martedì 29 dicembre 2009

ANCHE QUESTO ACCADE - Una storia vera

Ho letto da qualche parte che, quando si è vecchi la vita dei sensi e dei sentimenti è morta e sepolta, consumata fino in fondo, MA PUO’ NON ESSERE COSI’.
Circa trenta anni fa Nino, il fratello di Teresa, una signora di mia conoscenza, alto ufficiale dell’esercito, sposato e padre di due figli, partecipò con i suoi uomini, come accadeva ogni anno, ad un’esercitazione militare in una zona dell’alta Italia. Solitamente queste esercitazioni duravano circa un mese.
Capitò che quella volta, alloggiando per l’occasione in un albergo fece la conoscenza con Velia la cassiera del bar dell’albergo medesimo, una giovane donna sposata . Tra loro nacque una tale simpatia che si trasformò dopo breve tempo in passione travolgente.
Il marito della giovane cassiera, Pietro, era un operaio il quale un certo giorno si accorse di questa storia e allora minacciò la moglie dicendole che se non avesse interrotto quella relazione avrebbe fatto una strage uccidendoli entrambi.
La storia tra i due amanti finì bruscamente.
Passavano gli anni e nel frattempo Pietro aveva migliorato la propria posizione tanto da diventare ricco e godere, lui e la propria moglie Velia, di un benessere mai sognato. Purtroppo non durò molto, giacché a causa di una malattia Pietro morì lasciando sola la moglie Velia.
Veniamo ai giorni nostri.
Non si sa bene come, ma i due, Velia l’ex cassiera e Nino, l’alto ufficiale, entrambi sulla soglia degli 80 anni, s’incontrano quasi per caso e iniziano a vedersi di nascosto.
Per un po’ di tempo tutto procede bene per i due colombi ma Pina la moglie di Nino inizia ad accorgersi della storia anche perché quando lui parla al telefono con l’ex cassiera lo fa a voce alta e quindi si sente chiaramente quello che il colombo dice alla sua bella: “Amore mio come stai…sì ci vediamo oggi”…e così via.
La consorte esasperata chiama Teresa, quella signora di mia conoscenza e le racconta ciò che sta combinando suo fratello Nino. Allora a sua volta Teresa chiama il proprio fratello, il colombo e lui, mortificato, si difende dicendo: “Noi non facciamo nulla di male… non andiamo a letto insieme, quando c’incontriamo parliamo e ci carezziamo soltanto ” .
E così per ben due anni.
Pina, la moglie di Nino, l’anno scorso è stata male e lui le è stato sempre accanto, per un intero anno. L’estate scorsa, per riprendersi, lei va per dieci giorni in una bella località della Liguria ospite di un’amica.
Nino allora approfittando dell’occasione programma qualcosa per il periodo di assenza della moglie. Rimane in casa buono buono solo per quattro giorni poi decide di trascorrere gli altri sei giorni insieme al suo amore, ma la moglie, furba, prima di partire ha calcolato tutto e si è premurata di avvisare i conoscenti del suo palazzo pregandoli, quando vedono la colombella d’ottanta anni di fermarla e di dirle che l’ex ufficiale non è in casa in quanto per suo espresso desiderio lui è dovuto andare in un’altra località.
Infatti è proprio ciò che avviene: la moglie ha visto giusto.
La colomba è fermata per le scale da un’amica e avvisata dall’assenza del colombo.
Lui invece sta in casa e aspetta il suo amore poi, vedendo che non arriva, dopo un po’ le telefona ma lei non vuole sentire ragioni e riattacca il telefono. Nino riprova tante di quelle volte fino a che finalmente Velia risponde ma per dirgli soltanto che non vuole più vederlo. Gli racconta che un’amica della moglie l’ha fermata mentre era in procinto di salire da lui e quindi ha capito che sua moglie sa tutto. Aggiunge inoltre che vuole essere lasciata in pace. Nino chiama sua sorella Teresa le racconta tutto e poi, avvilito, si mette a piangere e dice: “Non so quello che arrivo a fare se Velia mi lascia. Io l’amo tanto e vorrei che Pina capisse che il nostro amore non fa male a nessuno” Teresa gli risponde: “Nino, non puoi pretendere che tua moglie ti capisca, vuoi o non vuoi siete ancora sposati e certamente non ti darà la sua benedizione anche se non fate nulla di male. Ma ti rendi conto che tu giri per casa parlando a telefono con questa Velia chiamandola amore, luce dei miei occhi, tesoro…Questo non si fa”.
Qualche tempo dopo, una sera, Nino tutto felice richiama Teresa sua sorella e le dice che si trova
in un ristorante con la sua Velia giacché era riuscita a convincerla a tornare insieme poi, come se niente fosse gliela passa al telefono. Teresa colta alla sprovvista riesce a mantenere la calma e con molta gentilezza ma imbarazzata le augura la buonasera e avverte che anche lei è in imbarazzo. Nino aggiunge che una storia d’amore a questa età è molto bella e che vorrebbe l’approvazione della propria moglie e della famiglia in quanto Velia gli riempie la vita di luce mentre sua moglie è stata ed è una bisbetica. Lui, alto ufficiale dell’esercito in casa è trattato come se fosse un soldato semplice, tenuto inoltre a stecchetto anche sui soldi. Non dice però che essendo stato sempre un bell’uomo, di corna alla moglie ne ha messe a bizzeffe
Nino e Velia continuano la loro innocente storia d’amore mentre Pina sembra essersi rassegnata.
Quanto raccontato dimostra che l’età incide sul fisico ma non sui cuori.
*****
FELICE ANNO NUOVO PER TUTTI

45 commenti:

ermes ha detto...

Auguri di Buon Anno, Aldo.

la Volpe ha detto...

cito un'amica di un'amica:

"storie surreali... e sono intorno a noi..."

spero che tu abbia cambiato i nomi dei personaggi! :p

un caro saluto

ps: non hai risposto all'ultima mail, spero 1) che ti si arrivata 2) che non ti abbia offeso o infastidito in qualche modo.

riri ha detto...

Auguroni di buon anno.
Forse avevo ti avevo già raccontato di 2 colombi che ai giardini si baciavano come 2 ragazzini ed avevano all'incirca quell'età?..Si, io penso che l'amore non sia solo per i giovani...
Caro Aldo un uomo non può certo pretendere la benedizione della moglie e parenti in una situazione del genere, andrebbe vissuta discretamente senza coinvolgere nessuno..penso sia una questione di buongusto.A volte ostentare troppa felicità potrebbe far male a chi non ce l'ha:-)
Bella e gradita storia...
ti abbraccio caro Aldo.

luly ha detto...

Aldo, credo che Teresa abbia ragione nel dire a Nino di non poter pretendere che la moglie accetti i suoi "amore mio, luce dei miei occhi...". Conosco benissimo una coppia di persone anziane che, all'età di 70 anni circa, ancora litiga per le sbandate di lui :O)
E' proprio vero, comunque, che l'amore non ha età!
Un abbraccio.

Punzy ha detto...

Non avevo dubbi Aldo; vedendo il tuo cuore e la tua mente giovani e pieni di vigote, non posso davvero dubitare che al cuore non si comanda, a qualsiasi eta'!!! :)

aleph ha detto...

Ho una zia di 75 anni. Da 40 anni ha un 'amante' della sua età.Quando ero piccola credevo fosse mio zio, e infatti lo chiamavo zio. Poi mi hanno spiegato la faccenda. Comunque sia io li ho sempre visti insieme. Ma lui non ha mai divorziato dalla moglie, la quale ovviamente, come tutto il paese sapeva della doppia vita di costui. Ogni tanto mia zia fa le bizze e lo manda a cagare, ma lui fa il pazzo innamorato e così ormai vivono insieme dal venerdì alla domenica sera. Sono vispi e arzilli come grilli e secondo me se la spassano pure. Io credo che mia zia non sarebbe stata più felice con un marito noioso e pantofolaio. Viva l'amour!

Luigina ha detto...

@ E' proprio vero che l'amore non ha età. Questa storia mi ha fatto riflettere molto e dovrebbe far riflettere molte mogli bisbetiche. Però anche quel birichino di Nino ha le sue responsabilità Buon anno Aldo

upupa ha detto...

Verissimo caro monticiano...i sentimenti sono sempre in evoluzione...ma non invecchiano!!!!!!!!!

Paola ha detto...

Evviva l'amore!!!!
I sentimenti non muoiono mai!!!
Ciao Aldo grazie della visita... peccato che non sei riuscito ad inserire il dono... mi avrebbe fatto felice!!!
Vabbè!!!
Per ora ti lascio una buona giornata... per gli auguri di fine ed inizio anno ripasserò!!!
Un abbraccio e baciotto

gturs ha detto...

ehehe l'amore è bello a ogni età, ma sempre rispettando chi ti sta vicino!
ciao Aldo e ti lascio anche i miei migliori auguri per un 2010 sfavillante;))
roberta.

il monticiano ha detto...

@ermes: altrettanto a te mio caro poeta.

@la Volpe: perfetta la citazione dell'amica di un'amica.
Naturalmente i nomi sono tutti inventati.
Salutissimi e per l'ultima mail tutto a posto.

@riri: Son contento che tu abbia gradito la storia, vera, e come vedi anche a quell'età accadono certe cose. Un abbraccio anche da me da estendere a Nico e R.L.

@luly: Ovviamente Teresa ha ragione ma credo che Nino abbia perso la testa.
No, non c'è un'età fissa.
A te e ai tuoi il mio abbraccio.

@Punzy: Birichina, mi hai scoperto.
E adesso come faccio?
Dammi un consiglio tu che sei donna

@aleph: Sapessi quanto invidio tua zia e il tuo quasi zio.
Viva l'amour per chi lo sta vivendo

@Luigina: Proprio così anche perchè Nino non è proprio uno stinco di santo come si suole dire.

@upupa: Non invecchiano mai, sono d'accordissimo.

@Paola: Viva sempre l'amore.
Sono stato un'intera giornata a litigare con Pasquale ma non sono
riuscito ad inserire il tuo dono gradito. Ne ho qualcun altro di tuo, grazie.

stella ha detto...

L'amore non ha età e ve lo dice una che se ne intende e a una certa età è ancora più bello.

zefirina ha detto...

concordo con stella e con aldo, l'amore non ha età e finchè si ha il cuore giovane si può sorridere alla vita

Angelo azzurro ha detto...

Viva l'amore e beato chi lo vive!
Credo che, maturando con l'età, sia ancora più splendido.
Però sono d'accordo con Riri.Nino doveva essere più discreto per non ferire nessuno.
Ciao Aldo!

Clelia ha detto...

Non è una banalità sostenere che l'amore non ha età. I sentimenti si risvegliano come la bracia sul fuoco. Basta un alito di vento e le emozioni riaffiorano. Di questa bella storia d'amore io provo pena per la moglie di Nino. L'umiliazione che deve sopportare tutti i giorni nell'essere l'ombra di un uomo che non la ama quanto ama Velia. Immagino sia un incubo per lei.


Clelia

Viviana r ha detto...

E proprio vero che l'amore non ha eta e conosco una donna che ha vissuto e vive ancora una storia abbastanza simile a questa. Ha 87 anni e sembra ancora una ragazzina al sup primo amore.
Buona vita, Viviana

Anna2 ha detto...

Ciao Aldo...
Che meraviglia!!!
Che bello vedere degli anziani mano nella mano,
e guardarsi negli occhi...E' lo spirito che conta...
e l'Amore se è sincero.
Caro Aldo,Tu sei cosi,sei giovane nello spirito e nel cuore...
Sei mica Tu nel racconto Vero???
Non mi spiacerebbe...
Ti lascio una buona serata,un bacio
e una carezza da Anna2.

gianna ha detto...

la adrenalina che si ha quando si vive una storia dell genere e molta....
se vivono insieme, non dura niente...
dura perche e eccitante il trovarsi e nascondarsi dalla moglie....e un giocco.....
mia mama ha 80 anni, vedova, quando finalmente e andata a vivere con il suo amore della gioventu, il matrimonio e durato solo 2 anni....
era solo fantasia ....un bacio, molto bella questa storia come la racconti

Tua madre Ornella ha detto...

Un grande bacio e un abbraccio

Ornella

Nicole ha detto...

Uhmm è brutto scoprire di non esser stata amata come l'altra.
A noi fa sorridere la storia, ma mettiamoci nei panni della moglie.
Poi che il cuore non abbia età, hai proprio ragione...eccome!

il monticiano ha detto...

@gturs: Roberta certamente hai ragione ma come pensare al rispetto quando l'amore travolge a quel modo? Ricambio di vero cuore
gli auguri per l'ormai prossimo 2010.

@@stella: Non hai idea di come sia d'accordo con te.

@zefirina: Grazie anche a te per condividere quello che io penso sull'amore che non tiene conto dell'età.

@Angelo azzurro: E' vero, una maggiore discrezione di Nino nei confronti della moglie sarebbe stata necessaria, ma a volte l'amore non conosce limiti.

@clelia: Per quello di cui sono a conoscenza io di questa storia vera credo che la moglie si sia rassegnata per il bene che vuole a Nino.

@Viviana r: Ti ringrazio per il nuovo esempio che hai portato circa l'amore che travalica i confini dell'età.
Buona vita anche a te.

@Anna 2: Assolutamente non sono io quello del racconto. La storia vera riguarda altre vere persone.
Anche a me suscita tenerezza incrociare persone anche della quarta età con la mano nella mano.
Ti abbraccio forte.

@gianna: Anche per la tua mamma quei due anni devono essere stati meravigliosi.
Grazie per i tuoi apprezzamenti.

@T.m.Ornella: Vi penso sempre te e Niki. Ti abbraccio.

@Nicole: Quando ho conosciuto questa storia vera mi sono chiesto cosa pensasse Nino. Io credo che per lui conti solo quello che prova per la sua Velia.

Aglaia ha detto...

Vista dalla parte di Nino è romantica...dalla parte di Teresa...na tristezza!!!O_O

Buon Anno Sor Aldo!!:-))

paoladany ha detto...

però che bella storia.. anche se un pòparticolare. Buon 2010. Paola

Angelo azzurro ha detto...

Aldo, Un fantastico 2010 anche a Te! Ti auguro tanta salute, soprattutto, ma anche serenità. Un bacio

marina ha detto...

splendida storia. Sono tentata di raccontarne una io
buon anno, Aldo
marina

Luz ha detto...

Bella storia d'amore, ma la moglie l'avrebbe dovuto cacciare di casa visto che gli aveva messo un cesto di corna e lei aveva fatto finta di non saperlo per una vita intera e i due colombelli avrebbero potuto avere più coraggio e viversi l'amore quando era il tempo piuttosto che a 80 anni solo per guardarsi in faccia.
Sono la solita cinica e realista. Come dire "le cose vanno cotte e mangiate".
Buon anno!!!!

Paola ha detto...

Ciao Aldo,
auguro a te e famiglia un felice 2010 ricco di sorprese, di gioia, di felicità, di serenità e tanta pace!
Un forte abbraccio!!!

il monticiano ha detto...

@Aglaia: Solidarietà a Teresa. Mi pare giusto.
Auguroni di cuore.

@paoladany: Moolto particolare, veramente.
Una montagna d'auguri a tutti voi.

@Angelo azzurro: Quelli sulla salute e sulla serenità sono gli auguri che più gradisco.
Un bacione.

@marina: Carissima, raccontala dai.
Augurissimi e felice anno nuovo.

@Luz: Tu quoque bella figlia mia.
Quando si tratta di "mangiate" sei
sempre in prima fila.
Un abbraccione e auguri a tutta la famiglia.

@Paola: Salute e serenità mi premono in modo particolare.
Auguri e un forte abbraccio.

Annarita ha detto...

Caro Aldo, i sentimenti non hanno età...

Ti auguro un 2009 ricco di gioia e di soddisfazioni.

Un abbraccio
annarita

rosy ha detto...

L'età incide sul fisico ma mai sul cuore..giusto.

Una storia che fa riflettere molto
l'amore i sentimenti non hanno età come dici giustamente Annarita.
Sai che ti dico Aldo?
che l'amore ringiovanisce anche il fisico.

Ti auguro un buon e scoppiettante 2010 a te e famiglia.
Un abbraccio lungo 200 kilometri...la distanza che divide Caserta da Roma.ciao.

riri ha detto...

Caro Aldo, ti auguro un anno migliore, con tutte le cose che possono far bene, forza e grinta ne hai già da vendere, si capisce benissimo:-)
ah..dimenticavo ti auguro che pasquale si comporti bene:-)
Un augurio va anche ai tuoi lettori, a quelli che hanno imparato a conoscerti e che ti stimano tantissimo, io di più:-)) Ti abbraccio.

Nicolanondoc ha detto...

Avanza il nuovo anno caro Aldo, speriamo di percorrere il sentiero meno difficoltoso :-)
Ti abbraccio

Rita ha detto...

Luna d'argento con stelle dorate, gnomi, folletti e fatine incantate. Una pioggia di auguri e un pensiero fatato per un 2010 da togliere il fiato!

^.^
Un bacione

il monticiano ha detto...

@Annarita: Me ne sono accorto anch'io.
Contraccambio con affetto auguri e abbracci.

@rosy: Se è così da domani mi faccio una corsetta intorno al palazzo.
Per gli auguri che ti anticipo e per gli abbracci vediamoci a metà strada.

@riri: Ti ringrazio per le tue gentili parola e ricambio gli auguri.
Però Pasquale fa sempre i capricci.
Anch'io ti abbraccio.

@Nicolanondoc: Speriamolo davvero.
Stasera pokerino?
Un abbraccio anche da me.

@Rita: Perbacco che versi dorati.
Un augurio e un bacio affettuosi.

amatamari© ha detto...

Grazie per tutti i tuoi splendidi racconti ed un augurio sincero di buon anno nuovo!
:-)

Gap ha detto...

Se fossi cattivo ti augurerei un 2010 con la Lazio in serie B, ma dato che sono buono d'animo mi limito ad augurarti un felicissimo 2010.

DIANA B ha detto...

No, caro Aldo, penso proprio che l'amore non guarda la carta d'identità, per lui l'età anagrafica non conta. Bella la storia che hai raccontato, e diciamolo, proprio storia non è perchè sai quante volte succede nella vita reale?
Ciao carissimo, ancora un mare di auguri per un anno colorato tipo arcobaleno. Bruna

Jasna ha detto...

un breve passaggio per augurarti buon anno caro Aldino... Un abbraccio stretto , stretto.

desaparecida ha detto...

L'emozione più farte e rendersi conto che l'amore ancora faccia battere il cuore,quello vero.

Un abbraccio mio caro,che bello leggerti!

stella ha detto...

Buon anno con un abbraccio!

il monticiano ha detto...

@amatamari:Grazie soprattutto a chi li legge.
Ti auguro affettuosamente un felice 2010.

@Gap: Ciao zero tituli. Ti ringrazio per l'augurio momentaneamente accantonato. Sappi che sono abituato a questo continuo saliscendi dalla B alla A e viceversa e quindi...noli me tangere...si dice così?
Che il 2010 sia molto più felice di
questo 2009.

@DIANA B: Infatti non è soltanto una storia ma un fatto vero.
I tuoi graditi auguri li ricambio con affetto.

@Jasna: Buon anno anche a voi. Ti
abbraccio insieme ai tuoi Enzo, Zoe e Alessandro.

@desaparecida: A quell'età poi forse è ancora più bello.
Ti abbraccio anch'io e auguri.

emanuela ha detto...

Storie d'amore e di donne quasi abbandonate.
Buon anno caro Aldo

il monticiano ha detto...

@stella: E' il 2010 e spero davvero in un buon anno.

@emanuela: Sì, sono queste storie che dici e questa è una vera.
Tanti auguri anche a te carissima.

Luigi Morsello ha detto...

Non so perchè, caro Aldo "Il monticiano", dopo avere scambiato qualche commento tempo fa poi non ne sono più venuti.
Ma questa mattina, avendo più o meno la tua età, e quella dell'alto ufficiale del tuo racconto, non avendo di meglio fa fare, ho acceso il computer e la prima mail era un tuo commento ad un post di Luz.
Mi ha incurisito la tua affermazione, di conoscere il celebre pittore colombiano Fernando Botero, tuo quasi coetaneo (Botero ha 78 anni) ti aveva confidato chi era la modella ritratta nel quadro che Luz aveva utilizzato per il blog,tua conterranea, quadro che non ho commentato. Ciò ha suscitato la mia inesausta curisità, per cui sono andato a cercare il tuo profilo e quindi il tuo blog e vi ho trovato questo post.
Premetto che avevo appena finito di leggere l'ultima fatica di Andrea Vitale "Pianoforte vendesi" ed ero ancora soggiogato dalla narrazione affascinante di questo medico di base di Bellano, sul lago di Como e, avendo letto tutti i suoi libri, mi stavo chiedendo dove prendesse ogni volta lo spunto fantastico-poetico per scriverli e mi rispondevo, abbastanza facilmente, che erano racconti di tradizione orale del suo paese, tramandati nelle famiglie residenti da generazioni, dunque fatti veri abbelliti dalla tradizione orale.
Bene, apro il tuo blog e vi trovo questo post che mi sembra come ispirazione fantastica molto simile ai racconti di Vitali, con la differenza che tu racconti un fatto vero, accaduto a persona di tua conoscenza, un tuo amico.
Mi è piaciuto molto, mi è piaciuta anche la sua valenza allegorica sull'amore che sopravvive come sentimento fortissimo e motore dell'universo alla decadenza fisica e allo spegnersi della passione carnale, che non blocca il godimento della presenza fisica in chiave decisamente platonica.
Complimenti e auguri di Buon anno 2010.

modesty ha detto...

...più che altro dimostra con quante "piccolezze" gli esseri umani si complicano la vita.
l'amore come sentimento è sempre una cosa giusta.
la gelosia in qualunque circostanza è sempre un sentimento dannoso e sbagliato, prima di tutto per chi lo prova.

:) buon anno, al