lunedì 7 ottobre 2013

IL DADO E' TRATTO

Queste parole mi ronzavano in testa da un bel po' di tempo vista la decisione presa. Ho quindi deciso di prendere atto definitivamente che sto rimbambendo ogni giorno di più.E non mi si venga a dire che ci sono persone che hanno un'età superiore alla mia - 83 anni - e che non sono rimbambiti affatto. Lo so benissimo e faccio loro tanti auguri perché restino ancora sulla breccia così come sono, ma io non faccio parte di questa categoria. Bando alle parole e andiamo ai fatti. Vediamo se me li rammento. Tutti i giorni faccio sempre gli stessi gesti sin da quando mi sveglio, ma non per paranoia, no, soltanto perché così evito di dimenticare qualcosa anche se non è una cosa importante:
1) mi alzo, apro alcune finestre, sempre e solo quelle, mi preparo e faccio colazione, prendo le pillole del mattino ed entro in bagno dove disbrigo le abituali faccende. Quando ne esco una vocina interna mi fa:
= rientra in bagno
= perché
= hai dimenticato qualcosa
= che cosa
= entra e vedrai.
Gli occhiali! Quando sono entrato me li sono tolti, li ho poggiati sempre nello stesso posto e lì l'ho lasciati. Grazie vocina.
2) mi siedo davanti a Pasquale, inizio a leggere le prime pagine di alcuni quotidiani, vari blog , i programmi TV delle principali reti alla scoperta di qualcosa di interessante da vedere -il più delle volte "non c'è trippa per gatti" – e torna la vocina:
= allora?
= allora che
= non saluti pc-Pasquale?
= ecco, ecco...buongiorno Pasqua'
= non devi dimenticarlo mai.
Ma 'sta vocina qua è amica mia oppure di Pasquale?
3) Esco di casa per il mio consueto giro con in tasca una piccola lista di cose da acquistare, ma non sempre giacché quando si tratta di una sola cosa sono certo di rammentarmelo. Dopo circa un'ora, il ritorno. Sto per aprire il portone quando rispunta la vocina e mi dice:
= dove vai
= dove vuoi che vada, rientro a casa
= e il latte?
= è vero, vado a comprarlo, grazie
= se non ci fossi io.
Si vanta pure la vocina.
4) Acquistato il latte prendo le chiavi dalla tasca e, fino alle prime due per aprire portone e vetrata tutto fila liscio, ma quando mi trovo davanti la porta di casa cominciano i problemi. Le due chiavi sono perfettamente uguali come misura, ma non come intaglio. Dopo due o tre inutili tentativi riecco la vocina:
= la vogliamo aprire o no questa porta?
= sto cercando la chiave
= non è quella
= e qual'è allora
= la prima che hai infilato sopra.
Possibile che la vocina ne sa più di me? Ma allora cara vocina dimmi perché non ti fai sentire quando devo fare cose più importanti?

25 commenti:

m4ry ha detto...

Aldo...credimi, io ho praticamente la metà dei tuoi anni, eppure, anche io a volte vado in tilt. E fortunatamente, anche io ho una vocina amica che mi aiuta..
Tu non rimproverare la tua..sono certa che fa del suo meglio per supportarti, e tu, non sei eccezionale già di tuo ;)
Un caro abbraccio ! Ti auguro una serena giornata :)

nina ha detto...

Ottantatre anni saranno tanti, saranno pochi?
Penso che per te sono ottimi. Tu ne sai trarre il meglio di esperienza, ricordi, saggezza...mantenendo uno sguardo di bambino che ti fa osservare e indagare con curiosità e meraviglia ciò che ti circonda.
Poi ti sei organizzato a supporto una bella squadra di assistenti: il fido Pasquale per comunicare con il mondo intero, Leila per cullare i tuoi pensieri, Guendalina (detta Guen) per scandire le tue giornate.
Adesso conosciamo anche Vocina (a meno che non abbia già un suo proprio nome).
Insomma:avanti tutta!
P.S.
Se ti sembrasse strano che io mi ricordi i nomi con cui hai animato le cose a te care, sappi che sono andata indietro nei tuoi post per ritrovarli.
Hasta luego!

Fra ha detto...

Ecco, mi piace molto il commento di Nina qua sopra... quindi lo quoto.
Un abbraccio caro Aldo

Antonio C. ha detto...

ma secondo te perché ho dato quel nome al mio blog? sono più le cose che dimentico di quelle che ricordo...e poi a volte la dimenticanza è terapeutica. un saluto

Bastian Cuntrari ha detto...

Non vale, Monty!
Dove l'hai presa, la vocina?
Si compra? Si affitta? È in leasing?
Non sai quanto mi farebbe comodo!
A partire dalla ricerca degli occhiali: è impossibile cercare gli occhiali senza occhiali e allora mi metto quelli da sole, pensa tu!
E se dimentico il foglietto della spesa su cui ho investito ore di attenzione?
Me la presti, la vocina, please???

Tomaso ha detto...

Caro Aldo, siamo della stessa età e confesso che pure io faccio le stesse cose come hai spiegato tu!
La vita continua, e cerchiamo di affrontare i giorni che ancora ci aspettano caro amico.
Buona settimana sempre sorridendo.
Tomaso

Enrico Bo ha detto...

siamo un club davvero numeroso accidenti!!!

Cri ha detto...

Ma allora io sono molto più rincoglionita di te! E oltretutto non ci ho manco la vocina di scorta!!!
(Non ti sei rincoglionito, evidentemente: ti sei scisso!!! :D )

Mondod'Arte di S.Pia ha detto...

Ciao Aldooo,
Come mi sta simpatica la tua vocina, però adesso che mi ci fai pensare credo proprio di averla pur'io, solo non credevo si chiamasse vocina.
Abbraccioooo

cristiana2011-2 ha detto...

Hai delle belle pretese, Aldo.
Chi, superata la soglia della pubertà, non ha vuoti di memoria, non nmette postit per non dimenticare cerrte incombenze o usa la lavagnetta appesa in cucina?.Se io o mio marito dimentichiamo il biglietto della spesa, telefoniamo a casa per farcelo dettare.
Poi devi considerare che mica siamo delle macchine : siamo umani, O NO?
Cristia'

Maria Gabriella ha detto...

A me non sembri affatto rimbambito. Se la vocina funziona, va tutto bene, mi pare...:)

Nou ha detto...

Ciao Aldo:)
E' sempre uno spasso passare da te! Ti ringrazio per rendermi lieta la giornata. Sei e hai una grande forza che fa bene a chi ti legge.
Io devo ritornare da dove sono partita per ricordarmi il perché dello spostamento, tante volte in un giorno. La lotta maggiore è diretta agli occhiali che se non ricordo dove li ho lasciati, non è come per il telefonino che basta chiamarlo per azionare la suoneria e individuare il luogo dove si trova. Dovrei dotare anche gli occhiali di suoneria, aspetto il brevetto :)
Ho anch'io una vocina interna che però non parla una lingua molto comprensibile. La tua è cento volte meglio!
Bacioni
Nou

riri ha detto...

E' bello leggerti Aldo, a volte per poco tempo (vedi nipotini), passo poco, ma quanto mi piace leggerti! La vocina è molto importante, aiuta piccoli e grandi, a volte è saggia..
Consolati che non sei solo, pochi giorni fa un signore di tua conoscenza ne ha combinata una:-))ma te lo dirò a viva voce:-) Un abbraccio.

chicchina ha detto...

Gli occhiali?li cerco anche quando ce li ho ..indossati, con una resistente catenella,si sa mai.E poi tu almeno hai la vocina,un lusso che aiuta davvero.Non è così grave come dici,e l'età c'entra poco.Un abbraccio,Aldo e tutta la mia simpatia.

Mariella ha detto...

Quella vocina si compra? Oppure con l'età ti arriva come bonus per non sacramentare troppo a causa della cattiva memoria? E chi ne soffre fin da giovane,di mancanza di memoria, non dovrebbe avere un bonus doppio ed usufruire di due vocine?
Mi sono davvero divertita a leggerti oggi, Aldo.
Un abbraccio per la sera.

zefirina ha detto...

mi ci vorrebbe sta vocina!

Paolo Falconi ha detto...

Praticamente una soceretta ... onnipresente, criticona e rajante come un mulo quando meno ne avresti bisogno:-)

Si sa la via della santità è irta di spine e bisogna farla rigorosamente scalzi

Sono sicuro che saprai importi

EriKa Napoletano ha detto...

Anch'io non ricordo mai dove lascio gli occhiali ma la vocina non ce l'ho ancora..... Salutone.
Erika

Paolo Falconi ha detto...

A dire il vero non sono sicuro che il mulo rajia ... forse inizia nitrendo e finisce ragliando:-)

Scusa Aldo ... è che ad essere troppo precisi... si finisce per impuntarsi come i somari!

Aspita: Asini, Muli, Somari ... e Ciuchi
ma quanti so? :-))

Ernest ha detto...

beh ogni tanto io vorrei la vocina in aiuto perchè ultimamente mi dimentico tutto... mah

Enly ha detto...

Diceva Giulio Cesare :)

Ambra ha detto...

Aldo sei unico, non sapevo che tu fossi anche un ventriloquo. Perché immagino che quando parla la vocina la tua faccia resta immobile, vero?

cipralex1 ha detto...

Caro Aldo,
"Oimè, quanto somiglia al tuo costume il mio"...!

Buona giornata a te ed alla vocina da robi Leopardi.

Sandra M. ha detto...

Eh, avercela ...'sta vocina! me la presti? Io scrivo biglittini e mi servirebbe Vocina per farmi regolarmente suggerire dove li lascio.
Abbraccio.

Tina ha detto...

Che me la presti?

Eviterei la lista appesa al monitor con l'elenco delle cose da fare.

Notte buona Aldo
Tina