.giovannigreco.eu praticamente togliendo la parte finale /dblog.
Grazie e a presto

TuristadiMestiere ha detto...

arrivo un po' in ritardo per gli auguri...li accetta lo stesso? Ho avuto l'impressione di essere seduta sulla poltroncina rossa di un intimo teatro di paese e di seguire attentamente uno sketch spassosissimo. Ho visto persino gli sguardi, le espressioni e sentito il tono delle voci. Ma come ha fatto?

monteamaro ha detto...

Caro Aldo non posso che unirmi al coro di elogi degli amici bloggers!
Ti dirò che l'ho vista male per il Gino quasi subito: Altro che "Qui si sta bene!"
Bella storia, mi ha messo di buon umore, esco contento nonostante la pioggia, te ne ringrazio!
Ah, naturalmente AUGURI!!

bussola ha detto...

Ciao, innanzitutto ti volevo ringraziare del fatto che le foto ti piacciano.
Le foto che vengono messe su questo blog logicamente sono fruibili a tutti; qualora doveste essere interessati e le scaricate vi chiedo la cortesia di avvisarmi in quanto queste rimangono di proprietà dell'autore. Vi dico questo in quanto con le stesse foto partecipo a concorsi fotografici....sono sicuro della tua buona fede altrimenti non mi avresti avvisato...:-) fdj

Grace (ma nana) (ma cazzara santa) ha detto...

Ma povero Ginooo! Anzi no..per lui è stato solo un episodio..il vero sfigato è TULLIO..con la moglie che si ritrova heheh!!!
Aldoneeee, sketch strepitoserrimo..mi son seduta sulla poltroncina di velluto rosso e me lo son gustato tutto! Hai sentito il mio applauso???

AUGURISSIMI per il tuo COMPLEANNO!

Bacio

il monticiano ha detto...

@giardigno65: più che GRANVARIETA' è piuttosto l'Avanspettacolo di tanti anni fa.

@Maraptica: Una volta si rideva così
veramente con poco e tra gli attori c'erano anche dilettanti allo sbaraglio.

@il rospo dalla bocca larga: Grazie degli auguri e di tutto il resto. Quelli che portavano in scena quel tipo di teatro si divertivano molto.

@Carlo: Come dicevo sopra anche tra noi ci si divertiva.
Grazie del tuo commento generoso e degli auguri graditi. Ti saluto anch'io con un abbraccio.

@Maraptica: Sarei stato molto contento se ti fosse sfuggito
quel compleanno dell'ottantenne.
Ad ogni modo grazie di cuore.

@bussola 1^) e 2^): Gli inviti a cena fatti senza essere concordati
tra i coniugi non sempre vanno a finire bene.
Spero di aver chiarito tutto circa l'errore da me compiuto.

@La Mente Persa: Non ci sperare, le ho bruciate.

@Giovanni Greco: tutto sistemato
secondo le tue indicazioni.
Grazie a te e a presto.

TuristadiMestiere: Io gli auguri li accetto e li gradisco sempre.
Grazie per il tuo simpatico e generoso commento.
A rileggerci presto.

@monteamaro: Bene, sono contento
di essere riuscito in qualcosa.
Mi dispiace per la pioggia e naturalmente grazie per gli auguri.

@Grace (ma nana): Certo che ho sentito l'applauso e dopo il bis mi sono inchinato per ringraziarti della tua augusta
presenza.
Grazie per gli auguri.
Un abbraccione.

@Maraptica

Il Ballo dei Flamenchi ha detto...

è vero, è vero, così si rideva una volta. Secondo me c'era molta più eleganza e stile negli spettacoli di qualche decennio fa :)

Giulia ha detto...

Ciao Aldo, ho letto il tuo post, scrivi molto bene, è molto simpatico. Sono contenta di aver parlato insieme a te via skype, per me è stata una nuova esperienza.
Simpaticamente
Giulia.

il monticiano ha detto...

@Il Ballo dei Flamenchi: Quello che hai scritto mi riconsola un po' trattandosi di semplice scenetta da avanspettacolo.

@Giulia: Ti ringrazio e sono contento che ti sia piaciuto.
Un caro saluto.

serenella ha detto...

Tanti auguri di vero cuore per i tuoi splendidi 80anni. Da quanto tempo non leggevo i tuoi racconti. Mi mancavano. Un abbraccio.

il monticiano ha detto...

Pare che rispondere al tuo commento su questo post sia diventato un grosso problema. Questa è la seconda volta che ci provo.
Ti ringrazio per gli auguri molto graditi e per il commento,
Un abbraccione e bentornata.

stella ha detto...

Bellissimo racconto!