giovedì 18 ottobre 2012

A VOLTE IO SONO UN PO' STRAROMPI

Ai bordi del vialetto interno del Parco di Piazza Vittorio sono state installate di recente alcune panchine con i bordi laterali di metallo fino a terra mentre il piano seduta e l'alzata sono a barre di un legno particolare molto robusto.
Su una panchina a destra del vialetto noto quattro ragazzi, credo di età tra i 16 e i 18 anni, alti, magri, capelli biondi e zainetto dietro le spalle. Molto probabilmente turisti.
Anziché seduti sul piano si trovano in cima all'alzata con i piedi calzati da scarpe sportive che poggiano sul suddetto piano seduta.
Mi fermo, li guardo, loro sorridono scambiandosi gli sguardi.
Gli domando
= siete italiani?
Loro si guardano in faccia, ridono e scuotono la testa...
= tedeschi – deutschen?
Continuano a ridere scuotendo ancora la testa...
= francesi – fraìncaise?
Ridono ancora più forte e dicono sempre no stavolta pure con le mani e allora, cercando di fare il muso duro più possibile, gesticolando gli chiedo
= e insomma che c^^^o siete?
Evidentemente questa volta hanno compreso e rispondono senza più ridere...
= svenskar...
Mi sembra di capire che si dichiarano svedesi forse capiranno l'inglese e gli ordino...
= sit hear...(aggiungo un segno inequivocabile della mano sbattendola sul piano seduta della panchina).
Scendono da dove stavano appollaiati e se ne vanno piuttosto celermente, rabbuiati in viso, senza voltarsi.
Sono certo che mi avranno creduto un guardiano del parco.
Da parte mia io non so dove ho trovato l'ardire ma...quanno ce vo', ce vo'.
*******
NOTA BENE: le parole in lingua straniera le ho ricavate da Google traduttore.



22 commenti:

il monticiano ha detto...

Tornare sulle proprie decisioni non è poi così sbagliato.
Grazie amici blogger.

zicin ha detto...

Oh!!! Ecco, finalmente si può commentare... che bello!!!
Hai fatto proprio bene, Aldo, ad intervenire... e si, quando ci vo'... ci vo'!
I tuoi episodi sono davvero raccontati benissimo ed è un piacere leggerli ed è bello, poi, esprimere il proprio pensiero.
Un abbraccio
Ciao

zicin ha detto...

Oh!!! Ecco, finalmente si può commentare... che bello!!!
Hai fatto proprio bene, Aldo, ad intervenire... e si, quando ci vo'... ci vo'!
I tuoi episodi sono davvero raccontati benissimo ed è un piacere leggerli ed è bello, poi, esprimere il proprio pensiero.
Un abbraccio
Ciao

cristiana2011 ha detto...

Tornare sulle proprie decisioni denota ampiezza mentale.
Se tu sei un rompi, io sono strarompi. Non ne faccio passare una a nessuno.
Ma sono convinta di far bene e quindi posso affermare che tu hai fatto benissimo
a riprendere quegli stranieri, tanto più che a casa loro non oserebbero mai farlo.
Devi vedere gli svizzeri, che a casa loro sono ligi e osservano le regole, quando sono qui si sfogano e fanno cose incredibili.
In fondo, quelli che agiscono così, si sentono oppressi.
Un super abbraccio!
Cristia'

Zio Scriba ha detto...

Hai fatto bene a sgridarli ma... "sit hear" dovrebbe voler dire più o meno "sedetevi ad ascoltare": forse avevano paura che je facevi un comizio!! :-))

Un abbraccio di bentornato.

Ernest ha detto...

sei stato un grande Aldo!

Bastian Cuntrari ha detto...

... ah!! 'mbe'... ti stavo proprio aspettando al varco!
Bravo!

m4ry ha detto...

Caro Aldo, hai fatto benissimo..non è mai troppo tardi per impartire lezioni sul senso civico !
Ti abbraccio !
P.S. Tornare sulle proprie decisioni è sintomo di intelligenza..:)

Adriana Riccomagno ha detto...

E' sempre un piacere venire qui e leggere i tuoi aneddoti! L'ironia è una dote eccezionale!

Adriano Maini ha detto...

Volevo già commentare ieri, in effetti! Confermi in ogni occasione di essere una persona di grande statura morale! :)

Sandra M. ha detto...

Oh...son tornata e vedere: bravo che hai cambiato idea! Hai fatto bene sì...e va-là che hanno capito cosa volevi dire.

nucci massimo ha detto...

Hai fatto bene,
non li sopporto
ma lo facevo anch'io
e se fosse arrivato uno come te a dirmelo
avrei smesso prima.
Ciao Aldo.

Cri ha detto...

Hai fatto bene: coi giovani vandali e con il blog. E concordo con Cristiana ed m4ry: spesso si crede che cambiare idea sia sinonimo di banderuolismo; invece è l'ostinato perseguimento della coerenza, anche quando si capisce che non sarebbe sbagliato correggere il tiro, ad essere indice di rigidità mentale, per non dire di ottusità... Ogni fondamentalismo è indice di cecità, mancanza di elasticità e vecchiaia psichica! E siccome tu sei gggggiovane, non potevi che agire come hai agito ;)
Grande Aldo!!!!!

Carlo ha detto...

Strarompi? Aldo, sei stato fin troppo signore!!! Io... iè partivo de' capoccia dopo la prima risata!!!

Ciao Aldo! Tra le poche cose che mi mandano letteralmente in bestia, c'è la strafottenza. E questi giovanotti, per giunta svedesi, ne hanno dimostrata proprio tanta, considerato che nel loro paese, se non rigano dritto, sono puniti con gran severità.

Hai fatto benissimo!!!

p.s.: mi è sembrato strano ma, ieri, non c'era la possibilità di commentare.

rosy ha detto...

Finalmente il passaggio è libero.
Ma insomma Alduccio che ci combini?
Devi sapere che leggerti per me e per tutti i tuoi lettori è una gioia e questa gioia te la dimostriamo costantemente ad ogni tuo aggiornamento.
Tu sei una persona vera, anche se sei sempre molto modesto è questo ti rende speciale.

Comunque riscrivo di nuovo il commento.


Alduccio, quanno ce vo', ce vo' hai fatto benissimo, la stessa cosa l'avrei fatto anche io.

Un abbraccione.

cipralex1 ha detto...

caro Aldo,

nel nostro caso la difesa della panchina è un classico caso di conflitto di interesse.....!

Ciao Aldissimo. robi

Tiziano ha detto...

Ciao Aldo ai fatto bene quando ci vuole ci vuole io sono uguale a te non sono capace di tacere in certe circostanze.

Tina ha detto...

;--)))

Insomma, ha funzionato ;-))

Non temere, non sei il solo che prende certe posizioni, so fare di peggio, tipo, scendere dalla macchina, raccogliere il pacchetto vuoto che lo stronzo che mi precedeva aveva lanciato dal finestrino (fermi al semaforo), bussare sul vetro, lanciarglielo in faccia e dire a muso duro

LA CITTA' E' ANCHE CASA MIA...

Notte buona Aldo ;-))

riri ha detto...

Hai fatto benissimo Aldo, la maleducazione non ha nazionalità, molto spesso ci sono persone che se ne fregano dei beni comuni, bisogna avere il coraggio di dirglielo..io lo faccio ogni tanto, penso che i ragazzi ai giardini quando mi vedono arrivare si siedono bene:-)Un abbraccio e buon fine settimana.

Carla, i colori...pensieri della mia mente. ha detto...

Hai fatto più che bene Aldo...impossibile tacere...riportare al senso civico non è mai da rompi. ciaoooo

AlessandraLace ha detto...

bene, meno male che non sei de coccio e hai cambiato idea, così ora possiamo commentare, grazie Aldarè. belli maleducati sti panchinari, mi chiedo se si comportano così anche a casa loro. un abbraccio

Fra ha detto...

dovremmo essere tutti più rompi con quelli che si comportano da incivili, ma purtroppo si rischia di essere presi a insulti se non peggio!!